domenica , 16 Giugno 2024

ANDREA CASTELLI: “Storie libere”

600DebutterA� sabato prossimo, 8 febbraio, al Teatro Comunale di Pergine Valsugana A�LIBERE STORIEA�, il nuovo spettacolo di Andrea Castelli, al suo fianco, Daniele Filosi di TrentoSpettacoli, la realtA� produttiva e distributiva che da qualche tempo ha avviato una collaborazione conA�il noto attore trentino. L’incontro con il pubblico si ripeterA� ancora a Pergine sabato 15 febbraio e, successivamente, ad Egna, Tesero e Spiazzo Rendena.

A�Doveva essere a�� ha spiegato Castelli a�� un un incontro informale col pubblico della val di Fiemme, al quale peraltro sono molto affezionato, dopo il malaugurato incendio del teatro di Cavalese. Preparando una scaletta di possibili argomenti mi sono lasciato prendere la mano: salendo sul palcoscenico, bene o male, A? sempre meglio dare una forma anche a quello che puA? essere un semplice incontro col pubblico. Quindi mi sono scaturite le a�?libere storiea�? che spesso racconto a colleghi ed amici le quali perA? in questa occasione, visto che con piacere si A? sparsa la voce, avranno un pubblico piA? ampio.A�

Il progetto nasce dalla collaborazione tra il noto attore trentino e TrentoSpettacoli, giovane e dinamica realtA� produttiva e distributiva. La��occasione di incontro A? avvenuta nel gennaio 2012 per lo spettacolo a�?Processo alla banalitA� del malea��, scritto e diretto da Maura Pettorruso e con Andrea Castelli nel ruolo da protagonista. La piA?ce ha replicato in Trentino nella settimana dedicata alla ricorrenza della Giornata della Memoria, con un ottimo riscontro di pubblico e critica. La collaborazione tra TrentoSpettacoli e Castelli si A? poi estesa alla��estate 2013 per a�?E poi tornA? il silenzioa��, un originale spettacolo sui ricordi legati alla costruzione delle centrali idroelettriche nella valle del Chiese, andato in scena nella suggestiva cornice di Forte Larino, a Lardaro.
Da qui la��idea di collaborare su un progetto originale di Andrea Castelli, per cui TrentoSpettacoli si occuperA� della parte organizzativa e distributiva. Una dimostrazione concreta di quanto sia possibile e necessario fare rete e creare collaborazioni concrete anche in ambito culturale.

LO SPETTACOLO

Un pacato ritorno alla parola, attraverso le storie. Semplici o complicate che siano, esse raccontano le esperienze che costituiscono il bagaglio personale, il cosiddetto a�?vissutoa�?, di una persona. Che si voglia o no, contengono sempre un a�?avviso ai navigantia�? i quali, prima o poi – ma sempre prima che sia troppo tardi – dovrebbero trarne indicazioni per il viaggio.

La vita a volte ci suggerisce cose importanti, attraverso le persone che ci accompagnano o che incontriamo, e anche attraverso le storie che viviamo. PerA? non sempre – e quasi mai subito – si comprende quali perle sono contenute in avvenimenti o persone che abbiamo sfiorato con imperdonabile superficialitA�. A volte si puA? rimediare, a volte no.

Ecco perchA� in questo incontro Andrea Castelli cercherA� (raccontando in modo divertente come da anni fa in teatro) di seguire una sottile linea che identifichi e scovi eventuali segnali che, magari tardi, gli hanno fatto capire come era tracciata la strada che si trovava davanti.

Che la��abbia capito A? ancora da vedere, ma intanto lo racconta. E forse nel ritrovarsi insieme a rivivere casi della vita, avventure, gesta e peripezie si puA? imbattersi in un minimo comune denominatore che ci fa tornare a casa un poa�� piA? sollevati.

A�SarA� un monologo a�?mistilinguea�? a�� ha spiegato Castelli a�� basato sul racconto di situazioni divertenti, a volte perfino ridicole: episodi che, nella vita, mi hanno lasciato un messaggio. Un incontro con il pubblico nel quale la��attore si nasconde dalla storia attraverso la semplicitA� del racconto.A� Ci saranno due storie di naja, episodi legati al periodo scolastico, il primo incontro del giovanissimo Andrea con il teatro.

GiovedA� 13 marzo 2014
Teatro Comunale, Tesero

Sabato 15 marzo 2014
Teatro Parrocchiale, Spiazzo Rendena

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *