sabato , 25 Maggio 2024

SCAPPO A TEATRO: il principe felice e la rondine d’inverno

OLYMPUS DIGITAL CAMERASi concluderA� martedA� 11 marzo al Teatro a�?Cuminettia�? di Trento la rassegna SCAPPO A TEATRO, organizzata dal CSC a�� Centro Servizi Culturali S. Chiara. L’ultimo dei quattro appuntamenti in cartellone avrA� per protagonista la Compagnia a�?Coltelleria Einsteina�? con IL PRINCIPE FELICE E LA RONDINE D’INVERNO, uno spettacolo liberamente ispirato al racconto a�?Il Principe Felicea�? di Oscar Wilde. Il sipario si alzerA� alle ore 10,00.

SarA� la rilettura in chiave teatrale del racconto di Oscar Wilde a�?Il Principe Felicea�? a concludere martedA� 11 marzo a Trento la rassegna SCAPPO A TEATRO, organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara.

IL PRINCIPE FELICE E LA RONDINE D’INVERNO, che sarA� in scena al Teatro Cuminetti con inizio alle ore 10.00, A? uno spettacolo adatto ad un pubblico dai 5 ai 10 anni allestito della Compagnia a�?Coltelleria Einsteina�? e realizzato su testo di Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola.

La storia, che gioca su diversi piani a�� razionale, emozionale e comico a�� racconta di una rondine in ritardo sulla migrazione verso i paesi caldi che, in una fredda notte d’autunno, si ferma ai piedi della statua del Principe Felice. E’ proprio dalla��alto di quel piedistallo sul quale A? posta la statua che il Principe ha modo di rendersi conto della povertA� del suo popolo: una situazione che mai, in vita, aveva potuto o voluto conoscere. Decide allora di chiedere aiuto alla rondine per cancellare le brutture e le miserie della cittA�. La rondine preferirebbe, a dire il vero, proseguire il viaggio verso il Sud ma, vinta dal suo buon cuore, si rende disponibile ad aiutarlo. La rondine ama la vita e, per amore, A? pronta ad inaspettate avventure. Non teme la morte, che sente come naturale conclusione di un ciclo, e per il Principe non sarA� difficile coinvolgerla in missioni che salderanno un legame forte e matto e che li unirA� per sempre.

Ma ecco entare in scena un personaggio sorpresa: si tratta di un corvo, testimone dei fatti e punto di raccordo tra gli uomini e gli uccelli. Chiassoso e simpatico, lotterA� strenuamente per contrastare quel legame tanto pericoloso fra la rondine e il Principe.

IL PRINCIPE FELICE E LA RONDINE D’INVERNO intreccia chiare indicazioni ornitologiche con i temi della��amore e della generositA� disinteressata e con riflessioni sulla povertA� e sulla compassione. Lo spettacolo, che ha nella musica un elemento di primo piano, segue la linea artistica della compagnia fatta di poesia, comicitA� e sorprese e vede in scena tre attori: Giorgio Boccassi, (che con Fabio Comana ha curato anche la regia), Donata Boggio Sola e Massimo Rigo. (F. L.)

Lo spettacolo IL PRINCIPE FELICE E LA RONDINE D’INVERNO rientra nel progeto didattico a�?Liberi di volarea�?, nato dalla sinergia tra il Centro Servizi Culturali S. Chiara e il MUSE ed A? stato preceduto, lo scorso mese di dicembre, da un incontro rivolto agli insegnanti che ha rappresentato una��occasione per approfondire le tematiche riguardanti i movimenti migratori della��avifauna in Trentino.

Con l’aiuto degli esperti zoologi del museo, i partecipanti hanno potuto conoscere il fenomeno della migrazione, affrontandolo sia dal punto di vista dei migratori, che da quello del ricercatore che lo studia. Giovanna Palmieri, consulente teatro ragazzi del Centro Servizi Culturali S. Chiara ha potuto invece anticipare i temi della rappresentazione in programma martedA� 11 marzo e descrivere la��esperienza che potranno vivere i bambini dopo aver assistito allo spettacolo teatrale.

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *