martedì , 25 Gennaio 2022

BIODIVERSAMENTE 2012
San Michele (TN) – 27, 28 ottobre 2012

Biodiversamente, giunto alla terza edizione, quest’anno A? dedicato all’acqua e alla piA? grande riserva idrica d’Europa: le Alpi.

Grazie alla partnership tra la��Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e la rete WWF, sono tanti i Musei, gli Orti Botanici, gli Acquari e le Oasi WWF in tutta Italia che, il 27 e il 28 ottobre, daranno vita a diverse iniziative speciali per dar risalto alla ricerca scientifica.

Il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele alla��Adige propone una serie di iniziative con laboratori didattici per tutte le etA� e visite guidate sul tema della��acqua come risorsa indispensabile per il nostro territorio, sia in virtA? del suo utilizzo in passato come via di comunicazione, sia per lo sfruttamento della sua forza che ha alimentato per anni le macchine idrauliche, un tempo presenti in grande quantitA� lungo i corsi da��acqua del Trentino.

Queste le proposte del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, in programma sia sabato 27 che domenica 28 ottobre.

Dalle 14:30 alle 18:00 laboratori didattici rivolti a bambini e ragazzi di tutte le etA� a cura dei Servizi educativi del Museo:
Zattieri per un giorno: creazione di modellini di zattere simili a quelle che in passato fluitavano lungo il fiume Adige, importante via di comunicazione e di trasporto per le merci.
Gira la ruota: realizzazione di un portamemo in legno a forma di ruota idraulica, che ricorda lo sfruttamento delle risorse idriche in Trentino per il funzionamento di diverse macchine ad acqua.
Alle 14.30 e alle 16.00 visita guidata alle macchine ad acqua conservate al Museo: mulino, maglio del fabbro e maglio del ramaio, mola, segheria alla veneziana.

Per il programma completo delle iniziative di Biodiversamente www.wwf.it/biodiversamente.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *