domenica , 16 Giugno 2024

FA’ LA COSA GIUSTA
Trento, 26 – 28 ottobre 2012

Manca poco all’apertura della ottava edizione della fiera a�?Fa’ la Cosa Giusta! Trentoa�?, che andrA� in scena dal 26 al 28 ottobre a Trento Fiere, e il motore dell’organizzazione A? giA� a pieno regime.

GiA� 163 gli espositori iscritti alla fiera trentina del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, mentre prosegue la ricerca di volontari che abbiano voglia di dare una mano per la riuscita di questo evento, e di disponibilitA� di posti letto per gli espositori che non potrebbero permettersi la partecipazione dovendosi pagare anche l’albergo.

Intanto A? stato completato il programma culturale, che A? da sempre uno dei punti forti della manifestazione. Fra i laboratori per adulti, tanto richiesti da essere sempre a�?sold outa�? molto prima dell’avvio, tornano fra gli altri quelli sull’autoproduzione del pane, della birra, dei detersivi, mentre debuttano quello di autoproduzione di sapone da olii usati, a�?la buona cucina dagli avanzia�?, a�?Cucina senza glutinea�? e molti altri.

Senza contare quelli per i bambini, che potranno cimentarsi con la riparazione della bicicletta, la tessitura, il feltro, l’argilla, la pittura e l’autocostruzione di uno scacciapensieri al naturale. Ricco anche il programma di seminari, conferenze e presentazioni, accompagnati quest’anno dalla prima mostra dei vini trentini da uve da agricoltura biologica, una novitA� che permetterA� ai visitatori nella giornata i sabato 27 di incontrare 12 viticoltori e degustare il prodotto del loro lavoro.

Per il programma completo, l’elenco aggiornato degli espositori, le info su come diventare Volontari della Fiera o su come dare la propria disponibilitA� per un posto letto, e le modalitA� di iscrizione ai laboratori, si puA? consultare il sito www.trentinoarcobaleno.it.

Scarica il pieghevole >

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *