Il “no alla guerra” di Fiemme al Trento Film Festival

600 dolomitenfront

Il rock musical “Dolomiten Front” realizzato a Forte Dossaccio da un cast di artisti fiemmesi sarà proiettato il 2 e il 6 maggio 2017.

 

“Dolomiten Front”, il rock musical contro tutte le guerre, realizzato in Val di Fiemme nello scenario di Forte Dossaccio, con i giovani artisti e professionisti delle Valli di Fiemme e Fassa e del Trentino, nel centenario della prima guerra mondiale, partecipa alla 65aEdizione del Trento Film Festival nella sezione Orizzonti Vicini. Il film sarà proiettato al Cinema Modena martedì 2 maggio alle 21.30 (Sala 2) e sabato 6 maggio alle 19.00 (Sala 3). La sezione Orizzonti Vicini, in partnership con Trentino Film Commission, è uno spazio dedicato ai film prodotti o girati in Trentino-Alto Adige, per promuovere progetti e talenti locali.

Gli autori, produttori, regista ed altri partecipanti, saranno presenti alle proiezioni per rispondere alle domande del pubblico.

Il film musicale “Dolomiten Front”, prodotto dalla Berlino Shaking Foundations Multimedia Productions, è stato girato interamente in Val di Fiemme, nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, con la regia di Sara Maino. Il suo cast è formato da giovani attori, ballerini e musicisti, ma anche tecnici e video maker, della Val di Fiemme, della Val di Fassa e di altre zone del Trentino.

Il rock musical è un grido contro tutte le guerre, passate, presenti e future e un inno alla pace. Girato nel settembre 2015 a Forte Dossaccio, in Val di Fiemme, ha già partecipato a diversi film festival internazionali, ottenendo un premio della critica per il miglior cortometraggio musicale al film festival internazionale Muvi di Lisbona, lo scorso dicembre.

Il contesto è quello di un futuro indefinito, in cui il mondo è nuovamente in guerra. Un gruppo di giovani musicisti è arruolato nell’esercito e viene inviato in un forte in prima linea sulle montagne. Dal momento del loro arrivo, essi percepiscono che c’è qualcosa di strano in quel Forte ma il protagonista è l’unico a capire cosa realmente stia succedendo. Il Forte infatti è un luogo designato per un incontro mai avvenuto prima, le cui conseguenze possono cambiare il futuro dell’umanità.

 

I biglietti si possono acquistare alle Casse Rurali di Fiemme e Fassa e sul sito www.trentofestival.it

 

TRAILER UFFICIALE: https://vimeo.com/211110615


Scopri gli ospiti del Trento Film Festival 2017

600 TFF_MANIFESTO_2017
Da Adam Ondra a Reinhold Messner, da Fabio Volo a Alex Bellini, da Teresa Mannino a Romano Prodi: alpinisti, scrittori, studiosi, giornalisti, comici e attori. Scopri tutti gli ospiti della 65. edizione.

Gli ospiti della 65. edizione

http://trentofestival.it/edizione-2017/programma/ospiti/


Il Trento Film Festival a portata di mano

600 tffsmartphone

Scopri tutte le funzionalità dell’applicazione:

http://trentofestival.it/app

Discover

Cosa succede prossimamente?
Questa pratica schermata risponde alla tua domanda.

Film

La lista completa dei film a programma. Informazioni, trailer, foto e i film
geo-localizzati sulla mappa!

Eventi

Gli eventi del Trento Film Festival sono tantissimi! Consulta l’elenco completo.

Mostre

Al Trento Film Festival molte sono le mostre organizzate. Date, info e luoghi? Li trovi tutti in questa sezione!

Calendario

Sfoglia il calendario di film, eventi e mostre. Aggiungi le date alla tua agenda e acquista i biglietti.

Mappe

Tutti luoghi del Festival in una pratica mappa. Scopri come raggiungerli e che eventi ospitano.


La montagna senza barriere: tra limiti e opportunità

 

600 mountain handicap

Il 30 aprile al festival una tavola rotonda su un tema di grande attualità.

La montagna come luogo per ritrovare sé stessi, dopo una malattia, in una fase di riabilitazione, luogo ideale per uscire dalla depressione, per ritrovare il piacere e la necessità dell’incontro, per riscoprire un ambiente ideale che ti permetta di superare traumi fisici e psichici, supportati da personale sanitario e da guide competenti, in un percorso d’inclusione, in sinergia con il comune e consolidato percorso terapeutico-clinico. In questi giorni, è argomento di grande attualità, di articoli sui maggiori quotidiani, e oggetto di eventi e convegni. Gruppi, spesso composti da volontari che si prestano a una attività di accompagnamento e di riabilitazione, lodevoli nel loro entusiasmo, ma troppo spesso frammentati, non dialoganti, talvolta poco esperti di montagna e con poca esperienza nel considerare le problematiche che eventuali disabilità possono comportare in un terreno che può improvvisamente diventare ostile, pericoloso, fonte di stress. Diventa quindi necessario, in alcuni casi, considerare un’eventuale esclusione, una montagna in realtà non per tutti, un’esclusione che diventa la prima forma d’inclusione, perché ci porta a pensare all’ultimo, al più debole, alla sua sicurezza. Tutto questo sarà oggetto di dibattito e approfondimento in una tavolo rotonda dal titolo “La montagna senza barriere: tra limiti e opportunità – Un differente approccio alla montagna-terapia”, con medici, guide alpine, alpinisti, esperti nella sicurezza in montagna, giornalisti, nel contesto del Trento Film Festival il giorno 30 aprile 2017 alle 17, nella Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto La tavola rotonda di cui sarà moderatore Luigi Festi, presidente della Commissione centrale Medica del CAI, coadiuvato da Luca Calzolari, direttore della rivista Montagne360, organo ufficiale del CAI, si aprirà e coinvolgerà il pubblico presente, in particolare se coinvolto direttamente in un percorso di montagna-terapia, per evidenziare lati positivi e criticità e per dare ancora maggiore spinta ed entusiasmo, ma anche attenzione e consapevolezza, certi che il grande patrimonio culturale e ambientale della montagna sia il luogo ideale per una corretta e adeguata riabilitazione fisica e per una sempre maggiore integrazione dell’individuo affetto da disabilità. All’evento parteciperanno oltre a Luigi Festi e Luca Calzolari, Sandro Filippini, Franco Perlotto, Paola Gigliotti, Guido Giardini, Jean Pierre Fosson, Hubert Messner, Cristiano Gobbi, Claudio Sartori (presidente Cai Alto Adige).


Il mondo dell’editoria protagonista della 65. edizione del Trento Film Festival

Per gli autori e per gli aspiranti tali, il programma della 65. edizione del Trento Film Festival proporrà due interessanti incontri per conoscere ancora meglio in mondo dell’editoria, i suoi ingranaggi, il dietro le quinte del mondo dei libri, partendo dalla scintilla creativa fino all’arrivo in libreria.

600 ttf2017
Il primo incontro, relativo al mondo della saggistica e della narrativa, della durate di un giorno, si svolgerà il 29 aprile, dalle 9.30, al Mondadori Bookstore di Trento (Via San Pietro, 19) e vedrà come ospiti Emanuele Basile, consulente editoriale Mondadori e Katia Bernardi, autrice e regista.

Il secondo incontro, sull’editoria dei bambini, si svolgerà il 6 maggio, dalle 9.30, sempre al Mondadori Bookstore di Trento, con l’editore Valentina Trentini e l’autrice e l’illustratrice Erika Di Marino e Giulia Braga.

Al termine dei rispettivi incontri, dalle 15.30 in poi, si svolgeranno dei face to face con gli autori, con l’obiettivo di aiutare a strutturare il modo migliore per proporre le proprie opere a una casa editrice. Tra tutte le proposte pervenute, ne saranno poi selezionate, rispettivamente, sei per la saggistica, sei  per narrativa e sei per l’editoria per i bambini.

Per partecipare alla selezione dei face to face, che avranno ciascuno la durata di circa quindici minuti, gli interessati dovranno inviare a laura.zumiani@trentofestival. it entro il 14 aprile 2017 la seguente documentazione:

per opere di saggistica: sinossi dell’opera (max 2 cartelle); indice completo (max 1 cartella); un capitolo campione (max 10 cartelle); biografia dell’autore (max 2 cartelle); motivazioni di vendita (max 1 cartella);
per opere di narrativa: sinossi dell’opera (max 2 cartelle); un capitolo campione (max 20 cartelle); biografia dell’autore (max 2 cartelle);
per le opere di Narrativa bambini: sinossi dell’opera (max 2 cartelle); un capitolo campione (max 20 cartelle); biografia dell’autore (max 2 cartelle), per gli illustratori alcune tavole a loro scelta.
Gli autori che parteciperanno all’incontro saranno contattati via mail entro mercoledì 26 aprile 2017.


Presentato il 4 aprile il programma di Trento Film Festival edizione 2017

Superato ogni record con oltre 600 film iscritti alla rassegna. In programma 118 proiezioni, di cui 22 film in concorso e 110 eventi, tra serate alpinistiche, incontri, mostre e convegni

Il Trento Film Festival ha presentato oggi a Milano, alla Sede centrale del Cai, il programma della 65. edizione (che si svolgerà dal 27 aprile al 7 maggio) che si caratterizza per numerosi appuntamenti di grande richiamo, con tanti nomi celebri del mondo dell’alpinismo, del cinema, della cultura e dello spettacolo e per un programma cinematografico di alto livello. Tra gli ospiti anche Romano Prodi, Giuseppe De Rita e l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi. Presenti anche volti noti del mondo dello spettacolo, da Teresa Mannino a Fabio Volo.

Per l’Islanda, “Paese ospite” della Sezione “Destinazione”, messo in campo un programma coinvolgente di attività realizzato in collaborazione con il Consolato Generale d’Islanda e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Tre straordinarie serate alpinistiche: “Il fascino dell’impossibile”, con Reinhold Messner (27 aprile, alle 21, Auditorium S. Chiara); “Climbing games. Da Bardonecchia 1985 a Tokyo 2020”, con Adam Ondra e importanti nomi di ieri e di oggi dell’arrampicata sportiva (28 aprile, alle 21, Auditorium S. Chiara); “Metanoia: un omaggio e una rinascita”, con Thomas Huber, Roger Schaeli e Stephan Siegrist e la partecipazione di Connie Lowe (4 maggio, alle 21, Auditorium S. Chiara).

Reinhold Messner protagonista anche in veste di regista con la presentazione in anteprima italiana della sua versione cinematografica del film “Still Alive – Dramma sul Monte Kenya” (l maggio, alle 21, Supercinema Vittoria).

Spettacolare serata dedicata al nostro pianeta, “SOS terra, abbiamo un problema”, con l’astronauta Umberto Guidoni, il meteorologo Luca Lombroso e la “copertina” di Teresa Mannino (3 maggio, alle 21, Auditorium S. Chiara).

Grandi eventi sull’avventura con Mira Rai, la trail runner nepalese nominata da National Geographic “Adventurer of the Year 2017” (5 maggio, alle 21, Supercinema Vittoria) e l’esploratore Alex Bellini (7 maggio, alle 11, al Muse).

L’ambiente che ci circonda e il Monte Bondone al centro del festival con una serie d’iniziative con il Muse, il Comune di Trento, la Rete Riserve Monte Bondone, l’Apt Trento-Bondone.

Numerosi autori di prestigio a MontagnaLibri, da Mauro Corona a Franco Perlotto, da Robert Peroni a Paolo Cognetti.

Ricco programma di mostre ed esposizioni, dall’Islanda, alla montagna vista da prospettive diverse.

Infine, per i più piccoli nasce quest’anno “TFF Family”, una vera e propria sezione della rassegna con tutte le attività svolte al “Parco dei Mestieri” e le iniziative rivolte in particolare ai bambini e alle famiglie.

Per scoprirne di più, visita il sito web trentofestival.it


Trento Blog è un supplemento alla testata Blogosphera, registrata presso il tribunale di Trento (n. 1369/08)
Blogosphera: Direttore responsabile: Andrea Bianchi - Editore: Etymo srl
Redazione: c/o Etymo srl - Via Brescia, 37 - 38122 Trento (TN) - tel. 0461.236456 - redazione@etymo.com
© 2006-2010 etymo s.r.l. P.IVA 02242430219. Alcuni diritti sono riservati sotto licenza Licenza Creative Commons.

Policy di utilizzo dei cookies