venerdì , 21 Giugno 2024

DICASTELINCASTELLO: Sabato 8 e domenica 9 agosto a Castel Beseno A�ALL’ARMI, ALL’ARMI ! – La tavola dei guerrieriA�

Guerrieri e tavernieri si ritrovano sabato 8 e domenica 9 agosto a Castel Beseno in occasione diA�A�ALL’ARMI, ALL’ARMI ! – La tavola dei guerrieriA�

Castel Beseno_600

La rassegna estiva A�dicastelincastelloA�, promossa dal Servizio AttivitA� Culturali della Provincia autonoma di Trento e curata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, in collaborazione con il Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali, che prova quest’anno a leggere la storia attraverso la tradizione dello stare a tavola, propone per il prossimo fine settimana una rinnovata edizione di A�ALL’ARMI, ALL’ARMIA�, l’ormai a�?classicoa�? appuntamento che, alla viglia del Ferragosto, richiama ormai da anni a Castel Beseno migliaia di spettatori.

Sabato 8 e domenica 9 agosto, nell’ineguagliabile ambientazione della piA? grande fortezza antica della regione, il tradizionale appuntamento con i gruppi di rievocazione storica provenienti da tutta Europa avrA� un taglio particolare. SarA� ricostruita, come sempre, la vita castellana di un tempo, con guerrieri in arme e figuranti in costume impegnati far rivivere la quotidianitA� degli anni in cui il castello fu protagonista di importanti vicende che hanno segnato la storia, ma una particolare attenzione sarA� riservata al tema del cibo. Come e cosa mangiavano i guerrieri rinascimentali prima della battaglia? Quali erano i cibi che venivano preparati negli accampamenti? Quali gli ingredienti?

Saranno ben dieci i gruppi in costume storico chiamati a intrattenere il pubblico nell’arco dell’intera giornata: Circolo Culturale La Cinquedea di Finale Emilia; Accademia Cangrande della Scala di Verona; Fanti di San NicolA? di A�Venezia; Cavalieri del Carretto di Finale Ligure; Gruppo storico CittA� del Grifo di Arzignano; Cavalieri del Drago di Castelfranco Veneto; Landsknechts Bretten dalla Germania; Gruppo storico Exheres e Gruppo Homus Novus di Bellinzago novarese.

Una particolare cura sarA� prestata nell’accogliere, presso le varie tende, gli ospiti che saranno invitati a godere dei profumi e dei sapori dell’epoca. La ricostruzione delle antiche cucine cinquecentesche, che saranno dotate di arnesi d’epoca originali, favorirA� un’immersione nella vita quotidiana di allora. Per conoscerne gli aspetti meno guerreschi, ma altrettanto affascinanti. L’Associazione per La Storia di Pianiga di Vigonza presenterA� a�?La��arte di curare tra medioevo e rinascimentoa�? mentre il Sestiere Castellare di Pescia organizzerA� a�?Il mercato e la cucina rinascimentalea�?.

Per l’intera giornata, sia al sabato che alla domenica, proporrA� uno spettacolo itinerante la Schola Tamburi Storici di Conegliano Veneto e arricchiranno inoltre il programma di animazione l’Ensemble Hortus Musice, Bruno lo Speziale e il giullare Hocus Pocus.

 

I bambini e le loro famiglie saranno coinvolti in due simpatici giochi-laboratorio curati A�della��Associazione a�?Teatro per casoa�? di Nago. Le iniziative di animazione saranno realizzate da Erica Vicenzi, Barbara Frizzi e Selene Leardini con il coordinamento di A�Giovanna Palmieri.

Il primo dei due laboratori ha per titolo A�Un castello, un cuoco, un cappelloA� e sarA� animato e condotto da un gruppo di cuochi e cuoche che accoglieranno bambini e adulti alla tavola del re per preparare le deliziose e strane verdure che popolano i piatti di Corte. Dialogando con il pubblico, i cuochi inviteranno a diventare cuochi esperti di piatti particolari: ma qual A? la cosa piA? importante per cucinare? Avere un capello da cuoco, senza il quale non si possono avere buone idee per inventare piatti di verdure fantasiose. Tra canzoni e stornelli, ognuno potrA� costruire e portare a casa un cappello prezioso e magico per cucinare e creare cibi fantastici in ogni momento e in ogni luogo. A�Fantasia di verdureA� vedrA� invece carote, zucchine, rape, pomodori, cipolle e tanta frutta prendere forma nelle mani di bambini e adulti per creare dei piccoli personaggi: pupazzetti che andranno a comporre un a�?piatto vivoa�?, dolce o salato. I bambini, piccoli a�?arcimboldia�? cuochi di palazzo, daranno occhi, naso e bocca a frutta e verdura, colorando e animando, A�grazie alla loro fantasia, i piatti A�e le pietanze del castello e portandosi a casa una prelibata ricetta reale.

Il biglietto d’ingresso al Castello A�avrA� un costo di 5 euro (ridotto 3 euro) e l’accesso sarA� possibile a piedi, oppure utilizzando il trasfert gratuito disponibile al sabato dalle 9.30 alle 23.30 e alla domenica dalle 9.30 alle 18.30. Per la partecipazione ai laboratori A? consigliata la prenotazione al numero verde 800 013952 dal lunedA� al venerdA� dalle 14 alle 18. Info Castelli nelle giornate della manifestazione al numero 0461/834600.

L’evento sarA� reso possibile grazie alla collaborazione offerta dal Comune e dai Vigili del Fuoco volontari di Besenello, dal Corpo di Polizia Municipale Alta Vallagarina, dalle Associazioni giovanili di Besenello e dal CERS a�� Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche.

Vedi anche

AUTISMO, RITORNA a�?TERAPIA IN VACANZAa�?

Oltre una trentina di iscrizioni per le due settimane di esperienza dedicate a bambini e bambine con disturbi dello spettro autistico e alle loro famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *