mercoledì , 30 settembre 2020
Home / Aquila Basket Trento / DOLOMITI ENERGIA: Final 8, il sogno finisce in semifinale contro Avellino: Aquila Basket battuta 69-71

DOLOMITI ENERGIA: Final 8, il sogno finisce in semifinale contro Avellino: Aquila Basket battuta 69-71

I bianconeri, guidati da un super Forray (15 e 9 rimbalzi), perdono in volata la semifinale di Coppa Italia contro la Sidigas degli scatenati Cervi (19 e 12) e Buva (19)

600 aquila final eight

Niente da fare. Alla Dolomiti Energia non riesce l’impresa di fermare la striscia vincente della Sidigas Avellino, che piegando per 69-71 Trento grazie alla strepitosa prova dei suoi interni Riccardo Cervi (19 e 12 rimbalzi) e Ivan Buva (19 e 6) ottiene il nono successo in fila di un 2016 da incorniciare, guadagnando cosA� l’accesso alla finale delle Beko Final Eight in programma domenica alle 18.15. Alla solita, eroica, Aquila Basket, non bastano un superlativo Forray (15 punti con 4/7 da tre e ben 9 rimbalzi), il talento visionario di Wright (15, 6 rimbalzi, 3 recuperi e 3 assist) e la abituale consistenza di Davide Pascolo (13 e 8 rimbalzi) per continuare la propria corsa verso la conquista della Coppa Italia.
La cronaca: la Dolomiti Energia inizia l’incontro con eccellente piglio difensivo, forzando l’attacco irpino a 4 perse in 4 minuti e trovando da Forray (5 punti conditi pure da ben 5 rimbalzi) e da Wright (4) i canestri del 15-11. Avellino perA? non si fa impressionare, e pur sovrastata a rimbalzo (11-3) attacca con grande pazienza per cercare con Cervi (8) le soluzioni facili nel pitturato che la mandano al primo intervallo avanti 16-18.
Al rientro in campo Trento perA? cambia marcia con la sua difesa. Sutton e Sanders toccano palloni su palloni, sia marcando il proprio avversario che aiutando dal lato debole. Concedendo poco agli avversari da una parte, e trovando punti con Pascolo (7) e Berggren (6) dall’altra, la squadra di Maurizio Buscaglia arriva sul 28-22 al 18′. Sul piA? bello perA?, la Sidigas trova il modo di attaccare con profitto la 3-2 aquilotta, e con 7 punti di Buva e un incredibile canestro da 20 metri di Green sulla sirena va alla pausa lunga sul 30-34 caricata da tutta l’inerzia del mondo.
Dopo il break Toto Forray rientra sul parquet travestito da Manu Ginobili. Triple di personalitA�, difesa, e una leadership che va oltre cifre clamorose (15 punti e 9 rimbalzi) caricano a piA? riprese i compagni, senza perA? che i bianconeri riescano a piazzare un break importante. Avellino infatti resta a contatto con i canestri di Marques Green (7 nel quarto) e con la consistenza dimostrata da Cervi, riuscendo addirittura a virare alla boa del 30esimo minuto avanti grazie a un triplone con mano in faccia di un James Nunnally per il resto sostanzialmente annullato da un grandissimo Sutton (53-55).
Nel quarto periodo, se possibile, la gara diventa ancora piA? intensa. Forray e Sutton si caricano la squadra sulle spalle cercando di forzare l’inespugnabile fortino difensivo di Avellino, ma dal 32′ (60-57) la squadra trentina non segna piA?, subendo sotto il proprio canestro le profonde “rollate” dell’ex CantA? Buva.
Con i canestri del croato (19 con 6 rimbalzi alla fine) la Sidigas sembra sul punto di andarsene (60-63) ma una tripla di personalitA� di Diego Flaccadori riaccende la speranza bianconera. Il finale A? intenso e selvaggio come si addice a una semifinale: le lunghe braccia e l’affilatissimo senso dell’anticipazione di Wright e Pascolo tengono Trento in corsa, il rientro sul parquet di un Cervi freddissimo ai liberi (4/4) consegna perA? ad Avellino due punti di vantaggio a 4 secondi dalla fine. L’ultimo possesso della gara A? per Wright, che complice una difesa al limite di Leunen perde il controllo della sfera senza nemmeno riuscire a tirare. Finisce 69-71 con Avellino a festeggiare il ritorno in finale di Coppa Italia dopo il successo del 2008, e la Dolomiti Energia a rientrare a Trento per ricaricare le batterie in vista dell’andata degli ottavi di Eurocup in programma mercoledA� a Zaragoza.
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – SIDIGAS AVELLINO 69-71 (16-18, 30-34, 53-55)
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Poeta 2 (1/3, 0/1), Sanders 3 (0/3, 1/7), Pascolo 13 (6/10), Forray 15 (0/4, 4/7), Flaccadori 5 (0/1, 1/2), Sutton 4 (2/7, 0/2), Lockett 4 (2/5, 0/1), Lechthaler ne, Wright 15 (4/7, 0/3), Berggren 8 (3/4). All. Buscaglia.
SIDIGAS AVELLINO: Norcino ne, Ragland 3 (1/2, 0/1), Green M 10 (1/2, 2/6), Veikalas 3 (0/1, 1/3), Acker 0 (0/1, 0/1), Leunen 7 (1/4, 1/3), Severini ne, Nunnally 10 (1/7, 2/4), Pini 0, Buva 19 (7/10, 1/1), Parlato ne. All. Sacripanti.
ARBITRI: Tolga Sahin di Messina, Massimiliano Filippini di San Lazzaro (Bo), Gabriele Bettini di Bologna
NOTE: Tiri Liberi: Trentino 9/15, Avellino 18/20. Tiri da due: Trentino 21/52, Avellino 16/35. Tiri da tre: Trentino 6/23, Avellino 7/19. Rimbalzi: Trentino 46 (Forray 9), Avellino 36 (Cervi 12). Assist: Trentino 12 (Wright 3), Avellino 18 (Green 7).

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …