mercoledì , 12 Giugno 2024

DOLOMITI: GEOLOGIA E PAESAGGIO
Predazzo – 16 agosto 2012

GiovedA� 16 agosto, alle 21.00, presso la sala Consigliare del Municipio di Predazzo, Marco Avanzini, conservatore responsabile della sezione di geologia del Museo delle Scienze di Trento, parlerA� di a�?Dolomiti, geologia e paesaggioa�?.

Le Dolomiti sono un incredibile archivio di storia geologica, unico al mondo per la possibilitA� di posare lo sguardo sul a�?tempo profondoa�? del pianeta grazie a particolari condizioni che – nel corso di milioni di anni, strato su strato – hanno portato alla��accumulo di testimonianzeA� fossili. Mari, atolli, lagune e vulcani con i loro rapporti di reciproca relazione spaziale sono i caratteri di un paesaggio che i geologi, con precisione crescente, stanno collocando in una scala di tempi e in una geografia sempre piA? precisa e dettagliata.

Il 26 giugno 2009 la��Unesco ha iscritto le Dolomiti nella Lista del Patrimonio Mondiale della��umanitA�, riconoscendo la��eccezionale bellezza naturale, la��importanza estetica e il valore dei fenomeni naturali qui conservati per quanto riguarda la storia della Terra, le antichissime testimonianze della vita e degli ambienti, i processi genetici e le forme del suo paesaggio.

La bellezza e la��unicitA� dei fenomeni geologici a�� riconosciuti e apprezzati da piA? di due secoli di ricerca scientifica – sono i capisaldi del riconoscimento Unesco.

Nel corso della��incontro, il relatore sottolineerA� la��importante ruolo giocato dalla geologia come disciplina scientifica che permette la comprensione e il riconoscimento del valore di questo bene unico al mondo, dando consistenza alla��impegno a proteggerlo e conservarlo.

Relatore: Marco Avanzini – Sezione di Geologia, Museo delle Scienze

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *