domenica , 19 Maggio 2024

DUE NARRAT(T)ORI A CONFRONTOA�
Andrea Castelli e Daniele Timpano

Daniele Timpano_Foto di Claudia Papini_lowAndrea Castelli e Daniele Timpano sembrano provenire da due mondi lontanissimi e a prima vista
inconciliabili. Castelli A? stato il primo grande testimone e protagonista del teatro di tradizione trentino e
da oltre dieci anni i suoi spettacoli a�?narranoa�? il territorio regionale.

Timpano A? un irriverente e spiazzante autore, regista e attore romano.
Due generazioni culturali e teatrali distanti, due estrazioni geografiche e professionali che hanno avuto
perA? l’occasione di incontrare – ognuna a suo modo – la “narrazione” della storia italiana, piA? o meno
recente, sfociata per entrambi nel confronto con il periodo degli “anni di piombo”.

Per Castelli questoTs_Processo alla banalitA� del male_ph Francesca Padovan (5)
ha significato interpretare magistralmente il padre della brigatista Mara Cagol in “Avevo un bel pallone
rosso”, prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano; Timpano invece ha riportato ancora una volta alla ribalta
la tragica vicenda del rapimento di Aldo Moro, trasfigurato e restituito nello spettacolo “Aldo morto”.

PerchA� raccontare la nostra storia recente?

E perchA� raccontarla cosA�?
Cosa sa fare il teatro oggi rispetto alla storia?

 

E cosa non sa fare?

Domande e interrogativi che porremo ad Andrea Castelli e Daniele Timpano, per conoscerli e
conoscere la loro visione del teatro, della storia, del Trentino e dell’Italia.

Introduce: Francesco Nardelli, direttore del Centro servizi culturali Santa Chiara di Trento
Modera: Daniele Filosi

 

Dove e quando:

MercoledA� 15 maggio 2013, ore 17.30 Biblioteca della Fondazione Museo storico del Trentino Via Torre da��Augusto, 35 -Trento
Ingresso libero

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *