mercoledì , 19 settembre 2018
Home / arte & cultura / ESTATE CULTURALE DELLA VIGOLANA RICCA DI EVENTI

ESTATE CULTURALE DELLA VIGOLANA RICCA DI EVENTI

Il calendario culturale delle iniziative proposte dall’Amministrazione comunale dell’Altopiano della Vigolana avrà il suo inizio sabato 30 giugno e alternerà concerti, mostre d’arte e conversazioni su temi d’attualità.

Nel corso dell’estate, saranno numerose sull’Altopiano della Vigolana le iniziative culturali rivolte a residenti e turisti programmate dall’Amministrazione comunale, nata dalla fusione dei quattro precedenti Comuni: Bosentino, Centa San Nicolò, Vattaro e Vigolo Vattaro.

Il calendario proposto, che spazia dalla musica alle arti figurative, alla poesia è stato illustrato a Trento nell’ambito della piattaforma provinciale di comunicazione “Cultura Informa” dal sindaco, David Perazzoli, e dal presidente del Consorzio turistico, Daniele Corsini.

Si inizierà sabato 30 giugno a ore 18.00 a Castel Vigolo con “L’odio online” una conversazione a cura del professor Giovanni Ziccardi, docente di informatica giuridica alla Statale di Milano e autore di uno studio che prende in esame il tema attualissimo dei risvolti “critici” e “polemici” della libera comunicazione sulla rete. Nel maniero di proprietà della famiglia Tabarelli de Fatis si discuterà, nelle settimane successive del mese di luglio, anche di letteratura, di storia e di filosofia.

Per quanto riguarda la musica, l’evento clou dell’estate sarà “Da mane a Sera”, una maratona di concerti programmata il 14 agosto. Avremo un piacevole risveglio all’alba presso il Santuario della Madonna del Feles con l’arpa di Emanuela Battigelli, un gustoso meriggio jazzistico sul greto del torrente Centa con il Gigli Piano Quartet e un passionale tramonto sulle pendici del Doss del Bue animato dal Coro Paganella. Farà tappa anche nei paesi della Vigolana la rassegna “Antichi organi della Valsugana” e non mancheranno due serate di “lectura Dantis”, organizzate in collaborazione con la Comunità di Valle.

Spicca per interesse, in campo espositivo, la mostra retrospettiva del pittore Rolando Trenti che sarà ospitata a Vattaro presso Palazzo Bortolazzi: un omaggio ad una delle figure più significative del nostro territorio sul versante della ricerca contemporanea. Trenti si formò, infatti, in quel periodo di fermento intellettuale e civile che furono gli anni Settanta, con altri colleghi e amici come Diego Mazzonelli, Mauro Cappelletti, Gianni Pellegrini. Attraverso la presentazione di una serie di opere appartenenti a diversi cicli pittorici dell’autore, il percorso espositivo si concentrerà su alcuni nuclei tematici e immaginativi fondanti la sua poetica. In particolare emergerà il fascino per l’elemento naturale.

Sarà organizzata la 35ª edizione del Concorso di poesia Alicante, quest’anno dedicato alle liriche in lingua italiana, sarà realizzato un simposio di scultura e infine, a settembre, sarà lanciato un concorso che intende stimolare la vivacità e l’interesse di bambini e ragazzi sul tema delle “Memorie”, attraverso la raccolta di testimonianze riguardanti il dopoguerra e il boom economico.

A settembre sarà inoltre lanciata un’iniziativa rivolta ai bambini sul tema della “memoria”.

 

Vedi anche

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO: A TRENTO LA MOSTRA FOTOGRAFICA “NOSTALGHIA”

Sabato 22 settembre e domenica 23 settembre 2018 le ‘Giornate Europee del Patrimonio’. A Trento …