sabato , 22 febbraio 2020
Home / Arco / Al Festival PiA? piano musica e pittura s’incontrano

Al Festival PiA? piano musica e pittura s’incontrano

La novitA� dell’edizione 2014 del Festival PiA? Piano A? l’incontro della musica con la pittura:A�Questa settimana, la terza nel fitto calendario della manifestazione trentina, saranno i colori delleA�tele del valsuganotto Marco Condler a raccontare le pagine piA? amate e conosciute di BeethovenA�e di Chopin.

600-letizia michielon

L’arte del pittore incontrerA� il talento della pianista veneziana Letizia Michielon adA�Arco il prossimo giovedA� 7 agosto (Palazzo dei Panni, ore 21, ingresso libero). Durante il concertoA�si potranno ammirare i quadri realizzati poche settimane or sono da Condler che si A? ispirato allaA�Sonata Patetica di Beethoven e ai Preludi di Chopin.

L’appuntamento nel territorio dell’Alto Garda non A? il solo proposto dal Festival PiA? Piano perA�questa prima settimana di agosto. Questa sera a�� martedA� 5 a�� il pianista salernitano PaoloA�Francese terrA� un recital solistico a Roncegno (Palace Hotel, ore 21, ingresso libero) con unA�programma che comprende musiche di Brahms, Scriabin e Liszt e che porta il titolo di a�?RaccontiA�poetici e fantasticia�?. Il giorno seguente, mercoledA� 6, la manifestazione si sposta al PaladolomitiA�di Pinzolo (ore 21, ingresso libero) con il concerto del Trio Friedrich, ensemble milaneseA�formato dal clarinetto, dal violino e dal pianoforte. La prima parte della serata rientra nel pienoA�romanticismo tedesco con Schumann e Bruch, mentre il finale A? dedicato a Piazzolla. DopoA�l’appuntamento ad arco con marco Condler e Letizia Michielon, si prosegue venerdA� 8 a CavaleseA�con il Trio Borali (Palazzo della Magnifica ComunitA�, ore 21, ingresso a pagamento, prenotazioniA�al numero 0462.340812). Il loro programma A? quanto mai variegato, in una carrellata di pezziA�brevi di piacevole ascolto, da BartA?k a Piazzolla, da Kreisler a Liszt sino a Richard Strauss. NelA�pomeriggio dello stesso giorno A? organizzata anche l’ultima visita alla ditta Ciresa di TeseroA�per l’affascinante storia del legno di risonanza, che ha giA� riscosso la soddisfazione di chi vi haA�partecipato nelle precedenti date (riservata ai soci dell’ass. Sonora Mente che organizza il FestivalA�PiA? Piano).

Per informazioni:

www.sonoramente.it

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …