sabato , 24 Febbraio 2024

FORMAZIONE ECM: 30 e 31 gennaio 2015, prima conferenza internazionale sull’educazione professionale socio sanitaria

EDUCAZIONE PROFESSIONALE SOCIO SANITARIA – Prima conferenza internazionale (“Social Health Education and Training”). Palazzo Istruzione, sede del Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive (Rovereto – Corso Bettini, 84).

600-social health education

Obiettivi: confrontare le attivitA� di ricerca sull’educazione professionale svolte in Italia con quelle condotte in altri Paesi europei; sviluppare standard internazionali nella didattica e nella ricerca accademica; approfondire ricerca e buone pratiche nella formazione e negli interventi per e con le persone in difficoltA�. Ai partecipanti saranno attribuiti 15 crediti ECM validi ai fini della formazione continua degli educatori professionali. La conferenza si potrA� seguire sia in inglese sia in italiano.

In Italia le persone impegnate in relazioni di aiuto sono numerose: 5 milioni di volontari, 25 mila educatori professionali, 40 mila assistenti sociali, 37 mila psicoterapeuti. Il solo settore non-profit conta sul contributo lavorativo di piA? di 1 milione di persone tra formatori, educatori, psicologi, operatori, animatori, tecnici e amministrativi, religiosi e ragazzi del servizio civile.
Numeri importanti e un ambito delicato, per i quali perA? sembra non esserci stata finora molta attenzione. Come afferma Dario Fortin (UniversitA� di Trento, responsabile scientifico di Social Health Education & Training International Conference): A�Il mondo dell’educazione ha dovuto camminare dentro ad una palude fatta di incomprensioni, ostacoli legislativi, promesse non mantenute, precarietA� lavorative, disinteresse della politica. Sono solo 13 i corsi di laurea in Educazione professionale in Italia e l’investimento in ricerca A? ancora molto basso. Questo convegno si A? dato il compito di iniziare a mettere a confronto attivitA� di ricerca svolte in Italia e in diversi paesi d’Europa al fine di facilitare processi di internazionalizzazione accademica sia nella formazione che nella ricerca. Explorans A? un nuovo spazio che, dall’interno dell’universitA�, cercherA� di supportare quanti stanno continuando ad entusiasmarsi per la persona umana e cercano ancora di risignificare il proprio impegno non solo attraverso l’azione diretta, ma anche con la ricerca rigorosa di metodi e contenuti di intervento educativoA�.

Informazioni: http://events.unitn.it/en/mappesinternational2015

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *