sabato , 31 ottobre 2020
Home / Shop / Divertirsi / FUGA DA TRENTO: Arriva un autunno ricco di misteri

FUGA DA TRENTO: Arriva un autunno ricco di misteri

600-gnoranti-100

Al lavoro il team di Fuga da Trento: si tramano nuovi enigmi per il nuovo setting dell’escape room piA? amata di Trento.

Un misterioso ma ribollente calderone di idee, i ragazzi di Fuga da Trento. Dopo un inizio scoppiettante in cui l’entusiasmo del nuovo gioco che ha entusiasmato la cittA� si A? imposto come una vera alternativa allo svago cittadino, anche la stagione calda che sta per finire si A? rivelata piena di interessanti novitA�.

Come A? andata la stagione estiva per Fuga da Trento? la primavera e l’estate hanno acceso la voglia di giocare a noi trentini?
Ea�� stata una��ottima stagione, nonostante il caldo e le ferie siamo riusciti a mantenere vivo la��interesse sopra ogni piA? rosea aspettativa.

Un po’ di numeri? quanti hanno partecipato? quali sono state le percentuali medie?
A FUGA ci si diverte, i conti precisi a dir la veritA� non gli abbiamo neanche fatti, ma posso dirti che abbiamo superato i 1000 partecipanti da quando abbiamo iniziato la��attivitA�, una grande soddisfazione.

Come se l’A? cavata il gruppo piA? bravo? Cosa A? successo al gruppo meno intuitivo?
Bravi ce ne sono stati tanti, a breve daremo spazio proprio a loro sul nostro sito creando una vera e propria Hall of Fame con classifiche e tutto. Di a�?caprea�?, concedimi il termine, non ce ne sono state, tutti si sono impegnati e soprattutto divertiti e poi noi cerchiamo di dare una mano anche a chi A? piA? in difficoltA� di modo che si possa godere la��esperienza lo stesso.

Quale A? stato il gruppo piA? pazzo?
Beh ti cito qualche nome cosA� capisci il livello dei nostri escapers: Ciccio Squad, Gli anni del budino, Gli instabili, Mi scappa la pipA� e Fuggitivi senza amore sono solo alcuni di quelli che ricordo a memoria, ma ti assicuro che ce ne sono altri. Da noi ca��A? gente che crede di essere Batman, si esalta appena ascolta la sigla di Games of Throne e grida come se avesse vinto la finale di Champions appena apre un lucchetto o una porta.

Il percorso era veramente articolato e sfidante per i partecipanti: quale A? stata una delle sfide piA? ostiche per i partecipanti?A�
I giochi nella��ultima stanza sono i piA? complessi e interessanti, richiedono una buona dose di concentrazione e intuito, molti perA? si sono bloccati sui lucchetti a rotazione, per capirci quelli usati nelle cassaforti, a volte siamo dovuti intervenire di persona per aiutarli.

Quali sono stati i segreti vincenti dei gruppi piA? bravi?
Sicuramente la��esperienza, chi aveva giA� partecipato ad una��escaperoom si trovava subito a suo agio, ma anche la��organizzazione e la calma. Perdersi tra le mille sfide A? facilissimo e fa perdere molto tempo, ma d’altronde A? anche il bello del gioco.

Non solo sfida tra amici, ma anche team building, addio al celibato, sfide universitarie: quali sono le iniziative speciali che sono state proposte in questi mesi?
In realtA� noi abbiamo fatto ben poco in tal senso, diciamo che ci siamo trovati alla porta un sacco di gruppi di amici che volevano trascorrere un addio al celibato/nubilato diverso e noi gli abbiamo accolti a braccia aperte, insomma erano nel mood giusto. Anche le aziende ci hanno contattato per far giocare i loro team e metterli alla prova, A? stato molto interessante scoprire quanto possa essere adatta una��attivitA� come la nostra al team building. Ad ogni modo da questa stagione vogliamo fare di piA? e offrire una��offerta piA? strutturata ad hoc per questa clientela.

La prossima sfida coinvolgerA� ancora l’agente TIPS?
No, avremo un protagonista piA? eccentrico e pazzo per questa nuova stagione, ma non voglio anticipare nulla.

Quali saranno gli sviluppi di Fuga da Trento?
Stiamo lavorando intensamente alla nuova stagione, cambieremo scenario, protagonista e indovinelli. Abbiamo imparato molto questi mesi, nella nuova Escaperoom ci saranno un sacco di novitA� e contiamo di alzare ulteriormente il livello in termini sia qualitativi che quantitativi. Non vediamo la��ora di farvela provare.

Oltre a questo perA?, il team di Fuga da Trento non si lascia scappare alcuna rivelazione. Dall’eccitazione che serpeggia tra le sale, si preannuncia una stagione ricca di sorprese. Non vediamo l’ora!

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …