mercoledì , 22 Maggio 2024

GIORNATA DELLA MEMORIA 2016:A�L’Olocausto nel confronto tra le generazioni

Le associazioni BiancoNero – Religion Today Filmfestival e Deina Trentino Alto Adige, con il sostegno del Comune di Trento, in occasione della Giornata della Memoria 2016, propongono a giovani e cittadinanza un percorso, fisico e virtuale, tra i a�?fotogrammi della memoriaa�?.

600 Schindler's List

La memoria dell’Olocausto passa (anche) attraverso luoghi e immagini. Quanto sappiamo o crediamo sapere di quella storia, in particolare, A? spesso mediato, anche al di lA� della nostra consapevolezza, A�dal linguaggio cinematografico. Su queste riflessioni si fonda la proposta delle associazioni BiancoNero – Religion Today Filmfestival e Deina Trentino Alto Adige, che con il sostegno del Comune di Trento, in occasione della Giornata della Memoria 2016, propongono a giovani e cittadinanza un percorso, fisico e virtuale, tra i a�?fotogrammi della memoriaa�?.

 

MERCOLEDA? 27 GENNAIO

 

Ore 11.00 a�� ritrovo presso Piazza Dante a�� MEMOWALK Speciale Giornata della Memoria

L’associazione Deina Trentino Alto Adige, con il supporto di Arci del Trentino e Anpi del Trentino, organizza il Memowalk, una passeggiata nei luoghi della memoria di Trento che furono teatro dei fatti della Seconda Guerra Mondiale. Una passeggiata audio-guidata della durata di 60 minuti che vuole, attraverso la storia e la memoria, tenere traccia di quello che A? stato per contribuire ad ampliare la sensibilitA� della comunitA� verso il proprio territorio. La partecipazione A? gratuita ed A? rivolta a singoli cittadini, gruppi e classi. Si raccomanda la PRENOTAZIONE via mail a trentinoaltoadige@deina.it o telefonicamente al 324.5873813.

 

Ore 16.30 e ore 21.00 a�� Teatro San Marco a�� CINEMA E SHOAH: generazioni a confronto

Dal potere a�?oscenoa�? delle immagini delle persecuzioni girate dai nazisti alle piA? recenti a�?variazionia�? del cosiddetto cinema dell’Olocausto, il cinema si A? assunto spesso il compito di raccontare l’orrore dei lager e dello sterminio. A? questo il tema del laboratorio di educazione all’immagine proposto ai giovani partecipanti del progetto a�?Promemoria-auschwitz.eua�? a partire dalla��importante materiale raccolto negli anni nella��archivio del Religion Today Filmfestival.

Saranno proprio i ragazzi a restituire il loro punto di vista al pubblico e ai loro compagni di viaggio. Dopo una proiezione pomeridiana riservata al gruppo, la serata, a ingresso libero, proporrA� un confronto tra generazioni, persone, esperienze attorno alle clip piA? significative del lungo dialogo tra cinema e Shoah, ormai riconosciute come vere e proprie a�?icone pop della memoriaa�?, rilanciando la sfida della trasmissione della memoria dopo la scomparsa degli ultimi testimoni e fuori della retorica commemorativa in una societA� sempre piA? lontana dagli avvenimenti.

La��appuntamento si concluderA� con la proiezione del documentarioA�a�?When People Die They Sing Songsa�?A�in collaborazione con ilA�Forum Trentino perA�la Pace e i Diritti Umani; il film, che in occasione della��ultimo Religion Today Filmfestival si A? aggiudicato il premio del Forum inA�memoriaA�di Alexander Langer, celebra la figura di Regina, 93 anni, sopravvissuta alla��Olocausto, e il suo rapporto con un passato a lungo taciuto e ora minacciato dalla senilitA�, intrecciando con intensitA� struggente il legame tra una madre e una figlia con le piegheA�dellaA�grande storia. a�?When People Die They Sing Songsa�? ci introduce anche alla vicenda dimenticata dei campi di concentramento di Sidi Al Ayachi e Bou Arfa in Marocco e Algeria; Regina era infatti rimasta la��ultima sopravvissuta di questi a�?camps de la hontea�? (campi della vergogna) nel Sahara.

 

VENERDA? 29 GENNAIO

 

Ore 9.00 e ore 11.00 a�� Polo Culturale Diocesano Vigilianum a�� CINEMA E SHOAH:

MatinA�e per le scuole superiori

Il percorso di approfondimento su cinema e Olocausto sarA� offerto da Associazione BiancoNero a�� Religion Today Filmfestival e Deina Trentino Alto Adige anche alle scuole del secondo ciclo in collaborazione con l’ufficio Cultura e l’ufficio Ecumenismo e Dialogo della Diocesi di Trento. L’attivitA� si concluderA� con la proiezione dei film a�?When People Die They Sing Songsa�? e a�?Numbereda�?.

 

I FILM

 

WHEN PEOPLE DIE THEY SING SONGS

di Olga Lvoff, Russia, 47a��

Sono le musiche del tempo andato a scandire i ricordi di Regina, 93 anni, sopravvissuta all’Olocausto. Proprio quando la sua memoria si indebolisce sotto la��assalto della senilitA�, Regina, in compagnia della figlia Sonia, intraprende un viaggio nel passato che rivitalizza il rapporto tra le due donne e le aiuta a trovare la forza di guardare avanti. Dopo aver lungamente cercato di dimenticare, madre e figlia ora vogliono ricordare. Affiancata anche da un musicoterapeuta, Regina canta le canzoni yiddish e francesi della sua giovinezza, e il legame madre-figlia, innervato di melodia e di memorie, intreccia con intensitA� struggente le pieghe della grande Storia.

Premio speciale Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani in memoria di Alex Langer,

Religion Today Filmfestival 2015

 

NUMBERED

di Uriel Sinai e Dana Doron, Israele, 55a��

Si stima che circa 400.000 persone siano state tatuate ad Auschwitz; oggi i sopravvissuti sono solo poche migliaia. Che significato ha oggi quel numero tatuato sulle braccia dei sopravvissuti, per loro, per I loro figli e i nipoti? Numbered documenta il contesto terribile in cui quei numeri furono assegnati e il significato che hanno assunto oggi per le persone che ci convivono. Protagonista del film diventa il numero stesso e la sua evoluzione come simbolo personale e collettivo dal 1940 ad oggi. Quelle cicatrici, che dovevano distruggere le identitA�, si trasformano in testimonianze illuminanti, personali e piene di vita.

Miglior Documentario Religion Today Filmfestival 2013.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *