giovedì , 22 agosto 2019
Home / Hoermann / HORMANN ITALIA: 25 anni sotto un buon segno

HORMANN ITALIA: 25 anni sotto un buon segno

A�

Per festeggiare il 25A� anniversario di HA�rmann Italia A? intervenuto anche Dan Peterson.A�Il coach: a�?Poche idee ma chiare per guidare una squadra di successoa�?.

600-hormann25anni

 

Con la��evento a�?25 anni sotto un buon segnoa�?, HA�rmann Italia ha festeggiato il suo primo quarto di secolo. Filiale della��omonimo Gruppo, noto a livello mondiale, la��azienda A? ad oggi un punto di riferimento per la��intero mercato italiano nel settore delle chiusure civili e industriali e conta 50 addetti diretti, nonchA� una rete capillare di oltre 500 qualificati concessionari di zona e 90 agenti commerciali uniformemente distribuiti su tutta la penisola.

Organizzato per condividere valori, esperienze e passioni della��entusiasmante storia di HA�rmann Italia proprio con i numerosi partner e collaboratori, la��evento si A? svolto lo scorso 18 marzo, alla��interno della Sala Fiera Milano Lounge, nel prestigioso contesto della manifestazione MADE EXPO.

Davanti a una platea gremita, A? stato la��Amministratore Delegato Stefano Tuccio a dare il benvenuto a tutti gli invitati. La��AD ha aperto la��evento riflettendo sui valori alla base della filosofia aziendale: a�?Le persone, le partnership, la��innovazione e la responsabilitA�, verso gli uomini e verso la��ambiente a�� ha dichiarato Stefano Tuccio a�� sono le fondamenta su cui A? stato costruito un brand che A? stato sino ad oggi portato avanti da quattro generazioni.a�?

A prendere la parola A? stato subito dopo Christoph HA�rmann, Presidente del Gruppo HA�rmann che, dopo aver ringraziato la��intero team della filiale italiana nonchA� tutta la forza vendita per i 25 anni di successi riscossi, ha trattato il tema degli sviluppi internazionali della��azienda e del rafforzamento della leadership mondiale. a�?Gli asset su cui puntiamo a�� ha affermato Christoph HA�rmann a�� sono le economie di scala, la specializzazione, il deciso sostegno alla distribuzione commerciale e in particolare gli investimenti in evoluzione tecnologica non solo dei nostri prodotti ma anche dei nostri stabilimenti produttivi. Da sempre infatti, gli utili del Gruppo vengono reinvestiti per la��apertura di nuovi stabilimenti o per la��ampliamento e lo sviluppo di siti giA� esistenti. Negli ultimi anni, abbiamo destinato 220 milioni di euro per il potenziamento dei tre stabilimenti di Ichtershausen, Brockhagen e Alkmaar. Solo investendo potremo avere successo.a�?

Ea�� stata poi la volta di Edoardo Rispoli, Direttore Commerciale nonchA� cofondatore della��importante azienda, che ha ripercorso le fasi salienti della storia della HA�rmann in Italia.

a�?Chi venisse a contatto con la nostra realtA� per la prima volta oggi, non penserebbe mai che, la��inizio di tutto, 25 anni fa, A? stato nel soggiorno di un appartamento a�� ha esordito Edoardo Rispoli. Da una��abitazione a Levico, dalla quale ricevemmo i primi ordini e compilammo a mano le prime fatture, ha avuto il via per HA�rmann Italia una storia di successi ottenuti grazie a un lavoro duro, intenso, mai pago, ma anche elargitore delle piA? grandi soddisfazioni. In questo lungo percorso, abbiamo movimentato 550 milioni di Euro, abbiamo servito oltre 42.000 clienti, e abbiamo gestito 12.000 TIR di merce in arrivo dagli stabilimenti produttivi. Nel 1990, volevamo realizzare qualcosa che durasse e cosA� A? stato. Dobbiamo dunque essere orgogliosi di questi 25 anni ma ancor piA? felici di continuare a costruire insieme il nostro futuroa�?.

A seguito della��intervento del Direttore Tecnico HA�rmann Raimondo Frau, inerente lo sviluppo delle normative dal 1990 ad oggi, ha preso poi la parola Fabrizio Romanella, agente HA�rmann per le Marche sin dagli esordi della filiale italiana, che ha raccontato di essere riuscito negli anni a conquistarsi una reputazione di elevato livello come riferimento qualificato nella sua zona e di aver costruito, grazie a ciA?, il futuro della sua impresa che sarA� portata avanti dalle nuove generazioni della famiglia Romanella. La testimonianza di Sergio Molteni invece, Responsabile vendite della storica Concessionaria HA�rmann MPM Elettrotecnica, ha proposto il tema della qualitA�, da intendersi non come valore assoluto, bensA� come un qualcosa che cambia a seconda della percezione che riusciamo a darle, grazie ad ascolto, competenza e passione.

Ea�� salito poi sul palco Federico Della Puppa, economista territoriale dello IUAV di Venezia. a�?Non dobbiamo aspettarci una ripresa a�� ha asserito il Professore. Quel che A? certo A? che sta avvenendo un cambiamento epocale che A? necessario affrontare con un diverso approccio: a�?imparando a disimpararea�?; iniziando ad analizzare a fondo le situazioni nonchA� a porsi le giuste domande per catturare i nuovi bisogni inespressi e proporre le giuste soluzioni; innovando ma in modo consapevole, cioA? qualificandosi e utilizzando i giusti strumenti; divenendo flessibili, resilienti, in grado di adattarci ai piA? nuovi e diversi assetti.a�?

Ha concluso infine la��incontro uno dei nomi piA? famosi della pallacanestro italiana: il coach Dan Peterson che ha affermato: a�?Per avere successo occorrono spirito di sacrificio – la disponibilitA� a mettersi in gioco per obiettivi condivisi – senso di appartenenza – la��orgoglio e la consapevolezza di essere parte di un team vincente – e spirito di squadraa�?.

La��incontro A? proseguito poi con una cena di gala svoltasi direttamente allo stand HA�rmann tra brindisi, sketch col comico Lucio Gardin, musica nonchA� consegna di targhe di riconoscimento e attestati di partecipazione.

 

 

 

Vedi anche

Campagna promozionale 2017: con un risparmio fino al 30% Thermo65 HA�rmann, isolamento termico ai vertici.

Fino a fine anno, la porta da��ingresso Thermo65 sarA� disponibile ad un prezzo assolutamente vantaggioso.