venerdì , 27 Novembre 2020

“INNESTI”
Trento – 8-16-29 settembre e 6 ottobre 2012

L’8 settembre incomincia a Trento “Innesti“, un progetto di valorizzazione e di rivalutazione delle potenzialitA� dei parchi della cittA�. Innesti A? un progetto a cura dell’associazione Goghi&Goghi, realtA� di giovani artisti del territorio, fondata da Ila Covolan, fotografa e autrice, e Mara Pieri, performer.

Il progetto A? parte dei Piani Giovani di Zona 2012, finanziato dalla��Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Trento, che gode della collaborazione con la��Ufficio Parchi e Giardini del Comune di Trento, con la Fondazione Ahref e con il Museo Tridentino di Scienze Naturali, nella��ambito del progetto Places.

Con quattro workshop pratici, gratuiti e aperti a tutti/e, quattro iniziative culturali tra concerti, performance e proiezioni, “Innesti” darA� vita aA�quattro eventi per rivitalizzare, far conoscere e animare, in maniera diversa, quattro parchi poco conosciuti del territorio comunale.

Si inizierA� sabato 08 settembre 2012, nel centralissimo Giardino San Marco: alle 15, un workshop dal titolo “L’arte di stare in panchina“, condotto dall’artista Federica Moretti, inviterA� i partecipanti a ragionare sul significato della panchina nel parco contemporaneo e a costruire la propria panchina portatile in materiale riciclabile. Alle 20.30, sarA� invece la visionaria chitarra di Paolo Spaccamonti, chitarrista torinese, astro emergente della musica italiana, a dialogare con il labirinto del giardino attraverso paesaggi sonori decisamente evocativi.

A seguire, domenica 16 settembre 2012 il Parco di Melta sarA� trasformato nello scenario ideale per un workshop di fotografia, anch’esso gratuito, tenuto dalla fotografa Silvia Pasquetto: dalle 15 alle 19, appassionati e principianti potranno cimentarsi nella costruzione di un set fotografico sfruttando le particolaritA� e la varietA� offerta proprio dall’ambiente del Parco. Alle 20.30, invece, saranno le coinvolgenti percussioni africane del gruppo Marnan/La Savana Onlus, guidate da Mamadou Sew, ad animare il parco.

Innesti proseguirA� poi il 29 settembre 2012, al Parco del SalA?, in Clarina, con un laboratorio sugli orti collettivi, pratica che sta prendendo piede anche in Italia: si tratta dell’iniziativa di cittadini che decidono insieme di prendersi cura di un’area abbandonata o dismessa della propria cittA�, e di realizzarvi un orto, curato collettivamente, da cui ricavare prodotti della terra a chilometri zero. A parlarne, in un workshop teorico e pratico su come costruire il proprio piccolo orto condiviso, sarA� Trame Urbane, realtA� bolognese molto attiva in quest’ambito con diversi progetti che coinvolgono spesso anche anziani e diversamente abili.

Alla sera, le panchine del parco si trasformeranno nel palco di “Conversazioni croniche“, performances curate da Goghi&Goghi.

Non poteva mancare il cinema: il 06 ottobre, sarA� il Giardino Garbari, sotto le Torri di Madonna Bianca, a fare da scenario alla proiezione del film “Menschen am Sontag”, girato nel 1930, e rimusicato dal vivo da Alberto Brodesco e Guido Laino, attraverso il contributo di dialoghi e musiche estratte da altri film che parlano di giardini. Una sfida molto innovativa, accompagnata dal workshop sul Giardino Utopico tenuto dall’architetto del paesaggio Cristina Mattiucci con l’associazione Professional Dreamers.

Ogni evento sarA� accompagnato dall’allestimento di “Il Giardino dei sentieri (letterari) che si biforcano“, installazione a cura del Funambolo, che indaga, tra spunti letterari e critici, le metafore e le suggestioni che il giardino offre a chi lo attraversa.

Un programma ricco di spunti, dunque, che intende coinvolgere giovani e cittadinanza in una riflessione articolata, pratica e teorica, sulla possibilitA� di unire diversi approcci alla conoscenza del parco e del giardino, risorsa fondamentale della cittA�, ma anche scenario ideale per la condivisione di esperienze, competenze, curiositA� e per la costruzione di nuovi immaginari e nuove pratiche.

Tutti gli eventi sono gratuiti. Per la partecipazione ai workshop si consiglia la pre-iscrizione inviando una mail a innesti@goghiandgoghi.net

Info e contatti:
www.innestinnesti.wordpress.com
innesti@goghiandgoghi.net

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …