giovedì , 18 Luglio 2024

KUSTURICA ALL’OFF: PARTE IL NUOVO CINEFORUM
Gatto nero, gatto bianco questa sera (29/11) nello Spazio OFF di via Venezia

Gatto nero Gatto BiancoRipartirà questa sera, mercoledì 29 novembre, allo Spazio OFF di Via Venezia a Trento, un nuovo ciclo dedicato ai grandi del cinema. L’Associazione OZ, che gestisce lo spazio, dopo gli appuntamenti dedicati al Don Giovanni e la mostra sulla "cartografia emotiva", riprende con gli appuntamenti legati ad un cinema d’autore, raffinato e mai banale. Tocca al regista Emir Kusturica aprire la rassegna con il film Gatto nero, Gatto bianco (Jugoslavia 1998, 120′): Pitic, padrino gitano magnate delle discoteche, e Zarije, proprietario di un cementificio, non si vedono da tantissimo tempo. Sono arrivati ad 80 anni e rimangono grandi amici. Zarjie vuole chiedere a Pitic del denaro per concludere un affare legato al mercato nero del petrolio. Per assicurarsi il prestito, Matko, figlio di Zarjie, dice a Pitic che suo padre è morto. Pitic ne è profondamente colpito e decide di andare sulla tomba di Zajie. Gatto nero, gatto bianco è Il tempo dei gitani girato da un Kusturica di buon umoree con (un po’ più di) senso della misura. E’ anche il film apparentemente apolitico di un autore che dopo le polemiche seguite a Underground aveva annunciato che non avrebbe più fatto cinema. Insomma, sembra che il regista di Sarajevo dica "niente politica, siamo zingari" – e si scopre invece che sotto il film corre una sottile vena di promozione della bizzarria, tolleranza, vitalità di cui si nutre o si dovrebbe nutrire la koinA� culturale jugoslava postbellica. La vitalistica, smodata allegria di un mondo coloratissimo, picaresco, turbolento, grottesco, qualche volta persino poetico (si veda l’inseguimento da favola della nanetta travestita da tronco d’albero) si presenta come la faccia più immediata di un dualismo per cui, come nel West dei bei tempi, anche nella ex-Jugoslavia gitana tutti hanno la pistola facile, il denaro è la molla di ogni gesto e i clan sono l’un contro l’altro armati; Gatto nero gatto bianco continua a sorprendere e quasi sempre a divertire.

La proiezione inizierà alle 21,30 (ingresso 3 euro).
Il cineforum proseguirà tutti i mercoledì con:

  1. EAST IS EAST di Damien O’Donnel;
  2. ASSOLUTAMENTE FAMOSI di Dominique Deruddere
  3. LENINGRAD COWBOYS GO AMERICA di Aki Kaurismaki.

Per informazioni 340 689 56 13 oppure officina@trentospettacoli.it.

Vedi anche

Al Teatro San Marco di Trento si proietta “Educazione sentimentale”

Questa sera, martedì 15 gennaio, con il Cineforum del Teatro San Marco di Trento. In …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *