lunedì , 19 Aprile 2021

LE FAVE – APPROFONDIMENTO NUTRIZIONALE

APPROFONDIMENTO SULLE FAVE
della Dott.ssa Alessandra Maria Tosatti

La FAO ha decretato il 2016 anno internazionale dei legumi con lo scopo di promuovere il consumo di questi preziosi vegetali che, oltre a rappresentare una valida alternativa nutrizionale al consumo delle proteine animali, sono piA? sostenibili dal punto di vista ambientale richiedendo meno risorse per essere prodotti.
Alla��interno della��ampia gamma dei legumi che dovremmo utilizzare regolarmente, troviamo le fave. In primavera possiamo acquistarle in forma di lunghi e spessi baccelli alla��interno dei quali sono racchiusi semi freschi, come quelli utilizzati in questa ricetta, che presentano delle caratteristiche nutrizionali comuni agli altri legumi: poche calorie (72 kcal /100 g), pochissimi grassi (0,6 g/100 g) buon apporto di proteine (5,6 g /100 g), di fibra e di fotocomposti. Forniscono anche buone quantitA� di vitamine e di minerali, in particolare calcio e ferro. Le fave fresche contengono levodopa, una molecola coinvolta nella sintesi dei neurotrasmettitori della quale possono beneficiare le persone affette dalla malattia di Parkinson.
Le fave sono proibite ai soggetti che soffrono di favismo, una particolare patologia ereditaria, tipica della��area mediterranea, per la quale A? presente un deficit enzimatico che impedisce di metabolizzare alcune sostanze ossidanti, tra cui quelle contenute nel seme della fava. La��effetto tossico si manifesta in queste persone con la distruzione di globuli rossi, nausea, dolori addominali fino a sintomi piA? gravi.

Vedi anche

FANTASIA DI ZUPPE – 6 NOVEMBRE – CORSO DI CUCINA A TRENTO

FANTASIA DI ZUPPE – corso di cucina veg senza glutine – 6 novembre – Trento, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *