sabato , 13 Luglio 2024

ROVERETO POP FESTIVAL: sabato 19 marzo Offset vi offre una fiera delle eccellenze della��underground locale e nazionale ma anche della��handmade e del vinile

Il Rovereto Pop Festival: una dimostrazione alla cittA� come a�?cultura popa�? non sia solo il trash televisivo dei giorni nostri ma un insieme di espressioni artistiche e musicali che hanno preteso ed ottenuto il loro spazio nel tessuto cittadino.

600 C+C=Maxigross 3

Uno degli obbiettivi che haA� sempre animato Offset fin dalla sua nascita A? quello di fare da ponte tra la cittA� e la cultura underground, sdoganando realtA� sepolte e portandole alla luce, a disposizione di tutti, nonchA? aprire spazi solitamente adibiti alla cultura a�?altaa�? ad un pubblico piA? giovane ed eterogeneo, incrociando i piani e i rapporti tra luogo e fruitore. A�RoveretoA� si sta espandendo e modificando di anno in anno, sia grazie alla��arrivo di nuova linfa dalla��universitA� e dalla dimensione internazionale che ne consegue, sia grazie alla��apertura di spazi come Smart Lab, polo musicale della cittA� della quercia, e al lavoro al suo interno di una rete associativa giovane perfettamente inserita a livello locale e nazionale. Offset chiama a raccolta la cittadinanza giovane (e meno giovane) per mostrarle i suoi tesori e creare una��occasione di incontro, in un momento di grande crisi per la musica cittadina (Rovereto ad oggi A? drammaticamente priva di gruppi live, si contano sulle dita di una mano gli under 30), nella speranza di far nascere qualcosa di nuovo e stimolante ed innescare un circolo virtuoso culturale e sociale che ruoti intorno alla musica a�?undergrounda�?, qualunque essa sia. Un mix di piani diversi che capovolge prospettive vecchie e stantie e si apre al mondo. La��esca A? lanciata.

Dopo la��happening musicale di fine febbraio al Mart con a�?Ia��m Not A Blondea�? e i cartelloni bianchi disseminati per la cittA� a moa�� di bacheca per i pensieri dei passanti, sabato 19 marzo Offset vi offre il Rovereto Pop Festival, una fiera delle eccellenze della��undergroundA� locale e nazionale ma anche della��handmade e del vinile, per una dimensione esperienziale che coinvolga tutti i sensi.

Il programma:

 

Ore 18.00:A� apertura Expo handmade e vinile + OPEN TURNTABLES! Giradischi a disposizione di tutti per un aperitivo di ascolti. Fai uscire di casa i tuoi migliori vinili e falli sentire al mondo.
In concerto:
Ore 21.00: KURU SPACE PROGRAM (Experimental / Free Jazz / Trento)

I KURU vengono dalle montagne di Trento, sono un duo di batteria e sassofono, carico di intenti spirituali, influenzato dall’improvvisazione radicale e dalle leggende mitiche della Papua Nuova Guinea.

Web: http://freekuru.tumblr.com/

Ascolta: http://cuccuruccukuru.bandcamp.com/

 

Ore 22.00: ELECTRIC CIRCUS (Fusion / Jazz / Psych / Arco)

L’Electric Circus nasce nel 2013 ad Arco come formazione jazz, ma muove senza limiti verso suoni blues e fusion, creando atmosfere decisamente psichedeliche. Vi dicono niente i nomi di Pat Metheny, Mulatu Astatke, BadBadNotGood, Weather Report o Miles Davis? La formazione rivelazione del 2015 della��Alto Garda trentino.

Ascolta: http://electriccircus3.bandcamp.com/

Web: https://www.facebook.com/electriccircus3

 

Ore 23.00: C+C=MAXIGROSS (Psychedelic / Hippy / Verona)

Un collettivo psichedelico provenienti dai vicini monti Lessini, un area magica dal sapore ancestrale, abitati da lupi e uomini barbuti.

La��avventura dei C+C=Maxigross inizia col botto nei primissimi anni a��10: nel 2012 vincitori di Arezzo Wave e minitour negli Stati Uniti con una tappa nel prestigioso CMJ Music Festival di New York.

Nell’aprile 2013 hanno pubblicato il loro primo album “Ruvain” (Vaggimal/Audioglobe), con alcuni brani registrati e prodotti in analogico su 8 piste da Marco Fasolo (Jennifer Gentle) e altri registrati dalla stessa band nel suo studio lessino interamente in presa diretta durante jam session notturne e dilatate. L’album, il cui titolo in Cimbro (antichissima lingua morta della Lessinia) a�?Ruvaina�? significa a�?rumoreggiarea�?, ha ricevuto numerosi elogi dalla critica e si A? aggiudicato il premio PIMI al MEI 2013 come miglior Autoproduzione Italiana e ha permesso alla banda di suonare ininterrottamente per un anno e mezzo nei migliori festival e locali europei superando le 120 date in un solo tour. Da segnalare la partecipazione al Primavera Sound 2014 di Barcelona, l’Eurosonic di Groningen (NL), Reeperbahn e Fusion Festival in Germania tra i tanti. Hanno condiviso il palco con il meglio della scena internazionale, Yann Tiersen, Built To Spill, Miles Cooper Seaton (Akron/Family), Matt Elliott, Jennifer Gentle (feat. Verdena), Emeralds, Jacco Gardner solo per citarne alcuni, e nella primavera 2014 hanno fatto un tour speciale con il musicista norvegese Martin Hagfors (HGH, ex Home Groan) con cui hanno registrato un ep. Il progetto si chiama “An Instantaneous Journey with Martin Hagfors & C+C=Maxigross”.

Nel giugno 2014 hanno messo in piedi la prima edizione del Lessinia Psych Fest, festival internazionale di musica folk psichedelica, che ha ospitato sulle montagne veronesi artisti della scena psych come Jennifer Gentle, Miles Cooper Seaton (Akron/Family), Hobocombo, The Assyrians e molti altri.

Nell’autunno 2014 iniziano i lavori in alta quota per la realizzazione del secondo album a�?Fluttarna�?, pubblicato a novembre 2015 per Trovarobato e Vaggimal records. La loro musica A? stata spesso definita folk psichedelico, termine che si confA� maggiormente agli esordi della band, quando il suono era prevalentemente acustico, basato su cosmiche armonie vocali e arrangiamenti semplici e naif, proprio come erano nate le prime canzoni in montagna. Ora che i C+C=Maxigross sono diventati una inarrestabile live band con alle spalle piA? di 200 concerti la dimensione elettrica A? diventata una parte fondamentale anche nella composizione, e i nuovi brani tendono inevitabilmente verso atmosfere dilatate figlie delle lunghe code di Grateful Dead, Crazy Horse senza dimenticare la pazzia tropicalista degli Os Mutantes.

Ascolta: https://www.youtube.com/watch?v=z8m4Okvy09w
Web: http://www.vaggimal.com/label/ccmaxigross/

Recensioni per “Fluttarn”:
TROVAROBATO http://www.trovarobato.com/component/content/article/155-news-ccmaxigross/388-fluttarn-dei-ccmaxigross-e-la-prima-coproduzione-di-vaggimal-dischi-e-trovarobato.html
ONDAROCK http://www.ondarock.it/recensioni/2015_ccmaxigross_fluttarn.htm
ROCKIT http://www.rockit.it/cpiucmassagross/album/fluttarn/32593
SENTIREASCOLTARE http://sentireascoltare.com/recensioni/ccmaxigross-fluttarn/
Ore 00:00: PARTY FINALE con Offset crew djset

 

La��ingresso alla manifestazione A? di 5a��. Non A? richiesta nessuna tessera. Durante la serata sarA� attivo il servizio bar, per la prima volta anche in sala concerti, a cura di cooperativa sociale Smart.

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *