sabato , 20 aprile 2019
Home / economia e società / La��OST
Ostello di Grumes

La��OST
Ostello di Grumes

ostello-grumesSabato 8 giugno alle 18:00 sarA� inaugurato La��Ost, il nuovo ostello di Grumes. A? un evento atteso e importante che vede compiersi uno dei tasselli piA? rilevanti del progetto di recupero che la��Amministrazione di Grumes ha messo in cantiere a partire dal 2000: la ristrutturazione della ex-Caserma dei CC e la sua destinazione a ricettivitA� turistica e sede della locale Famiglia Cooperativa.

Alla cerimonia, per sottolinearne la valenza per tutta la Valle di Cembra, sarA� presente, con le autoritA� di Valle, la��Ass. Tiziano Mellarini, che della rivitalizzazione turistica di Grumes e della��Alta Valle di Cembra A? stato convinto sostenitore.
A? la��unico ostello sulla��asse della��Avisio da Trento alla Marmolada, in posizione baricentrica rispetto alla Rete delle Riserve della��Alta Val di Cembra, centrale su una sistema di sentieri realizzati e rivitalizzati per prepararne una propria caratteristica e funzione: dal Sentiero dei Vecchi mestieri a quello Botanico, dal Sentiero Europeo E5 alla direttrice storica che univa la Bassa Atesina al Pinetano e Valsugana attraverso il passo Pozmauer e il ponte de La Rio, a metA� strada tra Lavis e Cavalese.

sala-lettura

 

La��ostello recupera a distanza di ca 80 anni la��attivitA� alberghiera presente in paese fino agli anni 30 del secolo scorso con due alberghi (AlbergoAlpino Dallenogare e Albergo Pojer) nati in funzione della posizione geografica di Grumes rispetto al sistema viario e di collegamento in essere fino a quel tempo.

La��avvento della motorizzazione e la conseguente riduzione dei tempi di percorrenza da e per la Valle di Fiemme, la costruzione della SP in sinistra Avisio Civezzano a�� Molina di Fiemme, il venir meno degli scambi di persone e merci con la Bassa Atesina ne hanno minato la��economia e portato alla chiusura. Ora le mutate condizioni economiche, culturali e sociali, le diverse motivazioni e opportunitA� dei turismi di oggi, hanno consentito di avviare questa��impresa per ritorni economici significativi per la��Alta Valle di Cembra, alla sua proposta di turismo soft strettamente connesso ed in funzione del suo territorio.
La��Ostello di Grumes dispone di 42 posti letto, distribuiti in dieci stanze, tutte dotate di bagno privato. A queste si aggiungono la reception, una cucina e numerosi spazi comuni e servizi: sala da pranzo, sala lettura, sala tv, lavanderia, deposito bici e bagagli, parcheggio e giardino. In tutto la��edificio, accessibile a persone con disabilitA�, A? presente una connessione internet wireless.saladapranzo

La��ostello si rivolge principalmente a un turismo giovanile attento alle tematiche ambientali, ma A? adatto anche a coppie e famiglie: oltre alle camere da cinque e otto posti letto, offre infatti stanze di piccole dimensioni e molto accoglienti, con arredi in legno e uno splendido affaccio sul bosco, sulla forra della��Avisio e sulle cime del Lagorai.

Il nome a�?La��Osta�? richiama sia il tipo di alloggio (la��ost-ello) sia il nome dato a due sporgenze di porfido (laste) – la��ost grant e la��ost piciol a�� sagomate e levigate dalle glaciazioni, che si trovano poco sopra il paese: mA?ta e luogo di giochi alla��aria aperta per generazioni di ragazzi fino agli anni a�?70 del secolo scorso, di feste degli Alpini da oltre 40 anni e nella��ultimo ventennio dei raduni Rock di Sorgente 90, la��associazione giovanile per antonomasia della Valle di Cembra.
E La��Ost, se usato senza apostrofo, per gli inglesi significa perso, smarrito: La��Ost, infatti, vuole offrire alla��ospite una��occasione per perdersi, al riparo dai ritmi febbrili imposti da una routine quotidiana sempre piA? inclemente, per riscoprire la dignitA� della vita di paese e il vivere slow. Perdersi, dunque, per ritrovarsi.

La��ostello di Grumes si propone come un punto di riferimento per attivitA� di sensibilizzazione ambientale, in collaborazione con la Rete delle Riserve della��Alta Val di Cembra, promuovendo la��organizzazione di corsi di formazione dedicati allo sviluppo sostenibile, workshop e occasioni di incontro e creazione di sinergie.

Attenzione alla��ambiente non solo nelle parole ma anche nei fatti, mettendo in atto misure di risparmio idrico ed energetico: impianto di teleriscaldamento a biomassa, sistema automatizzato di gestione della��energia elettrica e termica nelle stanze, impianto fotovoltaico (in previsione), sensibilizzazione della��ospite a un uso responsabile e attento delle risorse idriche, la��uso di carta riciclata, somministrazione di prodotti a kilometro zero, promozione di itinerari a piedi o in bicicletta e della��utilizzo di mezzi di trasporto collettivo e pubblico.

La��Ost diventa, con iL Rifugio Potzmauer, El Casel dei Masi e la Rete delle Riserve, il quarto pilastro dello sviluppo turistico sostenibile: il a�?Progetto Grumesa�?, che si fonda sulla riscoperta e sulla valorizzazione del passato in una��ottica di sviluppo futuro e sul recupero del valore del bosco e della vita di paese, nella��obiettivo di far riemergere il senso di appartenenza al luogo e la fiducia in un futuro per la montagna. Un futuro possibile perchA� fondato sulle risorse ambientali e culturali del territorio, sul coinvolgimento e la sinergia delle piccole, ma qualificate attivitA� presenti – agricoltura, artigianato, commercio a�� che costituiscono un virtuoso volano per la creazione di opportunitA� e prospettive lavorative per i residenti.

L’Ost – Ostello di Grumes
via Fontana 20
38030 Grumes (Trento)
+39 0461 685127
www.lostellodigrumes.it
info@lostellodigrumes.it
Presente anche su facebook e twitter

SocietA� Sviluppo Turistico Grumes srl
piazza Municipio 6
38030 Grumes (Trento)
+ 39 0461 688003
www.sviluppogrumes.it
info@sviluppogrumes.it

Vedi anche

A Rovereto torna Green Week: “Seta Tech, Le nuove vie della Seta”

Giovedì 28 febbraio 2019 a Rovereto,  a Palazzo Piomarta presso l’aula Magna – C.so Bettini …