mercoledì , 25 Maggio 2022

MAURIZIO MASTRINI, a�?CONTRARIOa�?
VenerdA� 17 e sabato 18, Folgaria

VenerdA� 17 dicembre 2010
ore 15.00
LocalitA� Fondo Grande
Folgaria

Sabato 18 dicembre 2010
ore 17.00
Piazza Marconi
Folgaria

Il Maestro Maurizio Mastrini si esibirA� con un concerto tra le cime innevate di Folgaria. In questa occasione il virtuosistico programma musicale sarA� chiuso con la rilettura pianistica del brano natalizio tradizionale a�?Tu scendi dalle stellea�?, suonata anche nella versione a�?al contrarioa�?.

Da pochi mesi A? uscito il nuovo album del Maestro Maurizio Mastrini, a�?Contrarioa�?: dieci partiture, lette dalla��ultima nota sino alla prima, perchA�, da quando Bach suggerA� in sogno a Mastrini di suonare al contrario, il Maestro non ha mai smesso di leggere al rovescio.

Il cd A? stato presentato in anteprima con il videoclip a�?Autunnoa�? su Corriere.it e poi con due suggestivi concerti, il primo in una vigna, letteralmente fra le uve, dalla��Azienda Antonelli San Marco di Montefalco ed il secondo a Roma, nello storico Palazzo Antonelli. Il Maestro Mastrini, che in questo ultimo anno ha entusiasmato il pubblico con i suoi concerti live in giro per la��Europa, A? oggi uno dei principali pianisti e compositori della nuova musica classica contemporanea.

Recensioni da tutto il mondo la��hanno consacrato come a�?fenomenoa�?, paragonandolo a Keith Jarrett e Pat Metheny, per la sua capacitA� di ipnotizzare sia il pubblico che personalitA� del calibro di Giorgio Albertazzi, mostro sacro del teatro italiano e Steve Orchard, Ingegnere del suono degli Air Studios di Londra. Mastrini nelle sue composizioni rappresenta in musica la sua vita, le sue sensazioni, i suoi viaggi, le sue esperienze di vita. Le sue composizioni originali si basano essenzialmente su una ricerca emozionale, senza tralasciare la��aspetto tecnico dal quale si evidenzia la sua provenienza dalla scuola del MA� Vincenzo Vitale, caposaldo della didattica pianistica Italiana.

Con Mastrini ci troviamo di fronte ad un artista anticonformista: vive da eremita nella campagna umbra, porta le treccine ed i rasta, suona scalzo, ma rigorosamente in frac nero, ed A? assolutamente semplice sul palco come nella vita quotidiana, tanto che tra un brano e la��altro colloquia con il pubblico descrivendo i brani prima di eseguirli. Esigente nella scelta del pianoforte con cui suonare, nella precisione maniacale tecnica e sonora e nella preparazione di un concerto, il Maestro ci racconta di passare ore ed ore a suonare e risuonare il repertorio concertistico alla ricerca della perfezione, che, come ci dice, non A? mai riuscito a trovare.

Tra i brani della��ultimo album, a�?Contrarioa�?, spicca a�?La prima nevea�?, scritto proprio per la��occasione del concerto di Folgaria, una composizione che il MA� Mastrini ci ha descritto cosA�: a�?pensate ad un paesaggio di montagna, durante la prima nevicata, osservato in assoluto silenzio da una piccola bambina attraverso la finestra di una baita, quasi a contare i fiocchi che cadono dolcemente.a�?

Vedi anche

TrentinoInJazz 2019: a Rovereto arrivano i Panaemiliana

Domenica 16 giugno 2019  a ore 19.00  presso il Circolo Operaio Santa Maria  in Via …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *