sabato , 25 Maggio 2024

MONDOVISIONI
Bolzano – otto documentari

Da venerdA� 26 ottobre 2012 alle ore 21.00 (un appuntamento al mese) alla Sala Videodrome, via Roen 6, Bolzano andranno in scena otto documentari per la rassegna Mondovisioni.

Giunta alla 4a edizione, la seconda che dopo Internazionale a Ferrara andrA� in tour attraverso la��Italia, la rassegna Mondovisioni presenta una nuova selezione di otto documentari, scelti nei migliori festival, intorno ad alcuni dei temi piA? cari a Internazionale: attualitA�, diritti umani, informazione e libertA� di espressione.

Tratto dominante di questa selezione A? il rischio: il rischio che si corre continuando a prendere posizione, informare e sfidare norme e poteri. Rischiano la vita i redattori del settimanale Zeta in Reportero, che in Messico si ostinano a sbattere in prima pagina narcotrafficanti e politici corrotti, come la��ha rischiata Mads BrA?gger in The Ambassador, la sua nuova controversa inchiesta-performance sul corrotto mondo della diplomazia in Africa.

Rischiano e hanno subito una dura repressione, in un caso che ha anticipato quello delle Pussy Riot, i membri di Voina Art Group, creativi e radicali oppositori di Putin, le cui performance sono al centro di Tomorrow.

Come loro rischiano il carcere gli attivisti di Anonymous che in We Are Legion raccontano storia e strategie del movimento rivoluzionario nato on-line e poi sceso in piazza, in nome della libertA� in rete.

Rischiano la censura poliziesca i blogger cinesi che grazie a nuove tecnologie e social media sfidano gli organi di informazione ufficiali e il governo, come racconta High Tech, Low Life.

Rischiano gli immigrati in Svizzera, che come svela Vol special possono da un giorno alla��altro ritrovarsi in un centro di detenzione, per essere allontanati per sempre dalla loro nuova vita.

Di questi tempi non si rischia solo ai margini delle nostre societA�, ma anche nel cuore di istituzioni come la��Unione Europea, minacciata da un colossale fallimento finanziario e culturale, complici le lobby che pilotano la politica comunitaria, come dimostra The Brussels Business.

Ma rischiamo anche tutti noi, soprattutto di non saperne mai abbastanza del mondo che ci circonda, ad esempio di come uno stato che si dichiara democratico quale Israele possa gestire da decenni un sistema legale grazie al quale mantiene la��occupazione dei territori palestinesi. Lo denuncia The Law in These Parts, che insieme agli altri sette film di Mondovisioni ci offre la��occasione di scongiurare un rischio maggiore e generale: quello di essere poco o male informati, di rinunciare alla��approfondimento e al dissenso, in tempi di ossessivi e piA? che mai sospetti appelli alla��unitA� e alla coesione ad ogni costo.

Rassegna Mondovisioni >

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *