mercoledì , 25 Maggio 2022

MUSE: #MUSEBigBang. Un anno dopo

compleanno.inddIl 19 luglio 2014, per il suo primo compleanno, il MUSE invita tutti a una festa in piena regola. La giornata di festeggiamento vede il museo aperto ininterrottamente dalle 16.30 alle 24.00 e arricchito da laboratori, science show e animazioni scientifiche per tutte le etA�.

Due i momenti che scandiscono la��evento: il primo, dalle 16.00 alle 18.30, sarA� tutto rivolto alle famiglie e dedicato alla��inaugurazione di a�?Maxi Ooh!a�? – uno spazio museale interattivo dedicato ai bambini da zero a cinque anni – e alla presentazione ufficiale di a�?Muse en plein aira�?, vero museo alla��aperto con installazioni artistiche. Il secondo, Buon Compleanno MUSE! dalle 18.30 alle 02.00, presenterA� un programma di attivitA� con iniziative ludico scientifiche, ospiti speciali e musica fino a tarda notte. Una vera e propria festa per il compleanno per il MUSE e per tutta la cittA�.

Tra gli ospiti piA? noti nella��ambito musicale: Cristina da��Avena per i piA? piccoli, i Deproducers con il loro nuovo progetto a�?Planetarioa�? e dj Francesco Facchinetti e Vj Sabota, per una serata alla��insegna della musica e del divertimento. Fino alle 24.00 il MUSE, che per garantire la realizzazione della��allestimento resterA� chiuso fino alle 16.30, sarA� visitabile gratuitamente.

IL PROGRAMMA:

PRIMA PARTE: inaugurazione MAXI OOH!, DALLE 16.00 ALLE 18.30

La grande festa di compleanno per il primo anno del Muse prende avvio alle 16.00 con la��inaugurazione di a�?Maxi Ooh!a�? una��area esclusiva dove il fascino della scoperta inizia dai sensi, in cui i piccolissimi (0 a�� 5 anni) insieme ai genitori possono toccare, vedere, sentire attraverso stimoli reali e virtuali.
Il programma A? tutto dedicato ai piA? piccoli e prevede la presenza di una madrina da��eccezione CRISTINA Da��AVENA, cantante, attrice e conduttrice televisiva italiana, famosa soprattutto per la sua interpretazione di sigle dei cartoni animati. Dopo i discorsi ufficiali di inaugurazione, Cristina da��Avena taglierA� il nastro del nuovo spazio, accompagnerA� alcuni dei bambini nella visita, per concludere cantando alcuni dei suoi pezzi piA? famosi, in un concerto carico di ricordi ed emozioni per i piA? grandi, divertimento ed energia per i piA? piccoli. Per visitare la��area Maxi Ooh! sarA� necessaria la prenotazione da effettuarsi alla��interno del museo. In attesa di entrare nel nuovo spazio, oltre alla visita alle sale permanenti, i bambini potranno partecipare a numerose attivitA� e laboratori non stop a fruizione libera, in tutti i piani del museo e nel parco esterno.

A seguire, LUPO LUCIO della Melevisione, direttamente dal Fantabosco proporrA� a�?La paura non ca��A? piA?a�?, uno spettacolo travolgente che appassionerA� piccoli e grandi. Il lupo furbo, commediante, divertente, sempre a caccia di gnomi, porcellini, pecore e principesse, con racconti e canzoni, racconterA� ai bambini la storia degli animali del Fantabosco.
Il pomeriggio dedicato alle famiglie si concluderA� con il taglio della torta a�� per spegnere tutti assieme la prima candelina a�� e con il concerto delle PICCOLE COLONNE, dirette dalla maestra Adalberta Brunelli che proporranno i brani piA? famosi del loro repertorio legati al tema scientifico.

SECONDA PARTE: BUON COMPLEANNO MUSE! DALLE 18.30 ALLE 02.00
Dalle ore 18.30 fino alle 02.00 della notte prenderA� avvio la vera festa di buon compleanno, rivolta a giovani e adulti. Si tratta di una festa che vuole assumere anche la funzione di grande metafora delle diverse emozioni raccolte e vissute in un anno di apertura e offrire una��occasione per uno sguardo trasfigurante verso il futuro.
Fino alle 24.00 sarA� possibile visitare il museo, partecipare alle attivitA� a fruizione libera che – a partire dalle 21.00 a�� avranno un particolare approfondimento rivolto agli adulti e parlare con i ricercatori del museo alla��opera nei laboratori di ricerca.

La programmazione vedrA� alternarsi sul palco importanti musicisti e dj, quali i DEPRODUCERS, con il loro Planetario, un viaggio tra le stelle che mette in musica cielo, galassie, pianeti, energia e gravitA�. Dalla��incontro di quattro produttori del calibro di Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia e Max Casacci, un progetto innovativo e coinvolgente, un connubio riuscito tra musica e scienza. Planetario unisce la musica alle conferenze spaziali della��astrofisico e direttore del Planetario di Milano Fabio Peri, stendendo un tappeto sonoro dal vivo che trascina la��ascoltatore dritto nel centro della volta celeste, rendendo il concerto un vero e proprio viaggio intergalattico.

Al termine del concerto, la notte del MUSE si accenderA� con il dj set di FRANCESCO FACCHINETTI, WAP a�� We Are PresidentS e con VIDEO LIVE SET di VJ SABOTA.

We Are PresidentS A? il neonato trio italiano composto da Oz, Poul e Manuel. Un frontman/musicista, un dj-produttore e un cantante/poli-strumentista che si sono uniti per creare un progetto che potesse sfruttare in una nuova ottica la loro variegata e originale cultura musicale. Vj Sabota presenterA� invece a�?Voci alla��immaginario, immagini alla musicaa�?, suggestioni che dal subconscio prendono forma. A introdurre la serata, saranno due gruppi musicali locali: i SEVEN DEADLY FOLKS con un concerto Irish folk/rock e la i JJBAND con la loro funky/dance.

Completano la serata a�?SCIENCE STORY LIVE, un anno dopoa�?, dialoghi scientifici a cura di Michele Lanzinger, direttore del MUSE.

MUSE en plein air
Alla��interno del programma si inserisce la��inaugurazione ufficiale, alle 17.30, della�� installazione artistica di Bruno Lucchi, MUSE en plein air, che giA� da giugno A? visitabile nel giardino del Parco delle Albere in diversi luoghi del Quartiere Le Albere e alla��interno del Museo. Si tratta del primo allestimento che dA� concretezza a un progetto espositivo in esterni, il Muse en plein air appunto, presente giA� nel 2003 come parte dello Studio di fattibilitA� per un Museo delle Scienze in Trentino.

Il progetto consiste nel collocare una serie di installazioni e opere nel parco, nella grande piazza, nel canale che attraversa il quartiere e nel prato delle Albere; nulla sarA� installato permanentemente e non verranno realizzate infrastrutture aggiuntive.
La��accesso alla sala conferenze esclusivamente per MUSE en plein air A? sito vicino alla ferrovia (lato est della��edificio). Ingresso libero, con precedenza ai possessori di invito.

Per la realizzazione della��allestimento necessario, il 19 luglio, il MUSE resterA� chiuso fino alle ore 16.30

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *