giovedì , 13 Giugno 2024

MUSICA: Due serate nel Parco fluviale di Bieno con A�CANTI DI GUERRAa�� E NOTE DI PACEA�

 

Sabato 6 e domenica 7 agosto 2016 nella��incantevole Parco Fluviale di Bieno, si terrA� uno degli appuntamenti musicali piA? importanti tra quelli dedicati alla commemorazione del Centenario della Prima Guerra Mondiale: A�CANTI DI GUERRAa�� E NOTE DI PACEA�

600 CANTI DI GUERRA

Sabato 6 e domenica 7 agosto 2016 nel suggestivo anfiteatro posto alla��interno della��incantevole Parco Fluviale di Bieno, si terrA� uno degli appuntamenti musicali piA? importanti tra quelli dedicati alla commemorazione del Centenario della Prima Guerra Mondiale: CANTI DI GUERRAa�� E NOTE DI PACE. . I contenuti della��evento sono stati illustrati oggi a Trento nella��ambito della piattaforma di comunicazione Cultura Informa dal Sindaco di Bieno Luca Guerri e dal direttore della Fondazione Trentina a�?Alcide Degasperia�? Marco Odorizzi.

 

La��evento, che rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, intende coniugare in maniera estremamente originale musica, cultura, storia, identitA� territoriale, promozione interculturale e, infine, naturalmente la diffusione del valore universale della PACE.

Una due giorni artistico-musicale che vedrA� esibirsi importanti cori ed artisti con la finalitA� di affiancare il canto tradizionale e popolare di montagna, particolarmente quello legato alla tradizione dei canti dei soldati (meglio conosciuti come canti di guerra) con quelle che invece, per antitesi e contrapposizione, sono conosciute come canzoni di pace e/o di rifiuto alla guerra. La musica dunque quale collante tra passato e presente, in una��iniziativa il cui intento A? unire generazioni diverse che, nel canto, ritrovino il piacere di stare assieme, fare cultura, coltivare i valori delle nostre tradizioni, della��amicizia e della convivenza.

Non per ultima in ordine da��importanza vi A? chiaramente la sensibilizzazione e diffusione del valore universale della PACE: auspicare un mondo basato sulla giustizia e sulla solidarietA�, dove si ripudino la violenza, il terrorismo e la guerra come strumenti per risolvere le contese tra gli uomini, i popoli e le nazioni. E’ questo il messaggio che dovrA� arrivare ai presenti, senza nessuna��altra interpretazione. CiA? che perA? maggiormente preme A? riuscire nella��intento di rendere suggestiva la��atmosfera, captare la��attenzione del pubblico sul tema della��evento, ma soprattutto stimolarne riflessioni e sentimenti.

Entrando nei dettagli della��evento nella prima giornata (sabato 6 agosto a�� CANTI DI GUERRA a�� rassegna corale) si esibiranno quattro cori: Coro Lagorai, Coro a�?Enrosadiraa�?, Coro a�?Sass Maora�? e Coro Valsella.

La seconda giornata (domenica 7 agosto a�� NOTE DI PACE a�� concerto acustico per artisti e band musicali) invece vedrA� protagonisti Davide Battisti Band, Rebel Rootz, The Bastard Sons of Dioniso e Davide Van De Sfroos.

Anche la parte scenografica della��evento A? assolutamente da sottolineare a partire dal fatto che A? stata assegnata completamente a veri e propri professionisti del settore. Effetti di luci e suoni si affiancheranno alla presenza nel retropalco di un maxi schermo dove verranno proiettati dei videoclip, di base emozionale, che porteranno l’osservatore in due diversi mondi ben separati: nella prima serata le proiezioni riguarderanno principalmente immagini di guerra e, piA? in generale, tutto quello che la guerra ha manifestato nei secoli; il giorno seguente lo spazio verrA� invece dedicato totalmente alla Pace, nelle diverse accezioni. Il viaggio visivo proposto creerA� dunque un percorso di accompagnamento e di augurio da un passato di guerra e odio a un presente piA? roseo fatto di pace e serenitA�.

L’intera manifestazione sarA� ripresa con l’utilizzo di due videocamere. Il montato verrA� riversato su DVD, sia per lasciare testimonianza della��evento che per far meglio conoscere la��iniziativa.

Da sottolineare che l’ingresso allo spettacolo sarA� totalmente GRATUITO mentre durante la��intera due giorni le Associazioni paesane allestiranno una cucina con cibi tipici attinenti all’evento e somministrazione di bevande varie.

 

A�Canti di guerraa�� e note di paceA� non solo ha ottenuto importanti riconoscimenti ma ha di fatto generato un tale interesse al punto che saranno molteplici le iniziative che sul territorio si andranno ad affiancare:

  • domenica 24 luglio: “SULLE TRACCE DELLA GRANDE GUERRA”, trekking gratuito con partenza da Bieno e accompagnatore turistico, fino a Cima Frate nel gruppo di Rava, organizzato dalla��Ecomuseo della Valsugana;
  • giovedA� 4 agosto a�� inizio ore 21.00: “TESTIMONIANZE DELLA GUERRA NELLA

PIETRA E NEL CEMENTOa�?, serata storico-illustrativa sugli eventi bellici e sulle

testimonianze epigrafiche del territorio a cura della dott.ssa L. Dellagiacoma e

del dott. A. Burbello, organizzato dal Comune di Bieno presso il Teatro Tenda del Parco Fluviale;

  • sabato 6 agosto: a�?TESTIMONIANZE DI GUERRAa�?, trekking nel gruppo di Rava con partenza da Bieno, accompagnati dal campione mondiale di sci-alpinismo, Mirco Mezzanotte;
  • sabato 6 agosto: a�?INCONTRO CON LUIGI SARDIa�? presso il Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino. Il giornalista trentino dialoga con il direttore Marco Odorizzi sulla storia del Trentino, tra memoria del passato e nuove sfide del futuro;
  • domenica 7 agosto: a�?ALLA SCOPERTA DEI GIARDINI DEL TESINOa�?, visita gratuita all’Arboreto del Tesino e al Giardino d’Europa De Gasperi di Pieve Tesino con l’accompagnatore del Territorio Christian Marchetto. Ritrovo alle ore 9.00 presso il Centro Visitatori dell’Arboreto del Tesino;
  • ingresso ridotto al Museo Casa De Gasperi e al Museo Per Via di Pieve Tesino: sarA� inoltre possibile visitare 2 Musei al costo di 1 (4 Euro) e infine domenica 7 agosto alle ore 15 e 16.30 sarA� possibile visitare i musei senza pagare il costo della guida;
  • per tutto il periodo ingresso e visite guidate scontate alla a�?Mostra permanente della Grande Guerra in Valsugana e sul Lagoraia�? di Borgo Valsugana.

In conclusione, va ricordato che la��iniziativa, oltre alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e chiaramente del Comune di Bieno, ha ottenuto il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento, della ComunitA� Valsugana e Tesino, della��Azienda Per il Turismo Valsugana e Tesino, del B.I.M. Brenta, del Sistema Bibliotecario Intercomunale a�?Lagorai, della��Ecomuseo Valsugana, della Cassa Rurale Valsugana e Tesino, della Federazione Cori del Trentino, della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, del Museo Casa De Gasperi, della Mostra

permanente della Grande Guerra in Valsugana e sul Lagoraia�? e infine della��Associazione storico culturale Valsugana orientale e Tesino.

A questi si aggiunge il sostegno di tutti gli operatori turistici ed economici di Bieno oltre ad altri sponsor privati. Insomma, un evento importante e impedibile per tutti e che siamo certi si candiderA� ad essere ricordato dai posteri per molto tempo.

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *