mercoledì , 30 settembre 2020
Home / Aquila Basket Trento / OLIMPIA LUBIANA a�� DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Alla sua prima in a�?Europaa�? Trento sfiora la��impresa in Slovenia

OLIMPIA LUBIANA a�� DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Alla sua prima in a�?Europaa�? Trento sfiora la��impresa in Slovenia

action in EuroCup basketball match between Union Olimpija Ljubljana ( Slovenia) and Dolomiti Energia Trento ( Italy) in SRC Stozice, Ljubljana, Slovenia on October 14, 2015

La Dolomiti Energia esordisce in EuroCup contro l’Olimpia Lubiana con una sconfitta di misura. Una prestazione convincente nonostante il finale agrodolce che conferma le ottime potenzialitA� della squadra di coach Buscaglia.

Al debutto assoluto in EuroCup, la��Aquila Basket Trento inserita nel girone A conferma il suo ottimo stato di forma in quel di Lubiana, perdendo di misura per 98 a 97 un match difficile e combattuto fino alla��ultimo secondo contro i draghi della��Union Olimpia; ferro che nella��ultimo secondo impedisce a Baldi Rossi il canestro del sorpasso. Ottime le prove di duo Pascolo-Wright che hanno saputo inserirsi sotto il cesto e a rimbalzo come solo loro sanno fare e di MesecA�k-Laponik per gli sloveni, che dalla distanza sanno sicuramente imporsi come ottimi cecchini.

14 ottobre 2015 rimarrA� una data storica e indelebile nella storia del basket trentino e della Dolomiti Energia Trentino, esordio assoluto di un team regionale nelle Coppe Europe di basket. Un match equilibratissimo e tiratissimo, dove le due squadre si sono affrontate con grande agonismo su ottimi ritmi e contropiedi a campo aperto; Aquilotti che hanno iniziato questo cammino europeo giocando assolutamente alla pari dei draghi bianco-verdi sloveni e con nessun timore verso questa blasonata piazza in uno Stozice Arena stranamente solo per pochi intimi, concludendo in vantaggio di 4A� lunghezze sia la prima che la seconda frazione, perdendo un poa�� di smalto nel terzo parziale concluso sotto di 2 punti e nella��ultimo tempo dove sicuramente la fatica delle due ultime gare ravvicinate si A? fatta sentire; ma la squadra trentina ca��A? stata fino alla fine tentando di portare a casa la vittoria in tutti i modi, speranze che si sono infrante alla��ultimo secondo sul ferro su un tiro di Baldi Rossi dopo una penetrazione di Poeta.

Ottime comunque le rotazioni di Buscaglia che ha saputo trovare tutti i suoi sempre pronti, con Sanders a confermarsi preciso dalla distanza e un gruppo comunque sempre vivo e grintoso a a�?scontrarsia�? con la��ottima precisione dalla lunga distanza degli sloveni; sconfitta di una lunghezza che vale comunque molto in coppa in vista della��incontro di ritorno e il passaggio di 4 squadre alla fase successiva, dove verranno tenute in considerazione oltre alle ovvie vittorie e sconfitte i punteggi dei relativi match. Ora il gruppo trentino si rituffa nel campionato dove domenica in casa affronterA� Pistoia che arriva Trento a punteggio pieno, per un match ad alta quota che si preannuncia tutta��altro che scontato!

La cronaca (a cura di Aquila Basket): l’Union inizia la gara trovando soluzioni dal perimetro con i lunghi Lesic e Zagorac, la Dolomiti Energia replica con i rimbalzi d’attacco e sfruttando le immense qualitA� di finalizzatore e passatore di Julian Wright (8-10). La pressione slovena sugli esterni fa soffrire i bianconeri, ma in un paio d’attacchi confusi i canestri di Sanders, Lockett e Wright (10 nel quarto) tengono avanti i trentini (15-16). Zagorac continua a martellare dal perimetro, Baldi Rossi gli risponde con due recuperi e una bomba (20-21). Sutton porta gli ospiti a piA? sei con la tripla che non ti aspetti, ma il quarto si chiude sul 22-26 con un canestro in campo aperto firmato dal talentino di casa Mesicek.

Gli sloveni iniziano con gli occhi giusti il secondo periodo e con un lay up di Zakis passano a condurre (27-26), Pascolo nel pitturato e Poeta dall’arco li ricacciano indietro (27-33). Mesicek sente la sfida con Flaccadori e gli stampa la bomba in faccia, Forray e Sanders con i recuperi difensivi tengono gli aquilotti avanti (32-37). Salendo di colpi nella propria metA� campo, la Dolomiti Energia trova fiducia anche in attacco e trascinata dalla reazione di Flaccadori (4) e da Sanders (7 con la tripla) arriva fino a piA? otto. L’Olimpija perA? A? sostenuta da elevatissime percentuali nel tiro da tre punti (7/10) e quando si accende anche Zach Wright in avvicinamento (10) finisce per rimettersi in scia agli aquilotti (48-52 al break lungo).

Il terzo periodo inizia nel segno di Trent Lockett: con due belle iniziative offensive l’ala ex Marquette accenna la fuga della Dolomiti Energia (51-58), che perA? continua a soffrire oltre misura il gioco alto-basso tra i lunghi Lesic e Zagorac (57-58). Lo sparuto pubblico di casa (un migliaio di presenti circa, compresi la stella slovena ex NBA Marco Milic e almeno un centinaio di tifosi trentini) si accende, Lesic con furto e lay up in contropiede firma il sorpasso costringendo Buscaglia al time-out (61-60 al 24′).

Trento A? in chiaro affanno offensivo, e con Luka Rupnik che improvvisamente sembra Dragic mettendo due bombe e un assist uno piA? bello dell’altro la gara sembra scappar via ai bianconeri (73-66). Il rientro di capitan Forray perA? riporta subito sulla terra il 22enne sloveno: furto con scasso e bomba dopo l’attacco a difesa schierata fissano il punteggio sul 73-71 al 30′.
La volata finale A? apparecchiata: Lapornik apre il fuoco dai 6.75 per due volte in fila, Mesicek lo imita e quando un recupero di Zach Wright porta al +10 sloveno al 35′, per la Dolomiti Energia si mette male. Quando tutto sembra perduto perA? la difesa aquilotta cambia registro, e sostenuta dai punti e gli assist della coppia Poeta-Wright in un amen riapre l’incontro impattando col lay up di Sutton (91-91). L’energia di Dominique perA?, costretto a sfruttare le sue straordinarie gambe per tenere il play Wright, regala qualche libero di troppo ai padroni di casa, che dalla lunetta sprecano poco o nulla. Finisce 98-97 con Baldi Rossi a fallire il tiro per la vittoria.

UNION OLIMPIJA LJUBJANA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 98-97 (22-26, 48-52, 73-71)

UNION OLIMPIJA LJUBJANA: Z. Wright 18 (6/11, 1/2), Rupnik 7 (2/2 da 3), Hrovat 0 (0/2, 0/1), Mesicek 8 (1/4, 2/2), Nikolic 3 (1/2, 0/1), Vucetic 2 (1/1), Lapornik 16 (2/2, 4/7), Lesic 17 (5/8, 1/2), Zagorac 13 (1/2, 3/4), Mahkovic ne, Zakis 14 (5/9, 1/1). Coach: Potocnik.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Poeta 11 (2/5, 2/3), Sanders 13 (4/7, 1/2), Pascolo 16 (8/13), Baldi Rossi 3 (0/1, 1/2), Forray 3 (0/1, 1/2), Lofberg 4 (1/1), Flaccadori 6 (1/4, 0/1), Sutton 9 (2/2, 1/2), Lockett 8 (3/5, 0/1), Lechthaler 2 (1/1), J. Wright 22 (8/10, 1/1). Coach: Buscaglia.

NOTE: Tiri liberi: Ljubjana 12/19, Trentino 16/23. Tiri da due: Ljubjana 22/41, Trentino 30/50. Tiri da tre: Ljubjana 14/22, Trentino 7/14. Rimbalzi: Ljubljana 26 (Mesichek, Lesic, Z. Wright 4), Trentino 32 (J. Wright 7). Assist: Ljubljana 26 (Z. Wright 6), Trentino 26 (Sanders 4). Spettatori: 2.200 circa.

Lorenzo Molinari – TrentoBlog.it

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …