venerdì , 28 febbraio 2020
Home / evidenza / ORCHESTRA HAYDN: concerto di carnevale

ORCHESTRA HAYDN: concerto di carnevale

600

Stando ad un sondaggio d’opinione del 1890, Johann Strauss junior, l’esponente di spicco della famiglia viennese che aveva legato la propria fortuna e fama al valzer, faceva parte della terna dei personaggi che godevano di maggior popolaritA� in Europa.

Nonostante i suoi 74 anni Johann era qualificato come A�juniorA� per distinguerlo da Johann A�seniorA� il padre, fondatore nel 1825 dell’azienda dinastia musicale degli Strauss i cui valzer, polke, marce rappresentarono nel corso del secolo la colonna sonora dell’impero asburgico, al pari di questo un impero musicale sovrannazionale che godette del plauso e del favore incondizionato dei musicisti, dei critici, del pubblico ovunque gli Strauss approdassero.

Gli Strauss non si sentirono mai A�eroi della grande musicaA� ma neppure vennero mai ostracizzati dai musicisti A�non commercialiA� che non mancarono mai di esternare stima e simpatia nei loro confronti. Wagner aveva definito Johann junior A�la merce piA? musicale d’EuropaA�. Abituale di casa Strauss fu Johannes Brahms che in calce alle prime battute del A�DanubioA� annotA?: A�Sfortunatamente non scritto da Johannes BrahmsA�.

Gli Strauss con i loro capolavori assoluti saranno ancora una volta protagonisti del programma di carnevale che l’Orchestra Haydn proporrA� a ROVERETO (martedA� 25 febbraio, Auditorium Melotti, ore 20.45), TRENTO (mercoledA� 26 febbraio, Auditorium, ore 20.30) e VEZZANO (giovedA� 27 febbraio, Teatro Valle dei Laghi, ore 20.45).

Sul podio dell’Orchestra Haydn salirA� per la prima volta l’austriaco Michael Tomaschek. Nato nel 1954 a GmA?nd, in Austria, dal 1964 al 1968 ha fatto parte dei Wiener SA�ngerknaben, studiando poi musica a Vienna e ad Amburgo dal 1972 al 1978. Dal 1978 Tomaschek A? stato maestro sostituto presso il Theater an der Wien di Vienna; dal 1980 ha svolto attivitA� di direttore d’orchestra al Landestheater di Salisburgo (fino al 1982), al teatro d’opera di CittA� del Capo (dal 1982 al 1986) e al Theater an der Wien di Vienna (stagione 1986/87).

Direttore del coro della Volksoper di Vienna dal 1987, dal 1990 vi A? attivo anche quale Kapellmeister; inoltre dal 1990 al 1996 ha diretto il coro del festival di Bregenz. Dal 1995 Michael Tomaschek dirige la Johann StrauAY Capelle Wien, specializzata nell’esecuzione dei valzer viennesi, con la quale ha compiuto piA? di sessanta tournA�es in Europa, nell’America Settentrionale e Meridionale, nel Medio Oriente e in Asia. Negli ultimi anni ha diretto numerosi concerti di capodanno a Shanghai, a Hong Kong e a Macao; nell’ambito degli scambi culturali austriaco-cinesi nel 2007 ha diretto un concerto di gala nella Sala d’oro del Musikverein di Vienna. Nel 2005 ha diretto nove produzioni del Pipistrello di Johann Strauss e della Vedova allegra di Franz LehA?r al Teatro Verdi di Trieste. Nel 2006 gli A? stato conferito il titolo di professore dalla Repubblica Austriaca. Dal 2007 egli direttore artistico del festival d’operetta di Kufstein.

martedA� 25.02.2014 – ROVERETO, Auditorium Melotti, ore 20.45
mercoledA� 26.02.2014 – TRENTO, Auditorium, ore 20.30
giovedA� 27.02.2014 – VEZZANO, Teatro Valle dei Laghi, ore 20.45

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …