domenica , 14 Aprile 2024

Portland in scena “Bianco”
Studio al femminile

Debutta sabato 23 novembre, ore 20.30 al Teatro Portland di Via Papiria a Piedicastello lo studio di teatro danza a�?BIANCOa�?, da una��idea di Fanny Oliva e Roberta Segata.

Un gruppo di donne appartenenti alla fascia d’etA� della a�?terza primaveraa�? coinvolte in un percorso di ricerca e formazione attraverso il linguaggio del teatro-danza.

Il progetto nasce dal desiderio coltivato nel tempo, di favorire una maggiore visibilitA� a queste donne, ognuna con una storia di vita, in un percorso creativo dove esse siano le protagoniste attive e consapevoli. Non attrici/danzatrici professioniste, ma donne con una��immensa voglia di mettersi in gioco, ancora una volta nella loro vita.

Dieci donne hanno raccolto la sfida delle danzatrici Fanny Oliva e Roberta Segata, e sono state coinvolte in un percorso di ricerca e formazione, attraverso il linguaggio del teatro e della danza. Per sei mesi hanno partecipato al progetto in modo attivo e creativo, diventando creatrici e divulgatrici del loro messaggio. Tre di loro, Adelaide Franca Da Ros, Filomena Maurizio, Maria Grazia Casetti, sono diventate le protagoniste di un lavoro che non vuole essere un traguardo, quanto piuttosto il punto di partenza di un lungo percorso, teatrale e soprattutto personale. Ne A? nato “Bianco”, uno studio di teatro danza intenso e commovente, nel quale le protagoniste uniche e indiscusse sono proprio loro.

Portland ha aderito a questo progetto con entusiasmo e ha messo a disposizione i suoi spazi e la propria struttura organizzativa. Partner del progetto A? stata inoltre la��associazione A.D.A. Associazione diritti degli Anziani, che ha collaborato alla promozione presso i propri associati.
Il progetto A? stato realizzato grazie al contributo dell’Ufficio per le Politiche di Pari OpportunitA� della provincia autonoma di Trento.

Al termine dello spettacolo una a�?conversazionea�? sui temi trattati nel progetto in compagnia delle protagoniste del progetto e della scrittrice e counselor Renata Da��Amico. Alla conversazione interverrA� anche l’assessora alle pari opportunitA� della Provincia autonoma di Trento, Sara Ferrari.

Il percorso
Il progetto si A� ispirato ai temi suggeriti dal volume “Le dee dentro la donna” della psichiatra e analista junghiana Jean Shinoda Bolen. Il riferimento agli archetipi classici, che il volume analizza nel dettaglio, ha permesso di rivelare in modo accessibile come i condizionamenti culturali, familiari e sociali che caratterizzano l’inconscio collettivo, agiscano limitando la donna nella comprensione di sA? e nelle sue scelte. Un processo di svelamento degli stereotipi e delle aspettative sociali a cui ciascuna donna A? sottoposta, che aiuta ad acquisire maggiore consapevolezza della propria personalitA�, dei desideri e delle opportunitA� legate alla propria, specifica unicitA�. Ma anche un percorso di riconoscimento e di accettazione dei cambiamenti e degli stati di indecisione e conflitto che possono accompagnare la donna nei momenti cruciali della sua vita.

Partendo dallo studio dei modelli archetipici di donne/dee proposte dal testo, il gruppo di lavoro, supportato da una terapeuta, ha condotto un percorso teatrale per aiutare le donne ad entrare in contatto con se stesse. Il lavoro si A? concentrato sull’educazione al movimento danzato/teatrale, base necessaria per costruire le azioni sceniche. L’esplorazione ha previsto aspetti tecnici, improvvisativi e compositivi, volti a favorire la sperimentazione del proprio corpo, del sentire dell’altro.
Sguardi, voci, impulsi, tempi, ritmi personali: il lavoro ha indagato azioni e reazioni del corpo con l’obiettivo di far acquisire alle partecipanti una maggiore consapevolezza del sA? e delle proprie potenzialitA�. Gli esercizi di imitazione dell’altro, la sperimentazione nel lasciarsi guardare e giudicare hanno favorito la percezione del proprio spazio, della forma e dei tempi del proprio corpo, anche in relazione con gli altri.

La��ingresso alla serata A? gratuito si consiglia la prenotazione al numero 0461-924470.

Per informazioni e prenotazioni
Teatro Portland
via Papiria 8 a�� 38122 a�� Trento
tel. 0461 924470
email.A�info@teatroportland.it
web. teatroportland.it

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *