venerdì , 19 Aprile 2024

RELIGION TODAY FILM FESTIVAL
Trento – Dal 12 al 24 ottobre 2012

Si svolgerA� dal 12 al 24 ottobre 2012 a Trento e in varie localitA� italiane la XV edizione di Religion Today Filmfestival, prima rassegna cinematografica al mondo dedicata al dialogo tra cinema e religioni per una cultura della pace nel riconoscimento delle differenze.

Alla segreteria del Filmfestival sono pervenute sinora circa 200 film fra documentari, cortometraggi e lungometraggi a soggetto giunti da 33 Paesi inA�rappresentanza di tutti i continenti e di un vasto panorama di fedi religiose. Le opere provengono in particolare da Iran, Bielorussia, Stati Uniti, Spagna, India, PerA?, Austria, Israele, Polonia, Regno Unito, Bulgaria, Egitto, Olanda, Germania, Bangladesh, Canada, Italia, Danimarca, Messico, Georgia, Repubblica Ceca, Finlandia, Francia, Uganda, Thailandia, Turchia, Cile, Armenia, Australia, Slovacchia, Russia, Siria e Afghanistan.

Il tema scelto per celebrare i quindici anni di vita di Religion Today – a�?Conflitti. Religioni e (non)violenzaa�? – intende rimettere a fuoco il messaggio piA? autentico dell’iniziativa, sollecitando una riflessione largamente condivisa sulle fedi e il dialogo interreligioso come motori della pace. Muovendo dalla percezione comune che molte delle guerre e dei conflitti sociali nel mondo siano strettamente correlati con l’identitA� etnica e religiosa, sarA� riletto di contro il ruolo positivo delle religioni come strumenti per la riconciliazione.

A questo scopo sarA� ripercorsa la storia specifica della nonviolenza, tra teoria e pratica, nell’incontro tra le religioni orientali e occidentali. Parallelamente sarA� possibile approfondire la complessitA� del rapporto tra religione e (non)violenza a partire dalla denuncia di ogni tentazione fondamentalista di intransigenza e di chiusura, a fronte di valori fondamentali quali il rispetto, l’impegno reciproco, la disponibilitA� al dialogo.

La discussione intorno al tema dell’anno, infine, potrA� anche evidenziare il legame essenziale tra pace, giustizia, promozione dei diritti umani. Ancora una volta il titolo intende quindi abbinare una precisa linea di riflessione sul religioso con una forte dimensione sociale attenta alle istanze poste dall’attualitA�, nel solco del dibattito aperto dalle ultime edizioni dedicateA�alle migrazioni e alla povertA�.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

2 commenti

  1. rosanna rossetti

    Mi interessa conoscere questa rassegna e desidero sapere dove si può trovare qualche presentazione dell’edizione 2012, già pubblicata.

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *