venerdì , 21 Giugno 2024

A�SCIENZA ET ARTE DEL DANZAREA�: Leonardo da Vinci musicista e coreografo al Buonconsiglio

L’Ensemble a�?IL BALLAR GIOIOSOa�?, specializzato nello studio e nella divulgazione delA�repertorio coreutico del XV e XVI secolo, sarA� mercoledA� 20 agosto al Castello delA�Buonconsiglio con uno spettacolo dedicato a quella che Leonardo da Vinci definA� a�?la��arteA�che si va consumando mentre ch’ella nascea�?: L’appuntamento con il pubblico A? fissatoA�per le ore 21,00.

600-buonconsiglio

Nel calendario dell’edizione 2014 della rassegna estiva A�dicastelincastelloA�,A�promossa dal Servizio AttivitA� Culturali della Provincia autonoma di Trento e curata dalA�Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con Museo Castello del Buonconsiglio eA�Coordinamento Teatrale Trentino, A? stata inserita una programmazione legata alleA�musiche e alle danze del Rinascimento.

MercoledA� 20 agosto a Trento al Castello delA�Buonconsiglio sarA� in scena, con inizio alle ore 21.00, l’Ensemble a�?IL BALLAR GIOIOSOa�?A�che, con lo spettacolo A�Scienza et arte del danzareA�, fa riferimento alle capacitA� musicaliA�e coreutiche espresse dal genio di Leonardo da Vinci.

Leonardo, che oggi gode di fama universale come pittore e geniale inventore, fu nel suoA�tempo altrettanto rinomato come musicista di talento. Lo conferma questa citazione tratta dalA�manoscritto denominato a�?Anonimo Gaddianoa�?: A�Fu tanto raro e universale, che dalla naturaA�per suo miracolo esser produtto dire si puote: la quale non solo della bellezza del corpo, cheA�molto bene gli concedette, volse dotarlo, ma di molte rare virtA? volse anchora farlo maestro.A�Assai valse in matematica et in prospettiva non meno, et operA? di scultura, et in disegno passA?A�di gran lunga tutti li altri (…) Fu nel parlare eloquentissimo et raro sonatore di lira…A�.

Pur risultando la��attivitA� musicale del grande scienziato (come altri aspetti della sua vitaA�del resto) enigmatica e avvolta da mistero, alcuni documenti lasciano intravedere sia attivitA�A�musicale che coreutica. Sonatore di liuto e di una lira da braccio (naturalmente di suaA�invenzione) con sette corde, simbolo dei sette pianeti che producono la��armonia delle sfere,A�certamente sapeva di danza, anche perchA� essa fu la protagonista dei festeggiamenti per le nozzeA�di Ludovico il Moro con Beatrice da��Este che egli curA?.

Era un tempo, il suo, in cui la��arte a�?che si va consumando mentre ch’ella nascea�? a�� comeA�egli la definisce a�� vive una stagione di incredibile ricchezza, con i capolavori che si susseguonoA�in un crescendo affascinante e stupefacente: la��esperienza umanistica produce una��arte coreuticaA�raffinata, elegante, codificata in forme scritte ben precise da grandi Maestri come a�?..lo spectableA�e nobele cavaliero Messer Domenichino Piacentino, magister di buone maniere et delA�danzare…a�? ed il suo piA? celebre allievo a�?Magister Guglielmi Hebraei Pisauriensisa�?, autori diA�libri ritenuti autentiche pietre miliari della storia della danza e da cui il gruppo IL BALLARA�GIOIOSO attinge a piene mani.

Il programma, senza alcuna pretesa esaustiva, propone una sorta di a�?viaggio idealea�? nellaA�musica e nella danza in uso nei luoghi in cui Leonardo operA?, con lo scopo di evocare ambienti,A�suoni e immagini in cui egli visse e creA?.

MercoledA� 20 agosto al Castello del Buonconsiglio saranno in scena LilianaA�Pagliari, Clizia Baronio e Davide Vecchi (danzatori); Roberto Quintarelli (danzatore eA�contraltista); Erica Scherl (viella); Matteo Pagliari (flauti diritti, traversa e cornamuse);A�Francesco Zuvadelli (organo positivo e ghironda) e Domenico Baronio (liuto, chitarrinoA�e percussioni).

Per l’accesso al castello A? stato fissato un biglietto d’ingresso di 5 euro (ridotto 3A�euro) che si consiglia di acquistare in prevendita (primiallaprima.it e presso le CasseA�Rurali trentine).

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *