sabato , 25 Maggio 2024

Speciale TrentoBlog Motori
RALLY: PROVATA LA NUOVA SUBARU IMPREZA

Le prove della Subaru Impreza a Baselga di PinA? - Foto di Bebbo CadrobbiFavorito da positive condizioni meteo e con temperature di fine estate, “Flying Finn“, il finlandese volante Tommi MA�kinen quattro volte campione del mondo, ha provato in Trentino in tutta segretezza, la nuova Subaru Impreza dotata della nuova flangia, che affronterA� nel 2010 le gare nei Campionati Rally (le immagini delle prove su TrentoBlogTV).

Il test durato 3 giorni (dal 26 al 28 Ottobre) e si A? svolto a Baselga di PinA?, sui ripidi percorsi utilizzati durante le prove speciali del Rally di San Martino.
Al collaudo dei nuovi particolari tecnici della Impreza, erano presenti, oltre al ex campione del mondo rally con il suo staff, anche il team ufficiale Subaru Italia, quello della Subaru Polonia, i piloti del Subaru Croazia ed il team ufficiale di Subaru Arabia Saudita.
Ai team partecipanti a questo importante test, la PinA?Motori ed i suoi ufficiali di gara avevano predisposto tre differenti percorsi, ognuno con diverse caratteristiche. In questo modo i tester potevano provare le vetture in ogni condizione: dal tratto misto lento, a quello misto veloce a quello caratterizzato da curve in successione e brevi tratti di allungo.
Gli ingegneri di Tommi MA�kinen , prima di raggiungere la zona dei collaudi, avevano potuto visionare anticipatamente le caratteristiche del tracciato dove avrebbero svolto i test. I responsabili della PinA?Motori avevano infatti inviato al team delle registrazioni video -in alta definizione- delle tre prove speciali con i vari profili altimetrici e topografici. In questo modo gli assetti di base della nuova vettura erano giA� stati definiti.

subaru3_smallLe prove Subaru in previsione della stagione 2010 si sono concentrate su alcuni aspetti della vettura: assetti, centralina elettronica, differenziale-cambio e motore. La prima giornata dei collaudi A? stata interamente dedicata alle prove del cambio e dei differenziali, dove sono state esaminate molte soluzioni differenti. Non tutte perA? hanno soddisfatto i piloti e gli ingegneri, obbligando ad un lavoro straordinario i meccanici: in un solo pomeriggio sono stati verificati ben 5 gruppi cambio. La seconda giornata A? stata invece dedicata allo sviluppo degli assetti e dei freni. A queste prove erano presenti anche due ingegneri della casa fornitrice degli ammortizzatori, che hanno continuato ad effettuare prove comparative fra vari modelli e tipologie per riuscire ad assettare al meglio la nuova Impreza, che risultava troppo morbida.

Mentre per il cambio e gli assetti, gli uomini Subaru alla fine delle prove di collaudo sembrano essere riusciti a raggiungere una buona condizione ed una buona messa a punto, a livello di motore, sembra che ci siano sono ancora dei problemi. Proprio la�� ultimo giorno dei test era stato riservato allo studio della centralina e del motore. I risultati, perA? non sono stati molto soddisfacenti. Il nuovo propulsore A? ancora poco potente e sembra manchi di elasticitA�. Su alcuni tornanti delle strade di BaselgA� di PinA?, teatro delle prove speciali, nonostante la grande esperienza del pilota, si notava la difficoltA� di MA�kinen a guidare la vettura, obbligandolo a continue scalate di marcia per avere maggior ripresa in accelerazione. Il motore, anche con la nuova flangia, manca di potenza e dalle prime impressioni anche di progressione. Al parco assistenza per tutta la giornata gli ingegneri si sono concentrati sulla centralina elettronica e su altri particolari, ma al termine dei test i miglioramenti al motore non erano percepibili ed i volti dei piloti tradivano questa preoccupazione.

Reportage di Alfredo Nepi
Foto di Bebbo Cadrobbi

Approfondimenti:
le immagini delle prove su TrentoBlogTV >

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *