giovedì , 22 Febbraio 2024

VACANZA PET FRIENDLY: un’opportunitA� da cogliere

Itinerari e spiagge ideali per passare una giornata di relax in compagnia dei propri cuccioli, servizi di dog sitting sulle piste da sci e al museo, oltre che strutture ricettive con servizi dedicati alla��ospitalitA� degli amici a 4 zampe.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tutto questo e altro ancora nel progetto di Trentino Marketing a�?Vacanze Pet friendlya�?, presentato stamani in via Romagnosi con la��assessore provinciale al Turismo, Michele Dallapiccola.

A�Gli animali da compagnia sono protagonisti di un mercato importante e in costante evoluzione: crescente A? la spesa dei prodotti per la loro alimentazione, la cura e gli accessori, sempre maggiore A? la��attenzione per la salute e il benessere di cane e gatto, oltre ad essere in aumento la produzione e la presenza di contenuti on line dedicati a Fido e Micia. Secondo la Royal Canin, oltre 4 milioni di italiani scelgono di partire in vacanza con il proprio cane, la��Italia risulta essere la meta preferita per il viaggio con il proprio amico a 4 zampe e il 76% degli italiani lo porta con sA� in vacanza. La��assessorato provinciale al Turismo e Trentino Marketing, cogliendo dunque questo nuovo trend di mercato, hanno ritenuto opportuno lanciare il progetto a�?Vacanze Pet friendlya�?, durante la conferenza stampa di questa mattina organizzata presso la sede di via Romagnosi a Trento. Ad aprire la��incontro con i giornalisti, A? stato la��assessore provinciale al Turismo, Michele Dallapiccola: a�?Spesso il possessore di un animale sceglie la destinazione della vacanza in base alla possibilitA� di portare con sA� il proprio amico a quattro zampe a�� ha specificato a�� per questo, gli animali in vacanza, da problema per chi li possiede, possono trasformarsi in occasione di business per gli operatori che devono saper cogliere questa opportunitA�, rispondendo ad una domanda in forte crescitaa�?. Il progetto consiste nel sensibilizzare gli operatori e le organizzazioni turistiche tramite la mappatura e la messa in rete della��attuale offerta turistica, la��individuazione degli standard per classificare le strutture a�?Pet friendlya�? e la creazione di nuovi servizi e proposte a cura di Apt, Consorzi e operatori. E sono stati gli stessi operatori a raccontare la propria esperienza durante la conferenza stampa. Walter Arnoldo, titolare Hotel Sport di Levico e Omar Bernardi, del B&B Casariga di Comano Terme hanno spiegato come i turisti siano disposti a spendere anche qualcosa in piA? pur di avere tutti i servizi per la��animale e come esista giA� un mercato sviluppato rispetto a questo target. Presenti in sala anche i rappresentanti dei veterinari, sia della��Ordine che della��Azienda sanitaria provinciale, il vice presidente di Asat, Gianni Battaiola, Luciano Rizzi, presidente della Conferenza dei presidenti delle Apt e alcuni rappresentanti delle Apt. Durante la��incontro, A? stato spiegato come parte della promozione di tale offerta turistica sia giA� pubblicata sul sito www.visittrentino.it, dove A? presente una moodboard dedicata con varie sezioni. Attualmente si possono trovare dei box con informazioni utili (passaporto per animali, anagrafe, vaccinazioni e le regole di comportamento), la lista di veterinari contattabili 24h su 24, le modalitA� di fruizione della mobilitA� pubblica (treno, funivie e battelli), una selezione di a�?dog sittera�? e le strutture che accolgono gli animali che, successivamente, verranno scremate in base a precisi parametri. Per promuovere la stagione estiva verranno pubblicate informazioni utili anche sulle a�?bau beacha�? (spiagge accessibili ai cani) e gli itinerari da praticare con il proprio amico a 4 zampe. Alcuni progetti in questo senso sono giA� stati attivati sul territorio. La��Apt della Valsugana, ad esempio, ha fissato criteri precisi per stabilire quali sono gli alberghi a�?Pet friendlya�? e a�?Dog plusa�?, in questi ultimi si accettano cani con peso superiore ai 25 kg, oltre che uno specifico disciplinare per accedere alle a�?bau beacha�?. A Comano Terme, invece, ca��A? il servizio e-bike con il noleggio del carrellino per cani e il servizio di dog sitting con pensione diurna e proposte educative, mentre il Garda ha mappato le a�?bau beacha�?. Infine la Val di Fassa ha promosso informazioni verso gli ospiti, come un decalogo su come comportarsi in montagna, cosa mettere in valigia e dove cenare con la��amico a 4 zampe.

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *