martedì , 23 Aprile 2024

BASSEKOU KOUYATA?
Trento – 16 luglio 2012

Nella cultura di alcuni Paesi dell’Africa Occidentale, fra cui il Mali, A? presente la figura del Griot, un poeta e cantore che svolge il ruolo di conservare la tradizione orale degli antenati.

Fa riferimento a questa antica tradizione BASSEKOU KOUYATA? che, affiancato dal gruppo strumentale NGONI BA sarA� protagonista lunedA� 16 luglio a Trento nel Giardino del Centro S. Chiara del quinto concerto della rassegna estiva ITINERARI FOLK.

Nato sulle sponde del Niger nel 1966, Bassekou discende da una famiglia di Griot. Sulle orme del padre, Moustapha KouyatA?, impara giovanissimo a suonare lo ngoni, un liuto arcaico di cui oggi A? un maestro riconosciuto in tutta la��Africa.

Accanto alla prassi tradizionale di rallegrare feste e matrimoni, Bassekou inizia la sua carriera concertistica accompagnando la madre, Yakare Damba, in un tour nel Burkina Faso, in sostituzione del padre ammalato.

Fu una��esperienza fondamentale che in breve lo proiettA? sulla scena maliana come spalla del chitarrista Cheikh Oumar Diabate e della cantante Nainy Diabate, al tempo una delle voci piA? popolari del Mali, al fianco dei quali ebbe modo di sviluppare una tecnica impareggiabile e di sperimentare un nuovo modo di interpretare la musica dei Griot. In questo periodo incontra Amy Sacko, una giovanissima cantante, divenuta sua moglie, e ancora oggi voce principale del gruppo Ngoni ba.

LunedA� 16 luglio Bassekou KouyatA? (ngoni e ngoniba) sarA� affiancato sul palcoscenico del Giardino del Centro S. Chiara da Amy Sacko (voce), Fousseyni KouyatA? (ngoniba), Oumar Barou KouyatA? (ngoni), Moussa Bah (ngoni basso), Alou Coulibaly (calebasse) e Moussa Sissoko (percussioni).

Il concerto di BASSEKOU KOUYATA? & NGONI BA avrA� inizio, lunedA� 16 luglio, alle 21,30 ed il pubblico potrA� accedere gratuitamente agli spazi del Giardino del Centro S. Chiara.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *