venerdì , 21 Giugno 2024

“INFANZIA CLANDESTINA”: il film sarA� proiettato al Teatro Cuminetti il 28 giugno

Infanzia clandestina_600

“INFANZIA CLANDESTINA”: A�L’ infanzia clandestina di un bimbo argentinoA�negli anni della dittatura. Il film sarA� proiettato al Teatro Cuminetti il 28 giugno

In chiusura della rassegna A�OGGETTI SMARRITIA�, sabato 28 giugno al Teatro a�?Cuminettia�? di Trento sarA� proiettato il film del regista argentino BenjamA�n A?vila A�Infanzia clandestinaA�. Si inizia alle ore 21,00.

Si concluderA� sabato 28 giugno al Teatro a�?Cuminettia�? di Trento la rassegna A�OGGETTI SMARRITIA�, organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, che si propone di portare all’attenzione degli appassionati del cinema di qualitA� pellicole mai presentate nelle sale cittadine, o comunque meritevoli di essere recuperate dopo una fuggevole apparizione. L’ultima proiezione del programma 2014 A? A�INFANZIA CLANDESTINAA�, una pellicola realizzata nel 2012 dal regista argentino BenjamA�n A?vila.

Siamo nel 1979 a Buenos Aires e Juan (Teo GutiA�rrez Romero) A? un bambino clandestino di 12 anni che vive insieme alla sua famiglia. Mentre in casa puA? essere Juan, per la scuola e il quartiere in cui vive A? semplicemente Ernesto, un’identitA� che gli permette di tenersi al sicuro dalle ombre di un Paese in guerra.

I genitori di Juan e suo zio Beto (Ernesto Alterio) sono infatti attivisti della��organizzazione dei Montoneros, in lotta contro la giunta militare e per questo ricercati dalla polizia.

Nonostante la sua giovane etA�, si ritrova cosA� a vivere in due differenti universi: il mondo di Juan e il mondo di Ernesto, due realtA� che spesso si scontrano ed entrano in conflitto. Quando conosce Maria (Violeta Palukas), una ragazzina per cui prova la prima cotta, Juan pensa di non poter continuare a nascondersi per sempre.

A�Da quando ho deciso che il cinema sarebbe diventato il mio mestiere a�� scrive BenjamA�n A?vila nelle note di regia a�� ho sempre desiderato raccontare questa storia, la mia storia. Ma non volendo realizzare un film autobiografico, ho deciso di servirmi del mio vissuto di bambino per raccontare una storia da��amore tra ragazzini ambientata in un momento storico ben preciso, vale a dire la��ultima dittatura militare in Argentina, tra il 1976 e il 1983, raccontando anche la militanza della��epoca, un universo sconosciuto nel quale le paure si accompagnavano costantemente alla gioia, alla��amore e alla passione.

Rivisitare questa storia dal mio punto di vista di bambino e da quello dei protagonisti del racconto mi ha permesso di darne una nuova lettura. a�?Infanzia clandestinaa�? A? la mia storia, ma A? anche la storia di tanti altri bambini che hanno vissuto la loro infanzia nella mia stessa epoca.A�

In questo film, A?vila riavvolge il filo di una gioventA? superata e mai rimossa e applica il filtro dolce-amaro dello sguardo fanciullesco a una storia vera e dura.
Sabato 28 giugno al Teatro a�?Cuminettia�? (biglietto d’ingresso a�� 4) la proiezione di A�INFANZIA CLANDESTINAA� avrA� inizio alle ore 21,00.

 

 

Vedi anche

Al Teatro San Marco di Trento si proietta “Educazione sentimentale”

Questa sera, martedì 15 gennaio, con il Cineforum del Teatro San Marco di Trento. In …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *