domenica , 19 Maggio 2024

AQUILA BASKET TRENTO: La��aquila artiglia il 3A� Memorial Brusinelli, battendo in finale una��ottima Tezenis Verona.

Nel secondo atto del Memorial Brusinelli la Dolomiti Energia conferma la leadership. battendo la Tezenis Verona per 85 a 83 dopo due combattutissimi over time. Sugli scudi un irraggiungibile Julian Wright con 26 punti, ottima la performance della��ex aquilotto Spongi, che rimane un cecchino straordinario dalla distanza: 19 i suoi punti.

600 brusinelli foto saretta

Week-end di grande basket al PalaTrento per il terzo Memorial Gianni Brusinelli: a contendersi la vittoria finale oltre ai padroni di casa della Dolomiti Energia, i vice campioni da��Italia del EA7 Milano orfani dei nazionali, Betaland Capo da��Orlando e la Tezenis Verona del ex aquilotto Spanghero.

Settembre A? il mese clou della preparazione in vista della nuova stagione dove si cominciano a vedere i primi a�?schemia�? e le prime individualitA� forti nei vari roster; tutti cercano di oliare i movimenti delle squadre comunque appesantite dalle intense sedute di allenamento. Ottima questa due giorni per la Scaligera Basket Verona, bella squadra che lotterA� sicuramente per salire nella massima serie; Milano con assenze pesanti, squadra tutta nuova ingiudicabile Capo da��Orlando con la��inossidabile Baso A? apparsa un poa�� indietro alla distanza, sicuramente migliorerA� la forma e si vedrA� una formazione piA? arcigna; la��Aquila Trento parte assai piA? a�?pesantea�? nella mole del gruppo rispetto allo scorso anno, anche a favore della propria presenza in Europa, dove il nuovo duo dei play bianconeri potrA� contare della solita esplosivitA� di a�?capitan sette polmonia�? Forray e del esperto metronomo azzurro Peppe Poeta. Buono nella��Aquila Trento anche la��apporto della vecchia guardia, con Pascolo sempre molto importante la sua duttilitA� sia difensiva che in attacco, Baldi Rossi e Flaccadori giA� intensi e inseriti, con il baby prodigio che non pare aver dimenticato come si trova il cesto dalla distanza; gli americani con Sanders in testa -secondo anno per lui ai piedi del Bondone- non si sono fatti attendere: dinamismo e difesa ma con tanti punti, 17 contro Capo da��Orlando e 14 con Verona ne decretano la��ottimo stato di forma. La guardia di Chicago Julian Wright vero mattatore della finalissima con i suoi 26 punti con numeri e schiacciate che ne esaltano la fama, sembra giA� aver preso nel cuore dei tifosi il posto del mvp della scorsa stagione Tony Mitchell, ottima presenza anche per un esplosivo Sutton, cattivo e carico giA� al punto giusto. Buon dinamismo e intensitA� anche per Trent Locket, inseritosi giA� molto bene, come ottimo la��apporto dello svedesino Lofberg, gran carattere soprattutto nella partita giocata contro la��Orlandina. Positivo per la��ambiente anche il ritorno del gigante di Mezzocorona Lechthaler che deve ancora rodare vista la sua generosa mole.

Un torneo che ha dato ottime indicazioni e ha regalato ottimi spunti in vista della��imminente e intensa stagione.

 

EA7 Milano a�� Tezenis Verona 61-65 (Cortese 18 punti)

Dolomiti Energia Trentino a�� Betaland Capo da��Orlando 88-56 (Sanders 17 punti)

 

EA7 Milano a�� Betaland Capo da��Orlando 76-69 (Hummel 15 punti)

Dolomiti Energia Trentino a�� Tezenis Verona 85-83 dopo 2 over time (Wright 26 punti)
Classifica: 1^ Dolomiti Energia Trentino, 2^ Tezenis Verona, 3^ EA7 Milano, 4^ Betaland Capo da��Orlando.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *