lunedì , 17 dicembre 2018
Home / economia e società / Come ci cureremo in futuro? Lo scopriamo al Muse con la dottoressa Angela Simone

Come ci cureremo in futuro? Lo scopriamo al Muse con la dottoressa Angela Simone

Venerdì 26 ottobre alle 17.30 al Muse, curarsi nel futuro: il biotalk su terapia genica e cellule staminali con Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica, e l’autrice del libro “Curarsi nel futuro” Angela Simone. Modera Margherita Fronte, giornalista scientifica

Come ci cureremo nei prossimi anni? Quali saranno le terapie del futuro? E quali problemi etici e legali potranno emergere? Questi i principali temi affrontati nel prossimo incontro collaterale della mostra GENOMA UMANO.

In sala – a discutere dell’uso delle cellule staminali in medicina, di terapie geniche e del loro sviluppo (fino alle applicazioni di successo degli ultimi anni per la cura di alcune patologie) e dei problemi etici correlati – saranno Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica e l’autrice del libro “Curarsi nel futuro” Angela Simone. Modera la giornalista scientifica Margherita Fronte.

Le terapie di domani saranno progettate su ciascuno di noi, perché interverranno sul nostro DNA per correggerne gli errori che sono la causa delle malattie. Sfrutteranno le capacità innate del nostro organismo di rigenerarsi per sostituire le parti invecchiate o che non funzionano più.

Nel corso dell’incontro al MUSE, in un percorso a tre voci, il ricercatore, l’autrice e la giornalista scientifica racconteranno che cosa sono le cellule staminali e la differenza fra le loro varie tipologie, spiegheranno cosa si intende per terapia genica e quale è stato il ruolo delle cellule staminali nello sviluppo della tecnica, soffermandosi su alcuni momenti cruciali della storia di questa terapia e del suo evolversi, in particolare dopo alcuni episodi drammatici che sembravano decretarne la fine.

Grazie alla presenza di Luigi Naldini sarà possibile approfondire le nuove applicazioni delle cellule staminali; dalle ricerche di laboratori finalizzate all’individuazione di nuove terapie ai nuovi impieghi terapeutici del trapianto di staminali, affrontando al contempo le potenzialità del genome editing in medicina, in particolare per quanto riguarda l’immunoterapia per i tumori.

Con Angela Simone non mancherà un approfondimento sulle questioni etiche legate ai nuovi studi e alle nuove tecniche sviluppate (costi delle cure, accessibilità, false speranze).

L’incontro è aperto a tutti, a ingresso gratuito. La prenotazione è consigliata al numero 0461.270311

Vedi anche

Al teatro Cuminetti di Trento va in scena “Il canto di Penelope”

Andrà in scena venerdì 16 novembre alle 21.00 al Teatro Cuminetti di Trento in via …