lunedì , 22 Luglio 2024

EA7 OLIMPIA MILANO – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: l’Aquila Basket perde ma convince

Foto di Luisella Savorelli - Fonte: Aquila Basket Trento

Aquila Basket Trento: sconfitta in casa dei campioni d’Italia dell’Olimpia Milano ma grande prestazione degli uomini di Buscaglia che restano in partita fino alla fine.

Dopo un esordio convincente contro Reggio Emilia, nonostante la sconfitta, l’Aquila Basket Trento A? stata chiamata a confrontarsi direttamente con i campioni d’Italia dell’EA7 Olimpia Milano al Mediolanum Forum del capoluogo milanese in una partita, secondo i pronostici, scontata. Eppure, come spesso lo sport riserva, la matricola ha cercato in ogni modo di sorprendere i campioni in carica con una prestazione di carattere che ha messo in difficoltA� Milano per quasi tutto il match.

Parte subito forte la squadra trentina con un 4-9 che spaventa il pubblico milanese, giunto al palazzetto anche per celebrare lo scudetto ottenuto la scorsa stagione. Presente, sugli spalti, lo stilista e main sponsor della squadra milanese Giorgio Armani. L’EA7, dopo lo sbandamento iniziale, si riprende subito con Ragland e Moss i quali dettano il ritmo della squadra permettendo a Milano di chiudere il primo quarto 19-11.

A? Marco Spanghero, perA?, l’arma che Trento sfodera per rientrare in partita nel secondo quarto grazie a due triple in rapida successione che fanno capire ai campioni d’Italia tutto il carattere e la sfrontatezza della matricola. Dall’altra parte, un concretissimo Kleiza riporta avanti Milano sul 33-26 prima che Trento alzi nuovamente il ritmo e si riporti sul 35-35, per chiudere il primo tempo sul 40-39 e quindi ad una sola lunghezza dai super favoriti.

Rinvigoriti dalla prestazione offerta, i giocatori di Buscaglia trovano in Tony Mitchell il giocatore piA? ispirato (giA� 45 punti in due partite) e, probabilmente, quello destinato a imporsi fra i migliori segnatori del campionato. Incredibile una diagonale trovata dal giocatore americano sul tabellone che sfida le leggi della fisica e regala attimi di basket a stelle e strisce. Nel terzo quarto, ad ogni modo, Trento mette la freccia e si porta sul +5 salvo poi subire un break devastante che riporta i campioni d’Italia in vantaggio, fino alla doppia cifra. Proprio quando Milano alza il pressing, Trento spegne la luce per qualche minuto e mette in mostra un palleggio sterile che fa pesare tutta l’esperienza e i muscoli di Milano.

Come l’araba fenice, perA?, Trento torna sotto e si riporta a -1 quando mancano solo 7 minuti dal termine. In questa fase, quella decisiva, un paio di errori e giocate azzardate come l’alley oop cercato da Sanders su Mitchell fanno prendere alla partita la direzione di Milano che risulta essere cinica e concreta con Kleiza e Moss nel trasformare triple pesanti come macigni e tiri liberi guadagnati sul bonus di falli contro Trento.

90-75 il risultato finale ma grande soddisfazione per i tifosi dell’Aquila Basket, giunti in piA? di 200 al Mediolanum Forum per supportare una squadra che ha dimostrato di poter dire la sua in ogni partita della massima serie. Un percorso di crescita, quello della squadra di Buscaglia, che dovrA� passare necessariamente dall’intesa fra gli americani e dalla forma fisica di Dada Pascolo ma, ancor piA?, dalla prima vittoria e dai primi punti che dovranno arrivare il prima possibile, magari giA� domenica prossima contro CantA? al PalaTrento. Le Aquile hanno voglia di osare, ora A? tempo di spiccare definitivamente il volo.

 

EA7 Milano. Ragland 16, Brooks 16, Gentile 10, Gigli ne, Cerella, Melli 3, Meacham, Kleiza 18, Colombo, James 6, Samuels 15, Moss 6. All. Banchi

Dolomiti Energia Trentino. Mitchell 19, Sanders 10, Pascolo 7, Grant 9, Forray 6, Flaccadori ne, Owens 4, Baldi Rossi 9, Armwood 2, Spanghero 9. All. Buscaglia

 

Andrea Bonetti – Trentoblog.it

 

Gli highlights della partita:

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *