martedì , 29 settembre 2020
Home / ambiente / INCENERITORE SA� O NO?
Di Giovanni Straffelini

INCENERITORE SA� O NO?
Di Giovanni Straffelini

I rifiuti residui a valle della raccolta differenziata possono essere smaltiti in discarica o bruciati in un inceneritore. Mentre lo smaltimento nelle discariche A? una pratica in voga dalla notte dei tempi, la storia degli impianti da��incenerimento A? molto piA? recente. Il primo impianto A? stato costruito negli Stati Uniti nel 1885. Ad Amburgo, in Germania, A? stato avviato a�� nel 1893 a�� il primo inceneritore europeo. In Italia, il primo inceneritore A? stato costruito a Lucca, nel 1962. Oggi in Italia la metA� circa dei rifiuti urbani A? ancora smaltita in discarica, mentre A? avviato alla��incenerimento il 12% dei rifiuti (contro una media europea superiore al 20%). Gli inceneritori in Italia sono una cinquantina (sono 60 in Germania, 110 in Francia, piA? di 30 in Danimarca e in Svizzera), localizzati soprattutto in Lombardia e e in Emilia Romagna (continua a leggere su Giovanni Straffelini’s Blog).

Contatta Giovanni Straffelini nella TrentoBlog Community
Guarda la video intervista a Giovanni Straffelini per Trentino Cult.

Vedi anche

Comune, UniversitA� e Ordini professionali: approvato il protocollo per la revisione del Prg

La Giunta comunale ha approvato lo schema di protocollo d'intesa per l'accompagnamento nel percorso di revisione del piano regolatore generale fra Comune, UniversitA� degli studi di Trento e ordini professionali