lunedì , 28 settembre 2020
Home / Arco / ROBERT JHONSON: la nostalgia del senso

ROBERT JHONSON: la nostalgia del senso

A�

Torna in cittA� Robert Jhonson. Conosciuto a livello internazionale per aver affiancato e dato consigli a personaggi del calibro di Bill Clinton, Bill Gates e Michael Jordan, Robert Jhonson ha tenuto corsi e conferenze in giro per il mondo in piA? di 70 nazioni.A�


Arco – 18 marzo 2014 – Ore 20.30
presso Sala Auditorium di Palazzo dei Panni
Via Segantini, 9
Arco (Tn)

Ingresso libero su prenotazione

Per informazioni e iscrizioni:
arco@biblio.infotn.it – tel. 0464 516115

Conosce perfettamente sette lingue tra cui la��italiano d ha scritto moltissime pubblicazioni tra cui Equilibrio, Vivere, Effetto delle emozioni sulla salute, La��uomo contro se stesso, Un sogno per domani e La��enigma della salute. A? considerato il life trainer numero uno al mondo per aver coniato la formula del cambiamento individuale, organizzativo ed internazionale.

Tutto il suo percorso A? improntato all’eccellenza: Laurea in Marketing e Comunicazione alla Harvard Business School, Laurea in Scienze Biologiche all’UniversitA� di Quebec a Montreal, due Master in psicologia del cambiamento, Direttore della FacoltA� di Medicina dello Stile di Vita di San Diego e della Clinica dello Stile di Vita di San Diego e Oklahoma.

In Trentino, nelle precedenti visite, ha condotto percorsi formativi per la��Assessorato alla Politiche Giovanili della Provincia, per insegnanti, studenti e imprenditori. Nel 2012 ha tenuto anche due seminari di 6 giorni dedicati al Benessere Totale.

Ora torna a Trento il 18 marzo con un appuntamento aperto a tutti dal titolo a�?LA NOSTALGIA DEL SENSO – Una conferenza che suggerisce nuovi significati alle parole Miracolo, Valore, Amorea�?.

Spiega lo stesso Jhonson: a�?Il potere di vivere una vita degna di essere vissuta non A? magia o stregoneria: A? un potere naturale, e ciascuno puA? impadronirsene. Ea�� una scelta tra il darsi un obiettivo per i prossimi cinque minuti, cinque giorni o cinque anni o pensare oltre… ai prossimi cinque secoli. Le persone che hanno cambiato il mondo hanno lasciato qualcosa che A? andato oltre la loro esistenza fisica. In questo senso non si sono estinte, ma distinte. Ogni giorno devo chiedermi: Cosa sto portando alla vita? Quali azioni posso fare quotidianamente per rendere la mia vita migliore? Come posso lasciare il mondo migliore di come lo ho trovato?a�?.

Ingresso libero su prenotazione, posti limitati

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …