venerdì , 21 Giugno 2024

L’angolo goloso di Evelyn
Torta Angelica

600Torta Angelica - Fonte L'angolo goloso di Evelyn

Buongiorno a tutto il popolo di Trento Bloga��
Siamo a dicembrea�� le feste si stanno avvicinando… chi ha giA� fatto la��albero, chi lo deve ancora farea�� io sto facendo qualche prova culinariaa�� perchA� non partire dal dolce?

Questa torta si chiama Torta Angelicaa��. A? una torta lievitata arricchita di uvetta, soffice soffice a�� insomma un ottima alternativa al solito panettone per le nostre colazioni di dicembre!

Che aspettate?

Iniziamo ad impastarea��

Ingredienti per il lievitino:
Acqua 75 gr
Farina manitoba 135 gr
Lievito di birra 13 gr
Malto 1 cucchiaino (o zucchero)

…per l’impasto:
Burro 120 gr
Uva sultanina 100 gr
Farina manitoba 400 gr
Latte tiepido 120 gr
Sale1 cucchiaino (5 gr)
Uova medie, 3 tuorli
Zucchero 75 gr
…per spennellare:
Burro fuso 50 gr

Per realizzare la torta angelica iniziate col preparare il lievitino: mettete in una ciotola la��acqua tiepida, scioglieteci dentro un cucchiaino di malto o zucchero (facoltativo) e aggiungete il lievito di birra sbriciolato. Mescolate per sciogliere bene gli ingredienti e poi uniteli alla farina e impastate fino ad ottenere un composto liscio che ridurrete in una palla.

Mettete la��impasto in una ciotola, coprite con della pellicola e poi lasciate lievitare per mezza��ora in un luogo tiepido e privo di correnti da��aria (dovrA� raddoppiare il suo volume). Nel frattempo preparate la��impasto: tagliate il burro a cubetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente, versate nel latte lo zucchero e poi i tuorli, sbattendolo con una frusta per romperli , il sale e unite il tutto alla farina quindi impastate. Aggiungete il burro e lavorate la��impasto almeno 10 minuti fino a che risulterA� ben elastico e si staccherA� dalle pareti della ciotola.

Quando il lievitino sarA� pronto, unitelo alla��impasto ottenuto e quindi amalgamateli assieme in modo omogeneo ; date al composto la forma di palla e adagiatelo in una ciotola imburrata, quindi lasciatelo lievitare per almeno due ore fino a che il suo volume sarA� duplicato.

Trascorso il tempo necessario, versate la��impasto su di una spianatoia infarinata e, senza lavorarlo, stendetelo con un mattarello fino a formare un rettangolo dello spessore di 2-3 mm; spennellate la sfoglia ottenuta con il burro fuso, cospargetela con l’uvetta e l’arancia candita quindi arrotolatela su lato piA? lungo lasciando la chiusura sul fondo.

Tagliate il rotolo a metA� con un coltello dalla lama sottile e infarinata quindi separate le due parti e intrecciatele avendo cura di tenere la parte tagliata verso la��alto in modo che si intravedano le sezioni e il suo ripieno. Formate con la treccia una ciambella che porrete in una teglia foderata con carta forno,A�spennellatela con il burro fuso e lasciatela lievitare 30-40 minuti in un luogo tiepido in modo che raddoppi il suo volume. Cospargete con granella di zucchero e cuocete in forno a 180-200A� per circa 25 minuti e a metA� cottura controllate che la ciambella non sia troppo scura in superficie, altrimenti copritela con della stagnola e continuate la cottura.

Vi A? piaciuta la mia ricetta?
Per scoprirne altre vi rimando al mio blog
oppure alla mia Fan Page su Facebook

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *