mercoledì , 28 Febbraio 2024

NO MUSIC IN THE OFFICE: GiovedA� 13 novembre 2014, dalle 21.00 alle 23.00 all’Impact Hub Rovereto, via delle Scuole 24

Impact Hub Trentino presenta il sesto appuntamento per la stagione 2014 della rassegna musicale a�?Live at The Hub a�� No Music in The Officea�?, organizzata da Impact Hub Trentino, per questa occasione in collaborazione con Marco Segabinazzi e la��Assessorato alla ContemporaneitA� del Comune di Rovereto

600-no music in the office

Nella serata del 13 novembre ci sarA� un doppio set. Di seguito le descrizioni fornite dagli artisti.

 

  1. SEQUOYAH TIGER (vocal/psych-pop/indietronica)

Sequoyah Tiger A? il progetto solista di Leila Gharib, fondatrice del gruppo indie rock Bikini the Cat e del gruppo di performing arts Barokthegreat.

Si concentra sull’esplorazione della tensione vocale che domina la composizione e si arrischia lontano dalla terra ferma. A? una domanda sul tempo della forma canzone, dove sillabe e parole si allungano fino a mollare la presa.

https://www.facebook.com/sequoyahtiger

https://soundcloud.com/sequoyahtiger

 

  1. Black Lagoon A? il progetto Krautronico di un componente degli Hell Demonio. Psichedelia e ipnotismo sono alla base delle improvvisate sequenze che compongono questo rituale per niente magico.

No Music in The Office A? una��ironica provocazione per ricordare che la musica non ha confini, ma soprattutto per raccontare attraverso un linguaggio universale quei processi di cambiamento che interessano i luoghi di lavoro.

Live at The Hub a�� No Music in The Office, A? una��iniziativa volta a favorire la��ascolto e la scoperta di nuovi suoni, musicisti e band sperimentali alla��interno di spazi normalmente adibiti a ufficio. Uno spazio insolito per una programmazione originale e ricca, che conferma Impact Hub Trentino come punto di riferimento per la promozione di esibizioni suggestive e per la creazione di un network che vuole unire band, addetti ai lavori e pubblico. No Music in The Office A? una��ironica provocazione per ricordare che la musica non ha confini, ma soprattutto per raccontare attraverso un linguaggio universale quei processi di cambiamento che interessano i luoghi di lavoro. Coworking, informalitA�, condivisione e networking sono le parole chiave di un nuovo paradigma professionale adatto agli ambienti nei quali la creativitA� e le idee scaturiscono dalla sperimentazione e dalla contaminazione. La stessa sperimentazione e contaminazione che il calendario di No Music in The Office contiene.

 

Pagina web Impact Hub

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *