mercoledì , 25 Maggio 2022

AL VIA QUESTA SERA A ROVERETO LA RASSEGNA DOCVILLE
pellicole documentaristiche per vedere il mondo con occhi diversi e piA? attenti

HerzogPrende il via questa sera, martedì 18, all’Auditorium del Mart di Rovereto con il film “Darwin’s Nightmare” di Hubert Super la rassegna cinematografica “Docville – le vie del documentario”. Organizzata dal Nuovo Cineforum Rovereto, l’iniziativa presenta novità e titoli da riscoprire in un genere, il documentario, in questi anni tornato al centro dell’attenzione da parte del pubblico. “Nelle ultime stagioni il cinema documentario è al centro di un rinnovato interesse da parte del pubblico– ci ha spiegato Maurizio Cau presidente dell’Associazione- la seconda edizione di Docville, organizzata in collaborazione con il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, si propone di sondare alcune tra le più interessanti produzioni documentaristiche della cinematografia nazionale ed internazionale”. Autori visionari come Werner Herzog e cineasti rigorosi come Philip Gröning hanno di recente portato a piena espressione le potenzialità del genere documentario, che oggi risulta senza dubbio uno degli ambiti privilegiati in cui condurre una valida ricerca linguistica e formale. E ciò sia nel caso in cui a guidare la macchina da presa sono istanze di denuncia o di indagine civile, sia in quello in cui ad animare lo sguardo del regista sono slanci intimi o profonde inquietudini.

“Darwin’s Nightmare” è ambientato in Tanzania sul Lago Vittoria, il più grande bacino tropicale del mondo. L’unico mezzo di sostentamento della regione viene dall’acqua: si tratta del persico del Nilo, feroce predatore introdotto negli anni ’60, che ha ben presto fatto scomparire le altre specie ittiche. Attorno alla pesca ruota la vita della disastrata popolazione locale, tra pescatori e operai ittici, prostitute, bambini di strada, guardiani notturni, sacerdoti. E piloti d’aereo che arrivano in Tanzania carichi di armi destinate alle guerre civili africane e ripartono carichi di pesce. Una cronaca dolorosa, un incubo indimenticabile, una “parabola ecologico-socio-economica raccontata con il respiro di un romanzo. Film imperdibile” (A. Crespi). Premiato alle Giornate del Cinema di Venezia 2004 e vincitore di numerosi festival.

In apertura di ogni serata sarà proiettato un cortometraggio girato da giovani autori italiani e scelto dalla selezione nazionale Enzimi 2004/2005.

Gli spettacoli di “Docville” avranno inizio alle ore 21.
Ulteriori informazioni sul sito www.cineforumrovereto.it

Vedi anche

Al Teatro San Marco di Trento si proietta “Educazione sentimentale”

Questa sera, martedì 15 gennaio, con il Cineforum del Teatro San Marco di Trento. In …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *