martedì , 25 Gennaio 2022

PROMEMORIA_AUSCHWITZ.EU: termine delle iscrizioni il 20 dicembre 2014

Il progetto Promemoria_Auschwitz.EU eI� aperto a 150 ragazze e ragazzi residenti nella Provincia autonoma di Trento e con una��etA� A�compresa fra i 17 e 25 anni.

600 auschwitz

A�Promemoria_Auschwitz.EUA� A? un progetto regionale di educazione alla cittadinanza basata sulla memoria, proposto alle giovani generazioni per leggere il tempo presente e comprendere il passato piA? recente. Il riferimento A?, in particolare, alla ricorrenza nel 2015 del 70A� anniversario della liberazione del campo di Auschwitz e della fine del secondo conflitto mondiale. Promemoria_Auschwitz.EU darA� la possibilitA� a 300 ragazzi, 150 trentini e 150 altoatesini, dai 17 ai 25 anni, di intraprendere un percorso di conoscenza ed approfondimento di una tematica che ha attraversato il ventesimo secolo e ne ha segnato la storia: i totalitarismi e la Shoah.

Il progetto prevede tre incontri iniziali, il viaggio in treno fino a Cracovia dal 16 al 22 febbraio e un momento plenario che concluderA� il percorso educativo. Il progetto A? finanziato dalla Provincia autonoma di Trento e dalla Provincia autonoma di Bolzano. Su incarico della Provincia autonoma di Bolzano A? realizzato da Arciragazzi di Bolzano, Arbeitsgemeinschaft der Jugenddienste e Arci del Trentino e curato da Deina Trentino Alto Adige, con il patrocinio del Senato della Repubblica.

Il progetto Promemoria_Auschwitz.EU eI� aperto a 150 ragazze e ragazzi residenti nella Provincia autonoma di Trento e con una��etA� A�compresa fra iA�17 e 25 anni (nati tra il 1/01/1989 e 31/12/1997). La quota di partecipazione a sostegno del progetto A? di 130 euro.
Per aderire c’eI� tempo fino al 20 dicembre 2014 alle ore 12.A�L’iscrizione saraI� possibile esclusivamente dal sitowww.arci.bz.it/arciragazzi attraverso il modulo on-line.

 

Per info: Andrea La Malfa (Arci) 3409839167 – Filippo Bonadiman (Deina) 3498863465

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *