giovedì , 20 Giugno 2024

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE:
I PROGETTI DELLA PROVINCIA
PER 32 GIOVANI

logo-servizio-civile-fvgSono 32 i posti a bando per coinvolgere i giovani nei progetti di Servizio Civile proposti da alcune strutture della Provincia autonoma di Trento. I giovani, con etA� compresa tra i 18 e i 28 anni, interessati a vivere per 12 mesi una��esperienza di Servizio civile nazionale, possono rivolgersi all’Ufficio Servizio Civile della Provincia autonoma di Trento, Via Gilli 3, Trento, al numero 0461- 493100.

Dopo il bando della scorsa estate viene pubblicato ora un nuovo bando, nella��ambito del quale sono inseriti anche i progetti presentati da alcune strutture della Provincia autonoma di Trento, valutati positivamente ma privi della copertura finanziaria dello Stato. La Provincia, finanziando tali progetti, intende offrire opportunitA� aggiuntive di partecipazione ai giovani e sostenere la��impegno che alcune delle proprie strutture investono nella formazione alla cittadinanza attiva dei giovani. Si tratta in particolare di proposte progettuali che spaziano dalla��educazione alla promozione culturale, dalla tutela della��ambiente alla valorizzazione del patrimonio artistico.

I progetti a bando sono:

PROTEZIONE DELLa��AMBIENTE: COLTIVARE LA CULTURA DELLA PREVENZIONE a��2A� Edizione, proposto dalla��A.P.P.A A? un progetto di Servizio Civile nazionale che si propone di intervenire nella��ambito della��educazione ambientale ed in particolare a sostegno della cultura della prevenzione e della tutela del patrimonio ambientale oltre che delle attivitA� tecnico scientifiche di monitoraggio del suolo e delle acque di superficie.
Quattro giovani in Servizio Civile saranno coinvolti, coerentemente alle competenze ed alle attitudini in loro possesso, in attivitA� di informazione e sensibilizzazione sia in ambito scolastico, che di piA? ampio target, e di monitoraggio tecnico, in particolare sulla��acqua e sul suolo implementando la banca dati sulla��ambiente.

ES.SER.CI. Esperienze di Servizio Civile: giovani in rete a�� 2A� Edizione. Ea�� il progetto di educazione e promozione culturale proposto dalla��Ufficio Servizio Civile. La��obiettivo principale del progetto A? stimolare la partecipazione attiva alla vita sociale delle comunitA� attivando iniziative di animazione culturale per favorire la creazione di modalitA� di relazione e incontro permanenti tra i giovani e sollecitando i giovani alla riflessione e alla condivisione di valori della convivenza civile e della solidarietA� sociale.
A quattro giovani in Servizio Civile sarA� proposto di partecipare e collaborare, in funzione delle attitudini personali e delle specifiche competenze, a tutte le fasi progettuali, dalla��analisi dei dati del contesto alla��ideazione e realizzazione delle diverse iniziative.

UN PATRIMONIO DI TUTTI: IL MUSEO – 2A� Edizione. Ea�� il progetto di Servizio Civile realizzato dal Castello del Buonconsiglio;
Si propone di sostenere le iniziative di educazione del cittadino a un uso consapevole del patrimonio culturale. In particolare intende progettare, sperimentare e documentare proposte educative rivolte alla scuola (percorsi di ricerca e progetti in partenariato), agli insegnanti (interventi di formazione e aggiornamento), ai diversamente abili e agli immigrati (progetti di inclusione sociale), alle famiglie; potenziare il servizio di informazione, orientamento e comunicazione rivolto ai visitatori; realizzare indagini sui diversi pubblici del museo ed infine, potenziare il sistema di archiviazione del patrimonio culturale del museo.
Per la realizzazione del progetto saranno selezionati quattro giovani ai quali affidare, in base percorso formativo svolto ed alle attitudini ed interessi personali, le diverse attivitA� in cui si articola il progetto.

PROGETTO BALCANI: DIALOGO INTERETNICO E CITTADINANZA ATTIVA ATTRAVERSO LA COOPERAZIONE TRA COMUNITAa��a�� 2A� Edizione. Il progetto, predisposto dal Servizio emigrazione e solidarietA� internazionale si realizza in parte alla��estero.
Il progetto, in collaborazione dell’Associazione Progetto Prijedor e dell’Associazione Trentino con il Kossovo prevede il coinvolgimento dei giovani in attivitA� finalizzate a: sviluppare relazioni e attivitA� comuni tra istituzioni scolastiche di Prijedor, Peja/Pec e del Trentino; realizzare laboratori per promuovere coesione sociale, dialogo interetnico, cittadinanza attiva, miglioramento della qualitA� della vita quotidiana; promuovere le relazioni e gli scambi tra le scuole di Peja-Pec, di Prijedor e quelle del Trentino; rafforzare e sviluppare le associazioni giovanili esistenti sul territorio di Prijedor e Peja/Pec; sostenere la progettazione e la��organizzazione delle attivitA� delle associazioni giovanili di Prijedor e Peja/Pec; promuovere le relazioni e gli scambi tra le associazioni giovanili di Prijedor e Peja-Pec tra di loro e con il Trentino.

QUALITA� DELLa��AMBIENTE, TUTELA DEL PAESAGGIO E IDENTITA� COLLETTIVE: A? il progetto del Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio. A partire dalla convinzione della��importanza di sostenere la partecipazione della cittadinanza alle scelte che riguardano la qualitA� della vita dei territori e la salvaguardia dei valori ambientali il presente progetto si concentrerA� nella tutela paesaggistica ed ambientale, nella��analisi della struttura insediativa e nella stima dei fabbisogni, nella misurazione delle reti infrastrutturali e relative portate, nella valutazione degli effetti dei piani. Il progetto prevede due fasi: la prima, dedicata alla raccolta e alla��elaborazione delle informazioni raccolte, la seconda alla predisposizione di materiali per la redazione di guide metodologiche, testi ed esemplificazioni, da impiegare successivamente nelle relazioni che si svilupperanno con enti, strutture ed amministrazioni, gruppi di interessi e cittadini che si interessano dei temi della pianificazione territoriale. I giovani seguiranno la��intero processo progettuale, approfondendo gli argomenti che piA? li interessano e potenziando competenze personali e professionali importanti.

MONITORAGGIO DEL TERRITORIO: PREVENZIONE ED EDUCAZIONE AMBIENTALI: A? il progetto del Servizio Geologico;
Il progetto si propone di intervenire a favore della salvaguardia del territorio naturale, attraverso due percorsi specifici, il primo di carattere tecnico scientifico, dedicato al potenziamento del processo di rilevazione e catalogazione delle fonti conoscitive; la��altro attento a diffondere tra la popolazione una cultura moderna di fruizione del patrimonio naturale e geologico.
I giovani saranno coinvolti nelle attivitA� mirate a implementare un servizio di relazione con il pubblico, a promuovere metodologie di intervento che osservino le tappe fondamentali del percorso di ricerca: riconoscere, descrivere e schedare; in attivitaa�� di monitoraggio nelle zone a rischio e nei siti da��interesse e a garantire maggiore fruibilitA� alle fonti e agli archivi.

RETE EUROPEA PER I DIRITTI LINGUISTICI DEI CITTADINI DI MINORANZA: A? il progetto di realizzato dal Servizio per la promozione minoranze linguistiche locali. Il progetto intende creare una��occasione privilegiata di marketing culturale e scientifico per dare visibilitA� a livello nazionale ed europeo alle comunitA� di minoranza linguistica presenti nei paesi della��Unione Europea. La��obiettivo generale sarA� quello di gettare le basi per la�� implementazione di una rete istituzionale, non solo virtuale, nel quale ciascun territorio potrA� portare la propria esperienza e attingere stimoli e strumenti a beneficio del benessere collettivo. I giovani saranno coinvolti ed impegnati in tutte le fasi progettuali di gestione della rete e di realizzazione, dalla impostazione alla realizzazione, di un convegno europeo.

Vedi anche

Progettone: dal 5 marzo si possono presentare le domande per le assunzioni stagionali

Progettone: dal 5 marzo si possono presentare le domande per le assunzioni stagionali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *