lunedì , 28 settembre 2020
Home / Arco / VEGFESTA: ad Arco l’occasione giusta per insegnare il rispetto

VEGFESTA: ad Arco l’occasione giusta per insegnare il rispetto

600Una vegfesta per riscoprire il rispetto verso tutte le forme viventi.A�Per insegnare il rispetto bisogna partire dal basso. Con questa consapevolezza chiara nella testa mi sforzo di insegnare i giusti valori a Gaia e Samuel.

Il rispetto riguarda tutti gli esseri viventi, piante fiori e animali compresi.Sono spesso piA? piccoli e indifesi e per questo vanno rispettati ed aiutati.

a�?Non si corre dietro al gatto!a�? quante volte lo ho ripetuto a uno o la��altro dei miei bambini che consideravano un gioco la��inseguire il nostro gatto domestico che, alla ricerca di un rifugio sicuro, si rifugiava sulle mie spalle?

a�?Ma non A? giusto tu riesci ad accarezzarlo!a�? Mi veniva accusato da una vocina squillante. a�?Se ti avvicini piano piano vedrai che lo puoi accarezzare anche tua�?. E cosA� hanno imparato. Hanno imparato a mostrare una mano aperta, hanno imparato a d accarezzare delicatamente il loro pelo, hanno imparato che per giocare bisogna essere tutti consapevoli e tutti si devono divertire.

Questi insegnamenti li trasportiamo nella vita di tutti i giorni e nei confronti di tutti (piante, animali e persone) che incontriamo sul nostro cammino.

Lo stesso scopo che riscopro nella��associazione a�?lo stesso cieloa�? che il primo giugno ad Arco si fa promotrice della��iniziativa a�?Vegfesta degli animalia�?, un modo semplice e festoso per avvicinare bambini ed adulti ai diritti di umani ed animali.

Avrete la possibilitA� di parlare con chi ha intrapreso una scelta vegana, mentre in un altro stand saranno proiettati dei video per scoprire la bellezza degli animali e del loro rapporto con noi. Ovviamente libri, sia in vendita che in prestito e sarA� possibile incontrare Aida Vittoria A�ltanin, autrice della “Dieta di Eva” e partecipare al laboratorio di cucina con Annalisa Malerba, blogger di “Passato tra le mani”.

Nel pomeriggio l’etologa comportamentalista Ivana Sandri risponderA� alle domande sulle giuste modalitA� per una corretta convivenza con i cani.

Protagonisti saranno anche i bambini con laboratori in cui compilare le schede conoscitive degli animali e imparare a disegnare i mandala, truccabimbi (ovviamente con colori cruelty free), poi laboratori di teatro e riciclo creativo.

Per tutti la possibilitA� di informarsi ai banchetti delle associazioni e degli espositori di prodotti che non sfruttano gli animali e gustare le merci offerte dal mercatino di frutta e verdura a km 0, oppure tisane, dolci e birra veg.

Artisti lungo la strada intratterranno i visitatori con performance musicali e teatrali. Per il pranzo fermatevi ad assaggiare uno dei piatti allestiti dal ristorante Veganima, per la cena invede assaporate i piatti del ristorante Bio Essere: scoprirete che si puA? mangiare bene anche senza sfruttare gli animali. Previste performance musicali e teatrali di vari gruppi di artisti di strada.

Appuntamento ad Arco domenica 1 giugno dalle 10 alle 23, in piazzale Segantini, dietro la chiesa della Collegiata, vicino ai giardini.
Anteprima martedA� 27 maggio alle 20.30 presso “Ecoprisma e Salute” di Dro, con Leonardo Pinelli, pediatra, esperto in nutrizione, e specializzato in endocrinologia-diabetologia che parlerA� di “Alimentazione vegana”.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …