mercoledì , 25 Novembre 2020

Al via il Festival PiA? Piano 2014; VII festival concertistico regionale

SarA� il tango del ContraMilonga Ensemble ad inaugurare martedA� 22 luglio a Roncegno l’edizione 2014 delA�Festival PiA? Piano, organizzato dall’Associazione Sonora Mente. La manifestazione, nata sette fa da un’idea dei pianisti trentini Edoardo Bruni e Monique CA�ola, torna ad animare l’estateA�dal 22 luglio al 13 agostoA�con un calendario quanto mai ricco.

A�600-festival piu piano
La formula A? quella consolidata:A�recital e musica cameristica attorno al pianoforte, filo conduttore di Festival PiA? Piano 2014. Nella trentina di ospiti internazionali che saranno protagonisti degli appuntamenti si contano ancheA�due pittori ed un’attrice. Il Festival PiA? Piano propone, infatti, anche alcune serate dal taglio trasversale, dove la musica entra in dialogo con un’altra arte. I pittori trentini Matteo Boato e Marco Condler troveranno ispirazione nel pianoforte per creare le tele: il primo in un’estemporanea happening artistica, il secondo attraverso una precisa commissione. Mentre Silvia Sartorio racconterA� gli sguardi di due donne musiciste – Clara Schumann e Fanny Menselsshon a�� attraverso le loro parole e la loro musica.
Nella prima settimana di concerti, dopo l’inaugurazione in Valsugana (martedA� 22,A�Roncegno, Palace Hotel, ore 21) il Festival replicherA� la serata di tango nelle Valli Giudicarie (mercoledA� 23,A�Pinzolo, Paladolomiti, ore 21), quindi raggiungerA� la Val di Fiemme (giovedA� 24,Cavalese, Palazzo Magnifica ComunitA�, ore 21 a��A�ingresso a pagamento, prenotazione obbligatoria alloA�0462.340812) per una serata di arie operistiche con due musicisti liguri, il soprano Gianna Queni e il pianista Claudio Cozzani, ed infine arriverA� aA�BressanoneA�(venerdA� 25, Abbazia di Novacella, ore 20.30), nella sudtirolese Valle Isarco, per una fantasia romantica per flauto e pianoforte con Giuseppe Nova e Giorgio Costa.
In occasione dei concerti organizzati a Cavalese (24, 31 luglio e 8 agosto), grazie alla disponibilitA� di Fabio Ognibeni, sarA� possibile visitare nel pomeriggio alle ore 16.00 la ditta Ciresa di Tesero e conoscere cosA� la storia che lega da centinaia di anni gli abeti rossi della Val di Fiemme alle tavole armoniche degli strumenti musicali (visita riservata ai soci dell’Ass. Sonora Mente, per info e prenotazioniA�349.5251238).
Il calendario completo del Festival PiA? Piano ed altre info suA�www.sonoramente.it

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …