lunedì , 20 Maggio 2024

AQUILA BASKET: La Dolomiti Energia ferma anche Venezia, Umana battuta 65-57

I bianconeri difendono in modo superbo (14 recuperi, 26 perse avversarie) e ottengono il terzo successo in fila di questo inizio di girone di ritorno. Craft (18 e 26 di valutazione) il migliore, bene anche Marble LEGGI IL COMUNICATO UFFICIALE

600 DOLOMITI ENERGIA
Trascinata da un Aaron Craft incontenibile (18 punti e 26 di valutazione), e da un Devyn Marble sempre piA? inserito nei meccanismi offensivi della squadra (10), una Dolomiti Energia straordinariamente solida nella metA� campo difensiva (14 recuperi) batte per la seconda volta in stagione l’Umana Venezia, infilando il terzo successo consecutivo di questo entusiasmante inizio di girone di ritorno.

65-57 il punteggio finale della gara, che i bianconeri hanno condotto sostanzialmente dall’inizio alla fine grazie allo straordinario sforzo collettivo prodotto nella propria metA� campo (23 palle perse per gli ospiti), e grazie alla grande presenza a rimbalzo di tutti i giocatori aquilotti (36-32 per Trento il confronto sotto le plance). A poco, in casa Reyer, A? valsa l’ottima prestazione offensiva di Bramos, autore di 17 punti con 4/7 da tre, comprese le due triple che assieme alle due bombe di Tomas Ress hanno dato qualche speranza di rimonta all’Umana nell’ultimo quarto riportando i lagunari fino al meno uno.

La cronaca: Maurizio Buscaglia propone un line up di grande fisicitA�, conA�Sutton, Beto e Hogue schierati assieme a Craft e Baldi Rossi. De Raffaele, che deve fare a meno di McGee (bronchite) oltre che di Tonut (schiena), si affida all’esperienza di Viggiano per tenere alta la pericolositA� offensiva del suo starting five. La difesa della Dolomiti Energia, perA?, non fa prigionieri. Sutton e Beto mordono tutte le linee di passaggio, mentre Craft e Baldi Rossi (2 recuperi a testa) sono semplicemente insuperabili per Haynes e Hagins.

Nonostante l’attacco aquilotto sia Sutton (5 con la bomba del 3-0), Hogue (4 siglati in mischia nel pitturato) e poco altro, il primo quarto A? tutto di marca bianconera: 14-11.A�Nel secondo periodo l’attacco trentino continua a faticare contro la zona veneziana, aggrappandosi alle soluzioni di Craft (7) e al talento di Marble (5) per mettere qualche punto sul tabellone.

Quello che non le riesce nella metA� campo offensiva, Trento perA? lo fa nella propria, grazie a una difesa ai limiti della perfezione. Forzando 16 perse venete in 20 minuti, la Dolomiti Energia arriva saldamente in controllo della gara all’intervallo lungo: 31-25.

Di rientro dagli spogliatoi, Venezia prova a rientrare, ma ai canestri di Hagins e Peric risponde colpo sul colpo il solito Craft (38-32), creando i presupposti per il break bianconero costruito nella seconda metA� del quarto da due rimbalzi d’attacco di Baldi Rossi, che permettono prima allo stesso numero 8 di siglare un gioco da tre punti, e poi a Beto di piazzare la bomba del piA? 10 (44-34 con il portoghese a quota 8). Al 30′ A? 47-38.

In apertura di ultimo periodo, perA?, la difesa trentina perde un po’ di compattezza, concedendo ad Ejim un paio di tagli fino al ferro (49-45). Le triple di Ress e Bramos spaventano i 3.349 del PalaTrento, portando gli ospiti sul meno uno (55-54 al 35′). Ma la capacitA� dei trentini di attaccare l’area in penetrazione e dal post basso permette a Craft, Beto, Hogue e Marble di respingere la reazione della Reyer dalla lunetta, lasciando che la difesa aquilotta faccia il resto. A chiudere i conti, pensa ancora il solito Craft (poi nominato Cavit MVP del match) con il tap in.

Finisce 65-57, con la Dolomiti Energia a festeggiare il terzo successo in fila di questo brillante inizio di girone di ritorno, che proseguirA� a febbraio con le due trasferte in programma a Capo d’Orlando e Reggio Emilia.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – UMANA VENEZIA 65-57 (14-11, 31-25, 47-38)

TRENTINO: Craft 18 (5/6, 1/1), Baldi Rossi 3 (1/4, 0/2), Moraschini ne, Forray 3 (0/2, 1/2), Flaccadori 3 (1/3, 0/2), Beto 9 (1/4, 2/7), Hogue 10 (3/12), Marble 10 (2/5, 1/3), Sutton 9 (3/4, 1/1), Lechthaler ne. Coach: Buscaglia.

VENEZIA:A�Haynes 4 (1/4, 0/5), Hagins 4 (1/3), Ejim 11 (3/5, 0/2, 10 perse), Peric 5 (2/3), Bramos 17 (1/1, 4/7), Filloy 5 (2/3, 1/5), Ress 6 (2/2 da 3), Ortner 0 (0/1), Viggiano 5 (1/1, 1/3), Taddeo ne,A�Visconti ne, Miaschi ne. All. De Raffaele.

NOTE:A�TiriA�liberi:A�TrentinoA�13/17,A� VeneziaA�13/19.A�TiriA�daA�due:A�TrentinoA�17/44, Venezia 10/21.A�TiriA�daA�tre:A�Trentino 6/18,A�VeneziaA�8/24. Rimbalzi: Trentino 36 (Hogue 7), Venezia 32 (EjimA�6).A�Assist:A�TrentinoA�12A�(CraftA�3,A�ForrayA�3), Venezia 16 (FilloyA�6). Spettatori 3.349

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *