SIGNORINE GRANDI FIRME di Maria Teresa e Mirna

pubblicato da: Mirna - 15 febbraio, 2015 @ 8:40 am

Le%20grandi%20Firme%201[1]“Le Grandi Firme è una rivista fondata nel 1924 da Pitigrilli (pseudonimo dell’ebreo Dino Segre), che pubblica romanzi umoristici e novelle erotiche e piccanti. Nonostante o forse proprio per merito dell’alone scandalistico che il genere piccante le procura, grazie alla capacità promozionale di Pitigrilli e all’accorta selezione degli autori, Le Grandi Firme diventa poi «la rivista alla moda della buona borghesia italiana».Via via il tono si fa sempre più leggero e ammiccante, anche grazie alle procaci ragazze in abiti succinti e attillati che animano le copertine disegnate da Gino Boccasile.La Signorina Grandi Firme ha uno stile, è “un fenomeno di costume, una creatura ingenua, romantica, maldestra, sognatrice, pasticciona, in grembiule nero e colletto bianco, in abito da sera o in costume da bagno”.

Possono cambiare il vestito, l’acconciatura, la situazione, ma alcune caratteristiche rimangono costanti e immutate nel tempo: il petto generoso, Signorine Grandi Firme 2015 027il vitino da vespa, la folta chioma bruna, le calze con la riga nera e le gambe lunghissime.”

(Ricerca di Maria Teresa- Ellen)

Potevamo Maria Teresa ed io, le famose Twin Sisters (ex-Kessler)  del Cabaret carnevalesco che si esibisce ogni anno  nel salotto di Cristina, non interpretarle? Non sia mai.

Decidiamo  all’ultimo momento : pochissime prove, colonna sonora delle sorelle Marinetti ed eccoci trasformate  nelle Signorine Grandi Firme 2015 035“ragazze” moderne, audaci e procaci.

Le risate sia durante la preparazione,  la “vestizione” con calze nere dalla riga per le nostre lunghissime gambe...e  sia durante l’esibizione accompagnata dalle  fugaci visioni di giarrettiere rosse e labbra protese al bacio,  sono state tante!

La serata delle Penelopi di Carnevale è sempre magica e allusiva: i tantissimi costumi che Cristina conserva e crea ogni anno ci aspettano nelle sue stanze al piano superiore. Ci trasformiamo con leggerezza e consapevolezza; ciò che ci riveste per un po’ è un’altra faccia della nostra personalità. Persino le Penelopi più vetuste non demordono e si agghindano con cappellini e mantelli cinesi, egiziani, da fatina o semplicemente da qualcosa altro da sè.

Tutto ciò ce lo regala la nostra ospite Cristina che da cinese si è via via trasformata in spagnola, suora , brasiliana…Musica, dolci e dolcettiSignorine Grandi Firme 2015 006, allegria . Momenti in cui ci si toglie il mantello del tran tran quotidiano per rivestire un’altra pelle. Sia essa Primavera, Araba, Tunisina, Jocker…siamo tutte dentro ciò che vogliamo essere in quel momento, avulse dal nostro vero io o forse no?

Certo le Twin Sisters amano follemente calarsi nei panni un po’ osè di Signorine d’altri tempi che amano cantare e danzare e mostrare…le loro lunghissime gambe inguainate in seta nera. Che vorrà mai dire ciò?

Non lo scopriremo mai? Oggi siamo nuovamente paludate con cappotti e foulard bon ton, ma il sogno delle gambe all’aria e della labbra Signorine Grandi Firme 2015 029tumide al peccato ci allieta nel ricordo e nel sogno… almeno per una volta all’anno!

Siamo forse donne da Tabarin? Ai posteri l’ardua sentenza.

condividi

5 commenti
Lascia un commento »

  1. Uaoooo ragazze! Altro che 50 sfumature di grigio!

  2. Cara Mirna-Alice, col tuo resoconto hai ulteriormente prolungato il divertimento! Sei stata bravissima, hai reso l’atmosfera e anche il gusto col quale abbiamo realizzato la nostra esibizione! Davvero bello, semel in anno (ma perché poi solo semel?), lanciarsi in una gioiosa follia… Dico follia pensando ai nostri compleanni che connotano di coraggio quel che facciamo, e si sa che nel coraggio spesso c’è un pizzico di pazzia.
    E’ da sottolineare la nostra perfetta intesa: CI DIVERTIAMO E BASTA, anche se ci prepariamo all’ultimo momento, anche se cambiamo qualcosa pochi minuti prima di cominciare, anche se siamo tutto fuorchè programmate a dovere per tempo. Anzi, proprio questa estemporaneità ci dà una buona dose di adrenalina in più e ci fa essere così contente del risultato!
    Quindi grazie per questo post così bello e grazie anche in primis a Cristina che ci dà queste meravigliose occasioni e in secundis (ma non meno importante) all’amica Giovanna che ci ha procurato la colonna sonora.

  3. nel ringraziare Cristina per la sua ospitalità e partecipazione attiva alle feste di noi donne con particolare entusiasmo e la collaborazione spontanea e ilare delle nostre brave attrici voglio dare a tutte loro un caloroso abbraccio e bacio di amicizia sincera.
    brave

  4. C’ero anch’io! Evviva le signorine Grandi Firme! Interpretazione magistrale!
    E brave tutte le cabarettiste del Carnevale delle Penelopi! Risate a non finire!

  5. Che peccato non aver assistito e applaudito le signorine Grandi Firme, troppo divertenti!
    Scopro un mondo nuovo frequentando questa allegra e colta compagnia.
    E questo mi piace moltissimo, la cosa in assoluto che ho più voglia di fare è imparare… che sia una strada diversa, un’amica nuova o una ricetta facile.
    A presto amici miei, grazie dell’attenzione che mi riservate.