COORDINATE DI PRIMAVERA

pubblicato da: Mirna - 8 marzo, 2015 @ 5:48 pm

Casa delle farfalleSta finendo l’otto marzo.

Non amo pensare che esista solo una data per “festeggiare” la donna.  Ciò vuol dire che siamo diverse dagli uomini? E che gli altri giorni son dedicati a loro? No, siamo tutti esseri umani ed ogni  giorno della vita deve essere una festa. Se si è stati fortunati di nascere in un determinato luogo, in un determinato tempo.

E se si ha la capacità di apprezzare i momenti belli nonostante le possibili traversie e dolori.

Montegrotto 079Donna, primavera, nascita e rinascita, farfalle, acqua.

E i nostri tre giorni alle Terme di Montegrotto hanno seguito queste coordinate primaverili.

Il sole ci è stato amico e noi ci siamo abbandonati al benessere caldo delle piscine, del buon cibo e delle passeggiate. Ma soprattutto al piacere della compagnia, sia per l’amabile conversazione durante i pasti sia per i giochi in acqua. Sì, perchè le risate hanno accompagnato le nuotate con i rotoli-salvagente…usati come i cavalli delle giostre di Mary Montegrotto 035Poppins!

Idea questa dell’eminente psicologo facente parte della compagnia.

Essere ancora un po’ bambini pronti per nuove scoperte e nuove meraviglie.

Visitare la casa delle farfalle che stanno aprendo le loro ali colorate proprio in questi giorni.

Salire ad Arquà Petrarca e godere il dolce panorama dei colli Euganei soffusi dei primi fiori chiari.

Recitare i versi del poeta e sorridere al mondo intorno.

Montegrotto 029Così mi piace assaporare Marzo che arriva con “l‘aria serena come l’occhio di una bambina” perchè la com-passione si annida sempre nei cuori che battono con i ritmi sacri della natura.

 

 

condividi

1 commento
Lascia un commento »

  1. Bella quest’atmosfera leggera e gioiosa, e che salto rispetto a quella dei libri dell’anatomo-patologa del post precedente! (avevo letto anni fa un suo romanzo che mi aveva sì intrigato, ma appassionato no)
    Quel cocktail di giochi, per di più in acqua, di scherzi e buon umore, di amicizia, buon cibo e versi immortali è meraviglioso e Mirna sa sempre come comunicare bene queste cose. Vien proprio da dire “La prossima volta anch’ioooo!”