AGOSTO, AGOSTO per leggere e pensare

pubblicato da: Mirna - 26 agosto, 2017 @ 3:19 pm

P1000924AGOSTO di piccoli grandi pensieri

Un caldo agosto che si congiunge a un’estate particolare che mi ha implacabilmente “messa al muro”.Troppo sforzo nel sopportare i lunghi pomeriggi soleggiati che mi costringono ancora a ripararmi nella camera blu con i miei pensieri grandi e piccoli e i  miei libri.

Poca energia per intraprendere avventure  o forse stanno cambiando le mie  esigenze?

Ecco dunque i pensieri che volteggiano e mi intrigano. Cambiamo i punti di vista.P1000880

Non per niente ho cambiato anche gli occhiali: caduti a Chiavari in un negozio di abbigliamento, ma sostituiti immediatamente  nell’ottico di fronte… Il tempo di un caffè con Stefania nel delizioso bar sotto gli antichi portici  sempre freschi .

Ma devo parlare di LIBRI sebbene per me i libri e i  miei pensieri si intreccino P1000880continuamente con la storia che leggo.

Ciò che vivono e provano i personaggi letterari ci coinvolgono sempre in qualche misura: in fondo la vita tratta di amore, di relazioni, di realizzazione di sè, di scoperte, di coraggio.

P1000972Nella bellissima saga dei CAZALET  che non dovete perdere c’è tutto ciò che la VITA ci dà:

gioie e dolori, sconfitte e vittorie. Bravissima l’autrice inglese  Elizabeth Jane Howard  (1923-2014)

Ormai siamo al quarto volume   “ALLONTANARSI” dove troviamo uno scioglimento dei nodi interpersonali .

Dovete naturalmente leggere i primi tre di cui ho già parlato nel blog per gustare appieno come si sta evolvendo la vita di ognuno dei personaggi  dopo la fine della seconda  guerra mondiale.

Zoe e Rupert si ritrovano, c’è un divorzio tra Edward e Villie, Rachel si rende conto della sua omosessualità repressa, La Duchessa dà sempre consigli saggi a figli e nipoti e i più giovani devono capirsi e trovare la strada da percorrere.

E se Polly improvvisamente fa un incontro importante che la renderà felice, , Clary e Louise dovranno combattere a lungo per superare l’infelicità.

Insomma questa è la vita. Tutti ci ritroviamo nei bei romanzi. A qualsiasi età.Libri e fine giugno 17 012

Questo penso quando finalmente a sera si acquietano gli uccellini canterini ed io mi ritrovo sotto la palma e il nespolo e sento il silenzio – finalmente – intorno a me, e vedo  Mimilla – che sembra essere lo specchio dei  miei sentimenti  – sdraiata  e appagata sul tavolo di ardesia.

 

Allora penso alle cose belle ….in un blog si cerca di scrivere pensieri ottimistici  (sui diari personali quelli più tristi?)  Alla BELLEZZA, alla NATURA indifferente ma con P1000879un suo disegno vitale, alle  persone generose sia di pomodori e zucchine sia di attenzioni e affetto, ai figli, ai genitori amorevoli, ai ricordi d’amore, al bagaglio affettivo che non si perde, ed ancora al mare trasparente, alle farfalle bianche che ieri sera si inseguivano felici  tanto che e sembrava  cantassero

E ai libri amici che non tradiscono mai.

Anche ai bei thrillers islandesi prestatimi da Grazia dove un commissario malinconico riesce a risolvere casi difficili. Si chiama Erlendur…tanti  nomi propri finiscono in dur. Anche il nome dell’autore ARNALDUR INDRIDASON

Si entra nella fredda  Islanda  – e con questo caldo fa piacere – e oltre a seguire il  caso poliziesco, la vita del detective e dei suoi colleghi, si  conosce una vita altra che si svolge  in un punto lontano dal nostro Mediterraneo pieno di sole, luce e calore.

Lettura consigliata da ricercare in biblioteca , ma forse ancora nelle librerie.

 

condividi

2 commenti
Lascia un commento »

  1. Agosto, agosto… e poi già settembre! Ciao Mirna carissima, un ciao pieno di affetto. E’ la coda di una lunga estate calda e mi piace ricordare, di questi mesi, la serata del concerto di Stefania a Genova nella bellissima cornice del cortile di Palazzo Ducale. Stefania è sempre fantastica nel porgere la sua musica e le sue parole, quelle con cui accompagna ed illustra ciò che ci offre con le note. Un ricordo che rimarrà a segnare questa estate 2017.
    Un saluto a tutti gli amici lettori dalla mia (e di Riccardo) coda di estate, precisamente dalla Basilicata, dove stiamo alternando i bagni di mare con visite all’interno: una terra che ammalia, davvero! Oggi, in particolare, abbiamo respirato l’aria di Aliano e visitato la casa stessa in cui Carlo Levi ha vissuto parte del suo confino. Esperienze intense, coinvolgenti.
    Buona fine estate a tutti!

  2. Grazie Maria Teresa cara, vi ho pensato sempre mentre viaggiavate coast to coast in Basilicata. E non vedo l’ora di sentire a viva voce le vostre impressioni. A presto e un abbraccio