Vagolando per Milano tra il 2017 e il 2018

pubblicato da: Mirna - 7 gennaio, 2018 @ 6:19 pm

Cambiare un po’ occorre, cambiamo l’anno? La stagione?

Città?verso Natale 2017 002

Soprattutto cerchiamo di cambiare o far diventare più elastici i nostri pensieri.

Per rinnovarci.

Così mi ritrovo ancora una volta a Milano per la fine dell’anno e la mia giornata è diversa. Amici che non vedo da un po’, verso Natale 2017 005casa elegante bon-ton,  città di dimensioni più grandi.

Un tuffo in energia cittadina  che contagia tutti. Vetrine scintillanti, monumenti moderni, decorazioni ovunque.

IMG_20171230_093926Il Tempo che scorre frenetico e frizzante fermato per un attimo da una scultura di Salvator Dalì.

Mi ritrovo in questa Milano invernale un po’ grigia e umida ma sempre piena di sorprese, come la mostra di Toulouse-Lautrec a Palazzo Reale. Me la gusto con piacere.IMG_20171231_104140

E poi  cammino e chiedo ai milanesi informazioni. Voglio rivedere dopo tanti anni la chiesa di San Maurizio Maggiore completamente affrescata all’interno. Vi giungo attraversando il Castello Sforzesco.

La Bellezza regala emozioni , stupore, sensazioni di pace.

La mia amica abita in una zona centrale.

Da lì posso raggiungere anche  la zona moderna dedicata a Gae Aulenti dove so che c’è la Libreria IMG_20171230_155253Feltrinelli:

Read, Eat, Dream.

Come sono felice.

Libri ovunque da annusare, sfogliare, leggere. E bere un caffè. Mangiare qualcosa.IMG_20171230_153942

I colori della fine pomeriggio dell’ultimo giorno del 2016 rendono d’oro i grattacieli, le vetrate, le fontane colorate.IMG_20171230_152404

La sera una cena elegante con le care amiche.

Pensando alla nostra vita. Alle gioie ed ai dispiaceri.

E l’indomani, il primo gennaio in una piazzetta lì accanto scopro un bar delizioso, d’altri tempi, con un affresco anni Trenta, un cameriere filippino assai gentile.

Il locale si chiama  13 giugno. Perchè? Chiedo al cameriere. Perchè è dedicato  al tredicesimo figlio del proprietario. Nato in giugno.

IMG_20180101_103240Bene.

Bevo un buon caffè e assaporo in esso anche le sorprese che la vita ci può offrire giorno dopo giorno, momento dopo momento.

Naturalmente occorre  essere sempre aperti e disponibili e curiosi.

 Perchè anche dietro l’angolo si può trovare, inventare, arrotondare un attimo di “felicità“.

 

condividi

2 commenti
Lascia un commento »

  1. Deliziosi istanti di lettura Mirna i tuoi racconti brevi, capaci di dare un’istantanea del momento, che mi da gioia. Ho preso questo pomeriggio in biblioteca il libro di Marilynne Robinson ” le cure domestiche”, grazie Mirna.
    Ti/vi abbraccio,
    Miki

  2. Contenta quando so che i miei consigli servono per i momenti di lettura. Mi fa piacere anche sapere che mi leggete. Un abbraccio Miki, un abbraccio a tutti e un buon anno pieno di stupore e scoperte